29 aprile 2015 – Appuntamento tricolore, appuntamento con un sogno azzurro per i campioni in erba della corsa in montagna che domenica 10 maggio sono attesi a Sondalo, in Alta Valtellina per i campionati italiani giovanili 2015. Sono circa 500 i ragazzi attesi da tutto l’arco alpino e non solo, alle porte del Parco Nazionale dello Stelvio per l’appuntamento nazionale più importante per le categorie Ragazzi, Cadetti e Allievi. L’Atletica Alta Valtellina è onorata di organizzare per la quarta volta nella sua storia trentennale un campionato italiano FIDAL. DSC00245 Un’esperienza che già un risultato importante l’ha ottenuto: quello di ripristinare in maniera eccellente i bellissimi sentieri che si snodano nei boschi fra i padiglioni di proprietà dell’Azienda Ospedaliera Morelli. Già, perché è proprio questa la location che il presidente del sodalizio dell’Alta Valle, Adriano Greco, ha individuato per disputare l’importante evento. Sondalo è riconoscibile in molte parti d’Italia per quei sanatori che un tempo simboleggiarono un’eccellenza nel loro campo. Ecco così l’idea di portare proprio in questo storico luogo una gara sportiva giovanile, di uno sport come tanti fatto di sacrifici ma di grande sinergia con l’ambiente naturale. IMG_3540 Spazio dunque ai giovani, sostenuti da tutte le Società sportive che metaforicamente invaderanno la cittadina dell’Alta Valle per vivere una giornata all’insegna dello Sport e dell’allegria come solo i ragazzi possono portare. Numerosi gli enti sostenitori di questa manifestazione che meritano di essere citati, il BIM che ha anche ospitato la conferenza stampa nella suggestiva Sala delle Acque di Sondrio, l’Azienda Ospedaliera di Sondrio e Valchiavenna, Regione Lombardia, la Comunità Montana Alta Valtellina, oltre al Comune di Sondalo, al quale si sono affiancati anche quelli privati quali Montura, Mello’s, Sport Specialist, Bresaole Bordoni, Consorzio di tutela dei Vini di Valtellina, Latteria Sociale di Chiuro e Secam. IMG_3538 Un percorso, come anticipato, che risulterà gradito ai ragazzi, come spiega il responsabile di percorso Dario Capitani coadiuvato dal direttore gara Marco De Gasperi. Un giro di circa 1400mt da percorrere più volte a seconda delle categorie, con una salita iniziale di 500 metri piuttosto ripida, seguita da un discesa filante con molti cambi di direzione che esalterà l’estro e l’abilità dei concorrenti. Nel finale, un bel tratto pianeggiante che conducono nel giardino antistante l’ottavo padiglione, sito di partenza e di arrivo delle gare. Per maggiori informazioni, programma e iscrizioni, su www.altleticaaltavaltellina.itsondalo