Abbiamo testato la nuova Kinabalu di casa SCOTT, una scarpa di qualità dedicata all’enorme platea dei beginners così come dei trail runners più esperti, per accompagnarli nei loro allenamenti su percorsi compatti e facili.

Comfort ai massimi livelli e tutte le peculiarità di rullata e reattività ormai marchio di fabbrica di casa SCOTT. Vediamo come è andata !

Arriva l’Autunno 🍂 e con la necessità di spostare le proprie corse ed allenamenti dall’alta montagna dei sentieri alle ciclabili ed ai percorsi sterrati e meno tecnici sul fondo valle, giunge anche il momento di riporre le RC da gara ed indossare qualcosa di più easy, protettivo e confortevole.

La linea SCOTT 2020 conferma quei concetti sviluppati nelle ultime stagioni.

Così, dopo averci proposto le emozioni porno delle supertrac RC 2.0 ed averci garantito supporto per le gare e le corse più lunghe con le Kinabalu Ultra RC, ecco il modello giusto per affrontare un autunno di recupero, di trail facili, di corse scacciapensieri nella natura.

Nelle Kinabalu 2 che abbiamo testato troviamo molto delle antenate di cui vi avevamo parlato in un nostro precedente servizio del 2018  grazie al quale possiamo anche valutare nella loro completezza i progressi e miglioramenti tecnici apportati.

I materiali, il look e l’abbinamento colori, come sempre quando si parla di SCOTT, sono di altissima qualità.

Confermati in blocco i capisaldi della linea : rullata facile e reattività sopra la media date dalla tecnologia e-ride e dalla mescola kinetic-FOAM (+14% la restituzione di energia rispetto alla normale schiuma EVA).

Sono caratteristiche che si percepiscono nettamente all’utilizzo, già dalla prima volta e che abbiamo più volte chiamato in causa in un trail facile su una pista sterrata a bordo fiume, un trail che proponeva svariate tipologie di fondo e continui saliscendi.

Versatilità chiedevano e versatilità abbiamo ottenuto, sia nella trazione che nella capacità di adattarsi ora all’asfalto, ora allo sterrato ora al manto erboso ed al sentiero con rocce.

La tomaia in maglia, inserita perfettamente  grazie a degli inserti molto precisi, garantisce avvolgimento del piede e traspirabilita’.

At the End

290 grammi e 8 mm di drop per una scarpa comoda ed adatta a tutti gli utenti e per tutti i tipi di trail.

Non è una scarpa da gara veloce, ma è perfetta per prepararle, le gare, e soprattutto adattissima per trail facili e divertenti, perché le prestazioni ci sono ed il comfort è ai massimi livelli.

Disponibile in 4 colori diversi nella linea uomo e 3 colori in quella donna.

Link alla pagina dedicata al modello sul sito ufficiale scott sports 

No more words, Go out and run !

A seguire ecco il test-album, credit Marco Gulberti

SCOTT KINABALU 2 - Test-Story (photo Gulberti)