Il mondo del mountain running sale sulle alture anniviarde per la grande sfida, è la maratona di New York della corsa in montagna, la più ambita, la più ricca, è la champions …..

5200 partecipanti si sono registrati per le gare Sierre-Zinal 2019, 3000 touristes, 1700 coureurs, 200 junior che partiranno da Chandolin, 300 bambini per la corsa dei 5 ostacoli che si terrà a Sierre il sabato.

Un’attenzione senza precedenti da parte dei media mondiali specializzati nel Trail e nell’offroad, anche se va chiarito subito che la Sierre-Zinal con il cosi detto “spirito trail” non c’entra proprio nulla. Qui si corre forte, e ci sono tutti i più forti del mondo, di zaini nella categoria coureurs (ma anche largamente in quella touristes) non ne vedrete molti 😉 .

Francesco Puppi vola verso Zinal, eccolo al passaggio in quota a Tignousa (edizione 2018 – foto skola)

Sierre-Zinal 2019 significa soprattutto poter seguire lo scontro al top tra Kilian Jornet (ESP) e Jim Walmsley (USA).

Numero record di accreditamenti richiesti nelle ultime settimane presso l’ufficio stampa di Zinal dunque, tutti spingono per venire a coprire e raccontare “The Five Fours Race 4000”.

Kilian e Walmsley dovevano scontrarsi a Chamonix, ma è finalmente alla Sierre-Zinal che hanno scelto di farlo.

Il comitato Sierre-Zinal ritiene il record di Wyatt de 2003 possa cadere, noi siamo comunque dubbiosi ma siamo d’accordo con il team del presidentissimo Vincent Theytaz che la gara non si esaurisce nella sfida tra i due mostri, perchè molti altri super top saranno in gara al cospetto dei cinq-4000.

Ci sarà Petro Mamu, qui vincitore nel 2016 e fresco trionfatore a Thyon, ci sarà Panin Surum, lo scorso anno 3° e col best time da Weisshorn a Zinal, ci sarà Robbie Simpson che ha appena fato faville al FlettaTRAIL e qui ha fatto 2° varie volte, l’ultima nel 2018, ci sarà il leader di coppa del mondo WMRA Andrew Douglas. Soprattutto ci sarà Davide Magnini, il più in forma di tutti e dominatore delle ultime due prove delle Salomon Golden Trail Series, il vero favorito probabilmente.

Magnini alla SZ nel 2018, il vero favorito (foto skola)

Al femminile l’attesa è tutta per la svizzera due volte campionessa d’Europa Maude Mathys, che non ha mai vinto la S-Z e vuole salire sul gradino più alto del podio. Ci saranno molti altri contendenti, come Lucy Murigi Wambui, (KEN), 3 volte vincitrice a Zinal e vera favorita, lei cerca il record! Super attese: Michel Maier (Germania), 1^ nel 2016, Simone Troxler (SUI), 3^ nel 2018, Elisa Desco (ITA) 1^ nel 2011 e poi altre due volte a podio nei recenti anni.

Tantissime Novità di contorno nell’edizione 2019, spicca su tutte la serata cinematografica con la presentazione di 4 cortometraggi molto speciali:

  1. Un film sul design della medaglia Sierre-Zinal 2019, creata incorporando un pezzo di roccia del Weisshorn (realizzazione 2019)
  2. Un film sul mito Sierre-Zinal (realizzazione 2019)
  3. Un film sui migliori momenti dell’edizione 2018 (realizzazione 2018)
  4. Un film Archive imperdibile dell’edizione 1982 (produzione 1982)

TORNA anche  IL NOSTRO CONCORSO !!!! 

come ad ogni Sierre Zinal proporremo il nostro toto-zinal, nei prossimi giorni pubblicheremo un post sulla nostra pagina FB con tutti i dettagli ed il regolamento, bellissimi premi #MOUNTAINRUNNING in palio !!!!

petro vince Zinal 2016….