TV – La manifestazione sarà trasmessa in diretta STREAMING su  http://eurovision.digotel.com/ea/index.html,  mentre sempre domenica su RaiSport 2 verrà proposta una sintesi di 2 ore a partire dalle 19:40. somok035 ORARIO GARE (ora italiana) 9:30 Juniores donne (4.158m) 9:48 Juniores uomini (6.223m) 10:32 Under 23 donne (6.223m) 11:16 Under 23 uomini (7.913m) 12:06 Seniores donne (7.913m) 12:58 Seniores uomini (9.987m)   A Samokov (Bulgaria) è la vigilia dei XXI Campionati Europei di cross. Siamo a 1350 metri di quota e Borovets (dove si svolgeranno le gare) in questo periodo è meta di sciatori anche se le nevicate dei giorni scorsi hanno ceduto il passo ad un bel sole. In mattinata gli azzurri (25 in tutto i convocati) hanno svolto il warm up del percorso che domani si trasformerà nell’arena della rassegna continentale. Il tracciato è stato ridisegnato a causa del maltempo che ha reso impraticabili alcune zone: ora il giro lungo misura poco più di 1114 metri e quello corto 531 da percorrere diverse volte in base alle categorie. L’area di partenza si stringe rapidamente in un imbuto che immette freneticamente nel circuito. Il fondo è molto sconnesso, un misto di ghiaccio e fango, mentre la salita che conduce al traguardo si snoda all’ombra degli alberi ed è coperta di neve. “Un percorso del genere – spiega il Direttore Tecnico Organizzativo Massimo Magnanilivella parecchio i valori in campo. Cambierà gara dopo gara e sarà une bella sfida per tutti”. “Bisognerà stare attenti alla curva secca che dal via porta al giro corto – aggiunge il DT del settore giovanile Stefano Baldiniperchè è un tratto particolarmente insidioso. Sarà importante gestire bene la gara soprattutto nella parte finale”. Designati anche i capitani della squadra azzurra che per questa trasferta saranno Stefano La Rosa ed Elena Romagnolo. somok013 LE SFIDE – A livello senior lo spagnolo di origine etiope Alemayehu Bezabeh punta al terzo titolo in carriera dopo quelli di Dublino 2009 e Belgrado 2013 con la Spagna che cerca la conferma a squadre. Contro di lui i due turchi-keniani Polat Kemboi Arikan, argento 2013, e il ventenne Ali Kaya che appena un anno fa si era messo al collo l’oro junior. Senza sottovalutare il francese Hassan Chahdi, secondo nel 2012 in mezzo agli azzurri Lalli e Meucci. Al femminile ci sono le vincitrici delle ultime tre edizioni della rassegna: l’irlandese Fionnuala Britton (2011-2012) e la francese Sophie Duarte (2013). Iscritte anche la portoghese Sara Moreira, reduce dall’esordio con terzo posto alla maratona di New York, e la svedese Meraf Bahta, campionessa europea dei 5000 metri.

Gli azzurri sul percorso (foto Colombo/FIDAL)
Gli azzurri sul percorso (foto Colombo/FIDAL)

Passando agli under 23, sulla carta se la giocano il britannico Callum Hawkins e il bulgaro Mitko Tsenov, con il belga Isaac Kimeli e il russo Mikhail Strelkov a fare la parte dei giovani rampanti, dopo l’argento e il bronzo junior che hanno rispettivamente conquistato nel 2013. Tra le donne si preannuncia, invece, il duello tra la serba Amela Terzic, sempre sul podio continentale del cross nelle categorie giovanili, e la britannica Emelia Gorecka, campionessa d’Europa junior nel 2013. A livello junior gli azzurrini Yeman Crippa e Yohanes Chiappinelli sono pronti a guidare una determinatissima squadra italiana già medaglia di bronzo nel 2013. Tra le under 20, infine, i nomi sono quelli della turca, vicecampionessa europea junior dei 3000 metri, Emine Hatun Tuna e l’ottocentista britannica Jessica Judd, settima agli Europei di Zurigo. Fonte fidal.it (a.g.) Foto COLOMBO/FIDAL somok004