Home » Notizie » Corsa in Montagna » Vanoni: così i giovani, così i Master

Vanoni: così i giovani, così i Master

23/10/12

22 ottobre 2012 – Come da tradizione, i giovani ad aprire il Trofeo Vanoni. Un Vanoni in miniatura, un “MiniVanoni” per meglio dire, giunto ormai alla sua 35a edizione. La  consueta fiumana di ragazzi a sfidarsi sul circuito cittadino che percorre anche la parte iniziale della gara maggiore. A livello di società, l’A.S. Lanzada bissa il successo dello scorso anno precedendo i padroni di casa del G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino e conquista il Trofeo “Mons. Danieli – Battaglion Morbegno” offerto dal Gruppo Alpini di Morbegno. A livello individuale, ecco tutti i podi:

ESORDIENTI F

1ª Alessandra Mauri (A.S. Lanzada)

2ª Samantha Bertolina (U.S. Bormiese)

3ª Francesca Gianola (A.S. Premana)

ESORDIENTI M

1° Matteo Santoni (Atletica Sovico)

2° Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana)

3° Alfredo Nana (A.S. Lanzada)

RAGAZZE

1ª Elisabetta Zuccoli (G.P. Valchiavenna)

2ª Giulia Pelizzatti (Pol. Albosaggia)

3ª Alessia Fognini (G.P. Talamona)

RAGAZZI

1° Belay Jacomelli (U.S. Bormiese)

2° Dionigi Gianola (A.S. Premana)

3° Matteo Masolini (G.P. Valchiavenna)

MiniVanoni: ragazzi al via

CADETTE

1ª Eleonora Fascendini (G.P. Valchiavenna)

2ª Giulia Murada (Pol. Albosaggia)

3ª Ilaria Abate (G.S. CSI Morbegno)

CADETTI

1° Matteo Gregorini (Atletica Vallecamonica)

2° Manuel Canti (Atletica Vallecamonica)

3° Nicholas Corlatti (A.S. Lanzada)

ALLIEVE

1ª Michela Comola (A.P.D. Pont St Martin)

2ª Giulia Compagnoni (Atletica Alta Valtellina)

3ª Alessia Zecca (G.S. Valgerola)

ALLIEVI

1° Nadir Cavagna (Atletica Valle Brembana)

2° Andrea Della Rodolfa (A.S. Lanzada)

3° Claudio Valle (G.S. Orobie)

 

I TITOLI MASTER: 

A Morbegno, si correva anche per i titoli Master, come ormai da alcuni anni da consuetudine in occasione dei tricolori a staffetta dedicati alle categorie assolute. Tra gli uomini la festa più grande, tra i Master A , è per l’Atl. Centro Lario di Alberto Ruga, Oscar Giovio e Paolo Fiorentini (1h43:52) che precede la Pol. Pagnona e l’Us Malonno. Tra i Master B il titolo va invece alla Recastello Radici Group di Flavio Tomelleri, Stefano Cavagna e Roberto Berizzi (1h51:38), con Talamona e Pagnona a completare il podio.

Al femminile, grande soddisfazione per le padrone di casa del CSI Morbegno, che con Cinzia Zugnoni e Michela Trotti fanno loro il titolo riservato alle Master A davanti a Talamona e Pagnona. Tra le Master B nuovo titolo per l’Atl. Aviano, che dice grazie a Daniela Vedelago e Giuliana Bernardi. Sul podio anche la Sportiva Alpinisti e il Csi Morbegno.

Cinzia Zugnoni lancia il Morbegno verso il titolo delle Master A

DICHIARAZIONI

Giovanni Ruffoni (presidente G.S. CSI Morbegno IVC Rovagnati Autotorino):”Siamo veramente soddisfatti perché tutto è andato per il meglio e le gare sono state molto combattute e avvincenti. Un doveroso ringraziamento a enti patrocinanti, sponsor, gruppi di volontariato, atleti, società e pubblico che hanno contributo in maniera determinante a questa giornata veramente speciale. Come CSI Morbegno siamo poi orgogliosi dei risultati ottenuti nel campionato italiano: il titolo nelle master A, il 2° posto negli junior e la medaglia di bronzo nelle master B”.

Alice Gaggi:”E’ stata una bellissima vittoria, io ho fatto del mio meglio, poi la mia compagna Valentina ha fatto un gran gara e recuperato fino al primo posto”

Valentina Belotti:”Sono veramente contenta, non pensavo di riuscire a correre così bene, in salita sono andata forte e in discesa ho controllato”.

Massimiliano Zanaboni:”Per un valtellinese vincere il Vanoni è qualcosa di speciale, farlo poi per la seconda volta in cui è anche campionato italiano è veramente super”

Alex Baldaccini:”E’ andata benissimo! Sono partito con l’idea di correre più forte che potevo, in salita non ho mai guardato il cronometro, quando sono arrivato ad Arzo ho visto che il tempo era ottimo e quindi in discesa ho dato il massimo ed il record è arrivato”.

Francesco Della Torre:”Il terzo posto per noi è ottimo, sapevamo di non poter vincere, ma tutti e tre abbiamo dato il massimo, correre con Alex è una grossa responsabilità”.

Articolo letto 370 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login