Tre gare in un unico evento lungo il sentiero tracciato ai tempi della prima Guerra Mondiale per collegare la città di Trento con la sua montagna, il Monte Bondone. E’ il menù della quarta edizione de «La Direttissima», la competizione di corsa in quota che si disputerà domenica 5 settembre nelle versioni denominate K2 con uno sviluppo di 12,7 km e un dislivello di 2053 metri da piazza Duomo a Cima Palon; quindi la versione short K1000, che ha come teatro un percorso con la partenza sempre nel cuore della città di Trento e arrivo in località Vason, dopo aver affrontato 9,6 km e 1456 metri di dislivello positivo; ed infine la KKids non competitiva riservata ai bambini e ragazzi che si svolgerà su vari percorsi con partenza e arrivo a Vason.
Tutte competizioni in salita e tutte in modalità diurna, poiché la K1000 per filosofia si svolge sempre in versione notturna, ma, a causa delle problematiche legate ai protocolli anti Covid, gli organizzatori dello sci club Monte Bondone, coordinati da Yuri Nicolussi, hanno deciso di uniformare il programma della manifestazione.
Nel ricco calendario agonistico delle competizioni di running in montagna «La Direttissima» si distingue per vari motivi e, in particolar modo per lo start nella suggestiva piazza Duomo a Trento. Si contano infatti sulle dita di una mano gli eventi che partono dal centro storico di un capoluogo, ed è pure unico il tracciato di gara, con la prima parte particolarmente verticale, immersa nel bosco, e il tratto in quota su alpeggi e roccia fino a raggiungere i 2098 metri di Cima Palon.
«La Direttissima», come piace sottolineare al Comitato Organizzatore, è un evento in continua evoluzione, che ogni anno cerca di incrementare il programma con l’obiettivo di valorizzare la città di Trento e il suo territorio alpino. Ed anche per l’edizione numero tre ci sono in cantiere interessanti novità, che verranno esposte martedì 24 agosto allo scoccare del mezzogiorno durante una conferenza stampa in programma presso Palazzo Geremia a Trento. Un momento di presentazione e approfondimento che potrà contare sulla presenza del forte atleta di Bolbeno Cesare Maestri, fresco vincitore per la terza volta del titolo italiano di corsa in montagna e sicuro protagonista anche il 5 settembre sulle verticalità del Monte Bondone. E nel frattempo il forte atleta trentino di Vermiglio Davide Magnini, recordman della K2, ha lanciato la sfida sui propri profili social a chi proverà a migliorare il suo primato cronometrico di 1h26’40”. Al femminile invece il tempo da battere è quello di Stephanie Jimenez: 1h50’13”.

Le iscrizioni alle tre gare sono ancora aperte e si possono effettuare sul sito www.ladirettissima.com.