5 febbraio 2017 – Arriva una vittoria italiana dalla 54^ Coppa Europa per club di cross di Albufeira, in Portogallo, e a firmarla è ancora una volta il ventenne delle Fiamme Oro Yeman Crippa. Impegnato sui 9,7 chilometri della gara assoluta maschile, l’azzurrino resta in agguato alle spalle di Rabah Aboud (algerino in gara per lo Sporting Clube de Portugal) e Ayad Lamdassem (Atletismo Bikila) per 25 minuti, per poi piazzare nei 2 chilometri finali una progressione che non lascia scampo. 30:04 il suo crono al traguardo, con rispettivamente 10 e 29 secondi di vantaggio su Aboud e Lamdassem. Nonostante il trionfo di Crippa, la classifica delle Fiamme Oro è appesantita dalle controprestazioni dei suo compagni di squadra, penalizzati anche da un poco di sfortuna: perché se Paolo Zanatta è 29° in 31:27, l’altro ventenne, il rientrante Pietro Riva, subisce dei problemi alle scarpe e finisce lontano (57° in 32:43), così come Francois Marzetta, che chiude al passo 88° in 34:18.). I cremisi sono complessivamente decimi con 175 punti nella classifica vinta dai turchi dell’Istanbul BBSK (37). crippa GARA DONNE – Fra le donne, sui 6090 metri di gara, domina la keniana, in gara per la squadra turca dell’Üsküdar Belediye, Irene Cheptai che fa valere il suo rango di vicecampionessa mondiale di cross per vincere (20:18) con 22 secondi di margine su Trihas Gebre (Bilbao Atletismo) e 25 su Esma Aydemir (Bursa Büyüksehir belediye), mettendo in cassaforte anche il titolo a squadre che va all’ Üsküdar (26 punti) su Bilbao (36) e Aldershot (43).

Da sinistra verso destra: Elisa Compagnoni, Elisa Desco, Alessia Zecca ed Elisa Sortini

Da sinistra verso destra: Elisa Compagnoni, Elisa Desco, Alessia Zecca ed Elisa Sortini

L’Atletica Alta Valtellina, come noto priva tanto di Emmie Collinge quanto di Valentina Belotti, si batte al meglio e finisce undicesima: al termine di bella prova Elisa Desco è 17esima in 21:42, chiudendo nel bel mezzo tra la quotata spagnola Iris Fuentes Pila e la già vice-campionessa europea juniores dei 1500 metri, la britannica Amy Griffiths. Dopo partenza più vivace, perde qualche posizione nel finale Alessia Zecca, che chiude comunque 53esima in 24:05, mentre Elisa Sortini (24:48) ed Elisa Compagnoni (25:49) terminano invece rispettivamente al sessantesimo e sessantacinquesimo posto.
Elisa Desco, con la maglia verde, verso metà gara

Elisa Desco, in maglia verde, verso metà gara

CUS TORINO – Fra gli Juniores, una bella prova corale degli Under 20 del Cus Torino porta i piemontesi al quinto posto, trascinati soprattutto dal nono posto dell’azzurrino Sergiy Polikarpenko (19:33) e dal 14° di Amanuel Falci (19:51). I turchi del Fenerbahce, che pure piazzano due atleti sul podio individuale (sono il vincitore Ramazan Barbaros e il terzo Omer Oti), si fanno scappare il titolo che finisce in Spagna, sulla bacheca del Playas de Castellon (con 33 punti) davanti proprio al Fenerbahce Sport Club (41). Seguono il Darica Belediyesi Spor Kulubü (69) e lo Sparta AM (88).