La coppia di atleti del team Vibram dominano  la prima edizione dell’ascesa da Laveno al Sasso del Ferro: 3.5 chilometri e 900 metri di dislivello per un evento di grande spettacolarità e richiamo sportivo turistico.

LAVENO, 8 luglio– Spettacolare prima gara di specialità Vertical Running a Varese tra rocce, mulattiere e panorami infiniti. Il 1° Vibram Vertikal Sass de Fer ha incoronato il talentuoso svizzero Roberto Delorenzi e l’atleta basca Ainhoa Lendinez Garate, entrambi specialisti delle corse in salita del team Vibram.

Delorenzi ha percorso i 3,5 km di gara, con dislivello di 900 metri, in 32’26”, precedendo Paolo Bonanomi (34’02”) e Luca Ponti (35’08”).
Tra le donne, dominio di Ainhoa Lendinez Garate in 42’11” su Elisa Masciocchi (46’20”) e Elisabetta Digregorio (46’32”)

Oltre cento gli atleti schieratisi sulla linea di partenza posta nel centro di Laveno, a pochi metri dal porto. Il Vertikal Sass de Fer si è poi sviluppato sul sentiero posto alla base della  Funicolare sino alla terrazza panoramica di Poggio Sant’Elsa, da lì sino all’arrivo posto al belvedere del Sasso del Ferro (1.062 metri).
In cima al Sasso del Ferro, dopo un’autentica sfida alla forza di gravità, il belvedere ha offerto una vista mozzafiato, a 360° gradi, sul Lago Maggiore, la Val Grande, Il Monte Rosa e il Campo dei Fiori. Tanti applausi del pubblico dislocato sulla salita per i vincitori ma anche per tutti i partecipanti arrivati alle spalle degli atleti più veloci provenienti in molti casi dall’estero e da fuori provincia.

Vertikal (Luca Mutti) Lendinez vincitrice donna

Non manca poi chi ha affrontato la parete del Sass de Fer senza preoccuparsi della fatica: come Constantin Bostan, 37enne runner italiano con origine moldave, giunto al traguardo in poco più di un’ora e mezza con una protesi speciale (simile a quella di Pistorius) che gli permette di correre e affrontare anche questa sfida senza freni! Complimenti Costa!

La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Sportiva 100% Anima Trail, in collaborazione con la società Funivie del Lago Maggiore che gestisce l’ impianto di risalita che da Laveno porta alla cima del Sasso del Ferro. L’organizzazione di questa gara ha fornito l’occasione di contribuire alla pulizia e riscoperta del sentiero che sale alla base della funicolare e che viene restituito ai turisti e agli appassionati di trekking.

Prossimo impegno per 100% Anima Trail sarà l’organizzazione della manifestazione Campo dei Fiori Trail che il 23 settembre a Gavirate (VA) assegnerà il titolo di Campione Italiano di specialità Trail Running. La gara, alla sua seconda edizione, richiamerà i principali campioni italiani e stranieri di specialità per quella che si preannuncia una delle gare di maggior interesse a livello nazionale. Informazioni sul sito: WWW.CampodeiFioriTrail.it

Credit foto: Luca Mutti

Vertikal (Luca Mutti) Delorenzi vincitore uomo

CLASSIFICHE.

UOMINI: 1. Delorenzi Roberto (Team Vibram) 32’26”, 2. Bonanomi Paolo (Falchi Lecco) 34’02”, 3. Ponti Luca (g.p.Gazzada Schianno) 35’08”, 4. Fattalini Daniele 36’10”, 5. Tosi Marco (ProPatriaARC) 37’56”, 6. Bergamaschi Matteo (Gravity team) 35’05”, 7. Botti Marco (Ossola)

DONNE: 1. Ainhoa Lendinez Garate (Team Vibram) 42’11”,  2. Masciocchi Elisa 46’20”, 3. Digregorio Elisabetta (Atletica Verbano) 46’32”, 4. Fornasa Caterina (Atletica Verbano) 48’16”, 5. Quartesan Chiara (Road Runners) 48’34”, 6. Betteo Alessandra (Ossola Sky Running) 48’53”, 7. Turtora Patrizia (ASD Bognanco) 49’17”,