Numeri da capogiro per il secondo Trail del Viandante. Tre gare, tre diverse partenze, 11 comuni, 2 province, 200 volontari, oltre 30 associazioni per un unico grande spettacolo griffato Santi Nuova Olonio.   Partenza di prima mattina ad Abbadia Lariana per i 237 eroi  della gara principe da 49km (2730m up), un’ora più tardi è stata la volta dei 537 della 25km (1370 up). Alle 10 la carica dei numerosissimi giovani, delle famiglie con figli al seguito che hanno sfidato pioggia battente freddo e fango per vivere in prima persona questa spettacolare domenica di sport. 
Viandante1
49KM Pioggia, vento, fango, un tracciato duro e muscolare non hanno messo in crisi un super Christian Pizzatti che, dopo avere stravinto la gara 2014 sui 25km, ha alzato l’asticella e vinto questa nuova scommessa. Per lui una prova tutta al comando e primo posto meritato dinnanzi alla famiglia intera che lo attendeva impaziente al traguardo. Con la voce tagliata dall’emozione ha dichiarato: «Questa vittoria va a loro che mi sopportano e supportano. A loro che capiscono tutti i sacrifici che faccio. Sono felicissimo, emozionato e contento di essere qui». Per il portacolori del Team Valtellina finish time di 4h51’36” che gli ha permesso di tenere dietro la stella del PT Skyrunning Fabio Congiu 5h03’39” e il mandellese azzurro di specialità Massimo Tagliaferri – 5h09’48”-. Nelle posizioni che contano anche Alessandro Bonesi, Fabio Di Giacomo, Roberto Ruspantini eLuca Ghisotti.   Al femminile grande prova di forza per l’aprichese del Pt Skyrunning Lucia Moraschinelli capace di vincere in 5h59’42” davanti a Carolina Tiraboschi  -6h17’46”- e Graziana Pè -6h30’26”-. 

25KM Come da pronostico Graziano Zugnoni e Enrico “Beno” Benedetti hanno imposto un ritmo insostenibile ai diretti avversari e condotto la gara da primo all’ultimo metro. Amici, compagni di allenamento e compagni di club nelle fila del santi Nuova Olonio non hanno sprintato sotto lo striscione Diadora di Piantedo e vinto insieme con crono di 2h02’56”. Terzo assoluto il talentuoso skyrunner lecchese Erik Gianola2h04’28”. A seguire troviamo Luca Albini e Alessandro Gusmeroli.  Al femminile, sorpasso vincente a metà gara per la campionessa lombarda di skyrunning Martina Brambilla che ha messo la freccia sulla valtellinese Raffaella Rossi e vinto in 2h20’02”. Seconda piazza per la polivalente Rossi – 2h24’58”- e bronzo di giornata sulle spalle della lecchese Debora Benedetti – 2h25’43”- che ha avuto la meglio sulla vincitrice 2014 Lorenza Combi. Quinta Elena Tagliaferri.  7Km: Tanti, tantissimi concorrenti per la prova non agonistica voluta per avvicinare giovani, famiglie e amatori.  Qui i più veloci sotto una pioggia battente sono stati Diego Rossi  e Elena Ambrosini.  Sul podio con loro sono saliti Daniele Molatore Davide Della Mina Emanuela Oliva e Martina Barri. «Meglio di così non poteva andare – ha commentato nel post race Ivano paragoni del Comitato organizzatore -. E’ stato difficile fare i conti con la pioggia battente di questa mattina, ma la macchina organizzativa ha superato questo difficile esame e questa cosa ci ha fatto oltremodo piacere. Ora non ci resta che invitare tutti alla terza edizione che, speriamo, sia nuovamente con il sole». Maurizio Torri

Classifiche complete:

https://www.corsainmontagna.it/classifiche/piantedo-so-trail-del-viandante