Al femminile vittoria per Alba De Silvestro nella prima prova di Tre Cime Experience by Scarpa.

7e4a5299 Manuel Da Col non è Paganini e i bis li concede ben volentieri. Per lui conferma con record nella prova di sola ascesa griffata Cadini Promotion, davanti agli alpini Davide  Magnini e Michele Boscacci. Nella gara in rosa, come da pronostico, la forte scialpinista veneta Alba De Silvestro ha invece messo in fila Giulia Scardoni e Francesca Di Sopra. Come lo scorso anno l’Auronzo Vertical Contest ha aperto ufficialmente il weekend di corse a fil di cielo Tre Cime Experience by Scarpa. Ai nastri di partenza diversi big della nazionale italiana di scialpinismo e molti amatori delle corse podistiche. Obiettivo comune testare gambe e condizione sui 780m di pura salita che da Piazza Santa Giustina, nel cuore di Auronzo di Cadore, li ha portati al traguardo posto dinnanzi al Rifugio Monte Agudo. Sfogliando la lista partenti, oltre al vincitore  Manuel Da Col del Team Scott, spiccavano i nomi degli alpini Matteo Eydallin, Michele Boscacci, Robert Antonioli, Damiano Lenzi, Manfred Reichegger, Nadir Maguet e Davide Magnini. Una starting list che prometteva vera bagarre. E così è stato. Infatti, nonostante il fondo reso pesante e scivoloso dalla pioggia, è saltata la migliore prestazione cronometrica 2015. A battere se stesso è stato, ancora una volta, Manuel Da Col che è riuscito a fermare il cronometro sul tempo di 31’30” (20”in meno rispetto al precedente record). Sul podio anche gli atleti del Cs Esercito Davide Magnini – 31’39”- e Michele Boscacci -31’58”-. Nel top ten di giornata si sono invece piazzati Nadir Maguet, Manfred Reichegger, Damiano Lenzi, Robert Antonioli, Matteo Eydallin, Olivo Da Prà e Francesco Gentilucci. Salvo il record femminile di Francesca Rossi (38’39”). Per vincere la gara in rosa alla talentuosa campionessa di casa Alba De Silvestro è infatti bastato un 42’07”. Secondo posto per Giulia Scardoni – 43’32”-, terzo posto per Francesca Di Sopra -43’46”-. Nelle cinque anche Elisa Valmassoi e Giulia Titton. mcx_4838 Messa in archivio la prima gara,  domenica mattina sarà la volta delle due prove regine della Tre Cime Experience by Scarpa, la Misurina SkyMarathon, 42 chilometri con oltre 3000 metri di dislivello positivo che si svilupperanno dalle sponde del lago di Misurina passando poi per il Lago Antorno, toccando in quota le forcelle dei Cadini, le Tre Cime di Lavaredo e il gruppo del Paterno. Il traguardo sarà allestito sempre a Misurina davanti al Bar Ristorante La Baita. Il percorso della gara più breve, la Cadini SkyRace, 20 chilometri e 1600 metri di dislivello, partirà dal lungolago e toccherà poi il Rifugio Città di Carpi, dopo dei tratti di ripide salite e discese tecniche arriverà al Rifugio Fonda Savio e condurrà poi i concorrenti fino al traguardo, dopo un ultimo tratto molto corribile e senza particolari difficoltà.