Il 37enne che attualmente vive a Davos in Svizzera, si è dovuto arrendere solo al eritreo Tesfay Felfele Ufficio stampa fidal Bolzano Gerd Frick è arrivato secondo alla 29^ edizione della Matterhorn-Berglauf, la corsa in montagna ai piedi del Cervino in Svizzera. Il 37enne che attualmente vive a Davos in Svizzera, si è dovuto arrendere solo al eritreo Tesfay Felfele, bronzo iridato nel 2006. Sui 12.5 km (1000 m di dislivello), Frick ha tagliato il traguardo con un ritardo di otto secondi su Felfele. “Finalmente ho ritrovato la forma migliore”, si è dichiarato felice Gerd Frick, azzurro l’anno scorso ai Mondiali di corsa in montagna. Dopo un difficile avvio di stagione, Frick è arrivato secondo alla sua prima partecipazione a questa tradizionale e spettacolare corsa in montagna. l’altoatesino si è dato battaglia con il rivale eritreo su tutti in 12.5 km del percorso. “Nei tratti pianeggianti ho sempre perso un po’, ma nei tratti in salita sono sempre tornato sotto. Alla fine mancava poco.” Prossimo obiettivo per Frick è la famosissima Jungfrau-Marathon tra tre settimane, alla quale parteciperanno altri due fortissimi camosci” altoatesini quali Hermann Achmüller e Hannes Rungger.