TORNA IL LIVE DI www.corsainmontagna.it !!!!

Detto, nel comunicato in settimana a firma del ns Maurizio Torri, dei risvolti azzurri che "insaporiranno" la Gara di Campodolcino/Madesimo, non sono da tralasciare i contenuti in chiave di Campionato Italiano. La gara della Valchiavenna è infatti la 2^ delle 3 prove valide che assegnano il tricolore 2009 di corsa in montagna individuale e per società, logico dunque voltarsi un attimo a ritroso, a circa un mese e mezzo fà, quando sotto il diluvio di Tarvisio e del Monte Lussari si giocò la prima , importante, partita "scudetto". A vincere fu un grande Bernard De Matteis (pod. Valle Varaita), perfetto sul durissimo tracciato friulano a contenere le bizze iniziali di Marco Gaiardo (Orecchiella Garfagnana)  e soprattutto ad affondare il colpo al momento giusto su un Marco De Gasperi (Forestale) non al meglio.  Ma Tarvisio fu anche il giorno di altre due speranze della nostra Corsa in Montagna: Martin De Matteis si arrese solo allo strapotere del fratello, per andare a cogliere un 2° posto il cui valore avrebbe poi confermato alla rassegna continentale del 12 Luglio a Telfes, quando è stato magnifico 6° e decisivo nella lotta per l’Oro a squadre. Poi Riccardo Sterni (Marathon Trieste), il Turbo-Muletto triestino, che chiuse in 3^ piazza la sua prima prova di Campionato Italiano corsa da Assoluto Senior. Giustificata quindi l’attesa per domani, in cui non sono pochi gli addetti ai lavori che si attendono una vera e propria riscossa dei "veterani", chiamati a rispondere sul campo ai numeri che i nuovi campioni della nostra corsa in montagna hanno calato sul banco nella prova Friulana. D’altronde, agonisticamente parlando, i conti si possono permettere di farli solo i fratelli De Matteis, cui basterebbe forse anche solo giocarsi un piazzamento sul podio per mettere in ogni caso una seria ipoteca sul medagliere finale di questi tricolori 2009. Sterni , e con lui De Gasperi, Gaiardo, Toninelli (Valle Camonica), Regazzoni (Valli Bergamasche Leffe), Abate (Orecchiella) e Manzi (Forestale) possono e devono solo concepire una gara d’attacco, che li possa proiettare sui gradini alti del podio del trofeo Madonna d’Europa e di conseguenza riaprire il discorso per la vittoria finale, decisive in tal senso saranno la serenità recuperata da parte di Bernard De Matteis dopo un brutto Europeo,( e la consapevolezza che il valore reale del Campione Italiano in carica non è di certo quello del 20° posto di Telfes) cosi come le motivazioni dei "senatori", chiamati a dare un segnale forte nel momento in cui la corsa alla maglia azzurra è stata di fatto resettata, dopo l’avventura continentale.


Meno Calcoli ma anche meno suspence nella prova Senior Femminile: stante la decisione di Renate Rungger (Forestale) di non prendere parte alle prove con tracciato che prevede anche la discesa è probabile che per Valentina Belotti vi sia l’occasione di chiudere il conto. La Camuna del RunnerTeam’99, recente argento agli Europei, ha nettamente su di sè i favori del pronostico, e l’assenza della rivale diretta in questo momento più credibile le spiana ulteriormente la strada. A beneficiare del vuoto creatosi dalla rinuncia della Rungger potrebbero essere più di tutti anche  Maria Grazia Roberti (Forestale) e Cristina Scolari (Atl. Valle Camonica), con in più una chiamata d’appello per la Campionessa Italiana ed Europea 2008 Elisa Desco (Atl. Valle Brembana), volenterosa di provare a dire la sua in una stagione iniziata davvero in maniera sfortunata per la grande regina del 2008. Outsider più che credibile domani potrebbe essere anche la rientrante Rosita Rota Gelpi, la Campionessa del Mondo 2004 di Corsa in Montagna è segnalata in buona forma e potrebbe rappresentare, soprattutto con la propria esperienza e la classe innegabile, quell’arma in più che anche la Nazionale stà cercando in vista del mondiale di Settembre.


Chiudiamo con le categorie Junior: al femminile Mabel Tirinzoni è chiamata a cancellare la giornata storta vissita all’Europeo, per la Valtellinese della Valchiavenna Liquigas (che corre dunque in casa!!) c’è la ghiotta occasione di ipotecare il titolo italiano. Avversaria sarà la compagna d’azzurro Erika Forni (GSA Valsesia) la quale però, da buona fondista, pare destinata a pagare qualcosa su un tracciato che concederà poco alle sue doti di scalatrice. La speranza è che qualche nome nuovo venga fuori, soprattutto in previsione mondiale, e qui le nomitation sono soprattutto per la squadra dell’Atl. Saluzzo, che ben si è comportata a Tarvisio in occasione della prima prova , piazzando nelle posizioni importanti ben 3 atlete: El Kannoussi, Debucanan, Mondino. Al Maschile tutti a caccia di Xavier Chevrier (P. S. Martin) : malgrado dia il meglio su tracciati di sola salita il Valdostano pare davvero una spanna sopra ai diretti concorrenti. I più accreditati per infastidirlo alla fine potrebbero essere i compagni d’azzurro Cagnati (Caprioli S. Vito), Leoni (CSI Morbegno) e Crippa (Valchiese), con il sondriese Peyronel ed il giovanissimo Ruatti possibili sorprese.


Torna, con i Campionati Italiani, anche l’appuntamento ormai tradizionale e sinonimo di grande evento: LA NOSTRA DIRETTA LIVE su www.corsainmontagna.it. Collegamento con la ns Home Page previsto per ore 09:00, a solo mezz’ora dallo start della prova Junior Femminile, che darà il via al programma di gara.


Come consuetudine terremo aggiornati appassionati e tifosi che non potranno raggiungere la località di gara, inserendo in tempo reale in Home Page le ultimissime dai tracciati di gara, le primissime foto, e qualche battuta a caldo dei protagonisti. Tutti pronti dunque: tazza di caffè da una parte e Mouse dall’altra….www.corsainmontagna.it ….un semplice "click" e sarete LIVE, con noi , DALL’ ALPE MOTTA, PER LA 2^ PROVA DEI CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DI CORSA IN MONTAGNA 2009 !!


per corsainmontagna.it

Alex Scolari

Riccardo Sterni Maria Grazia Roberti