Il Team di Leffe a far sua la classica di Chiavenna, mentre Angela Serena ha la meglio su Alice Gaggi Il forfait in extremis della Forestale certo più semplice può aver reso loro la strada, ma è bella sino in fondo la vittoria delle Valli Bergamasche. E in stagione ricca di successi societari, anche e soprattutto tricolori, il team di Leffe diretto da Vanna Castelletti conquista così ulteriore Trofeo, in classica autunnale il cui tracciato, ancora una volta, tra spettacolo ed emozioni, non ha lesinato sorprese. Come quelle riservate dalla prova femminile, laddove l’azzurra Alice Gaggi (Gs Valgerola), spazio ha dovuto lasciare ad un’Angela Serena (Freezone) già comunque annunciata in grande condizione. Una recente influenza (più ancora del lecito rilassamento post matrimonio…) a rendere più difficoltosa la prova della Gaggi, brava comunque ad onorare sino in fondo la sua gara. Per Angela Serena, in chiusura di stagione che ha segnato il suo ritorno ad alti livelli dopo la maternità, il quarto successo a Chiavenna: scontato dire che il percorso delle Marmitte un pochino almeno le si addica…Con Serena e Gaggi, e neppur da loro lontana, sul podio sale anche Lorenza Combi (Runners Colico), che a sua volta precede Cristina Bonacina (Gp Talamona), Maria Rosa Pighetti e l’azzurrina juniores Mabel Tirinzoni (Gp Valchiavenna). Individualmente al femminile, a staffetta al maschile, laddove l’Atletica Valli Bergamasche dunque bissa il successo 2009. Lo fa con Andrea Regazzoni, Massimiliano Zanaboni e Mauro Lanfranchi, con il tempo di 1h 27’36. Gara tutta in discesa per il trio bergamasco, già in testa nella prima frazione, grazie a Regazzoni, sino alla fine della frazione impegnato però dal bravissimo Francesco Della Torre, giovane portacolori del Gs Valgerola in crescita esponenziale. A scavare il gap decisivo ci pensa Massimiliano Zanaboni, che in seconda frazione porta il vantaggio a 1’20” su La Recastello Radici Group di un Eris Costa comunque in rimonta dopo il lancio di Danilo Bosio. Nella frazione finale Mauro Lanfranchi può così controllare, mentre alle sue spalle Fabio Ruga tenta comunque l’impresa, portando la sua Recastello a soli venti secondi dai vincitori. Sul podio sale anche il Gs Valgerola, con Dario Songini e Gianluca Volpi a capitalizzare così al meglio la grande prova di Della Torre. Giù dal podio, altre formazioni valtellinesi: quarta è l’Adm Melavì Ponte (Luca Sanna, Enrico Benedetti e Graziano Zugnoni), quinto il Csi Morbegno A (Marco Leoni, Francesco Peyronel e Giovanni Tacchini). A livello individuale palma del migliore ad un Fabio Ruga che da queste parti sempre vola (28’26”), con il compagno di squadra Eris Costa (28’51”) secondo, Massimiliano Zanaboni (28’52”) terzo, Andrea Regazzoni (29’19”) quarto e Francesco Della Torre (29’25”) quinto. Tra i master successi individuali per Dario Fracassi (Talamona) tra gli M35, Dario Songini (Valgerola) tra gli M40, Venanzio Compagnoni (Alta Valtellina) tra gli M45, Eugenio Panatti (Valchiavenna) tra gli M50, Aurelio Mazzoni (Talamona) tra gli M55 e Costante Ciaponi tra gli M60. Soddisfatto il Gruppo Podistico Valchiavenna, da sempre organizzatore dell’evento, al solito coadiuvato dagli Alpini dell’Ana di Chiavenna e dalla Protezione Civile di Chiavenna. Foto: Comitato Organizzatore Arrivo vincente per Mauro Lanfranchi (Valli Bergamasche) La vittoria di Angela Serena (Freezone) Eris Costa lancia Fabio Ruga Podio femminile Podio maschile Partenza femminile Partenza maschile