Villa di Tirano 26 settembre

Il Mela Vertical andato in scena oggi si conferma come uno dei tracciati più veloci presenti sul suolo italiano e complice una giornata di clima fresco dopo la burrasca di ieri ha fatto registrare notevoli prestazioni cronometriche. In primis è da sottolineare il tempo ottenuto dalla britannica Emmie Collinge (Atletica Alta Valtellina) che con 35’42” ha stabilito una delle migliori prestazioni mondiali di tutti i tempi sui 1000 metri di dislivello (ricordiamo che la differenza di quota del Mela Vertical è certificata da misurazioni ufficiali). Emmie ha demolito il precedente record della manifestazione che apparteneva a Elisa Sortini 39’19” stabilito nel 2018. Si sono comunque ben comportate le due azzurre Valentina Belotti seconda in 38’40” e la stessa Sortini che resta sotto il suo tempo del 2018 siglando un 39’04”. Più staccate Martina Binda 43’00” ed Elisa Compagnoni 44’04”.

In campo maschile Henri Aymonod ha confermato il pronostico della vigilia aggiudicandosi la vittoria e andando molto vicino al record di Michele Boscacci ( 31’17” nel 2017) chiudendo la sua fatica in 31’33”. Piazza d’onore per lo svizzero Roberto Delorenzi che chiude in un ottimo 32’45”. Terza piazza per l’ex ciclista Andrea Acquistapace, sempre più a suo agio su queste competizioni: per lui tempo finale di 33’30”. Al quarto posto il veterano Emanuele Manzi 34’18” a precedere il vincitore dello scorso anno Micha Steiner che chiude in 34’39”. Un plauso va al comitato organizzatore della Pro Loco di Villa di Tirano per essere riuscito a proporre la prima manifestazione  locale post covid in maniera impeccabile rispettando tutte le precauzioni del caso. L’appuntamento è dunque al 2021 per un’edizione ancor più scoppiettante di questo meraviglioso chilometro verticale.

Classifiche:

Villa di Tirano (So) Mela Vertical