Home » Notizie » Corsa in Montagna » Vanoni: a Morbegno anche i Dematteis al via

Vanoni: a Morbegno anche i Dematteis al via

17/10/14

17 ottobre 2014 – Preparatevi ad una parata di stelle, preparatevi a veder gareggiare tutti gli azzurri 2014 della corsa in montagna. Quest’anno il G.S. CSI Morbegno si è davvero superato e a Morbegno (SO), il 26 ottobre, al 57° Trofeo Vanoni e al 31° Vanoni femminile, ci saranno i migliori d’Europa a sfidarsi sul leggendario tracciato che sale fino ad Arzo. Nella conferenza stampa di presentazione svoltasi mercoledì 15 ottobre nella Sala Consiglio del Municipio di Morbegno Giovanni Ruffoni ha dato la “notizia bomba”:”Quest’anno avremo al via anche la Podistica Valle Varaita che schiera i gemelli Dematteis: Bernard campione europeo in carica e Martin bronzo europeo, che già corsero il Vanoni nel 2007”. Ma i campioni non mancano, a partire da coloro che quest’anno hanno vestito la maglia azzurra ad Europei, Mondiali e Snowdon Race: Xavier Chevrier e Luca Cagnati delle Valli Bergamasche, Alex Baldaccini del G.S. Orobie (vicecampione europeo 2013 e detentore del record del Vanoni), Paolo Gallo ed Erik Rosaire, senza dimenticare le donne: Alice Gaggi (campionessa del mondo 2013 e quarta agli Europei 2014), Alessia Zecca, Giulia Compagnoni, Roberta Ciappini (matricole azzurre categoria juniores) ed Elisa Compagnoni.

Valli-Bergamasche

Non vi basta? Aggiungete Pavla Schorna (Polonia) co-detentrice del record femminile, Mateja Kosovelj (Slovenia) argento agli Europei, l’irlandese Sarah MacCormack (Irlanda) vincitrice della Snowdon Race 2014 e sesta ai Mondiali 2013. E tra gli uomini, gli sloveni vincitori lo scorso anno capitanati da Mijtia Kosovelj (campione mondiale lunghe distanze 2011 e 2013), la Francia con Julien Rancon (vincitore tre volte al Vanoni) ed i migliori di Gran Bretagna, Galles, Repubblica Ceca, Polonia, Malta, San Marino, senza dimenticare i padroni di casa del G.S. CSI Morbegno che l’anno scorso chiusero al 10° posto e che quest’anno schierano Marco Leoni, Giovanni Tacchini e Stefano Sansi.

unnamed-2

Ma il Trofeo Vanoni non è solo parata di campioni, è una gara così eccezionale che riesce a far diventare protagonisti proprio tutti: dai ragazzi del Minivanoni agli appassionati che si sfidano ogni domenica nelle gare provinciali e regionali. Il Vanoni è per tutti, “un evento da vivere a 360 gradi” come ha detto il presidente della Fidal Sondrio Mauro Rossini “perché si è protagonisti del Vanoni come atleti, come organizzatori, come spettatori”. Un Trofeo Vanoni che è vanto per la Città di Morbegno,  per il mandamento e per la Federazione Italiana di Atletica Leggera, come hanno detto all’unisono il Sindaco Andrea Ruggeri, il delegato allo sport della Comunità Montana Paolo Croce e il consigliere della Fidal Lombardia Alberto Rampa:”Pensate quante persone hanno conosciuto Morbegno grazie al Trofeo Vanoni, quanti atleti sono venuti a Morbegno grazie al Trofeo Vanoni. Un volano per promozione e turismo di grandissima efficacia”. Le stesse autorità hanno sottolineato anche i messaggi positivi che porta un evento come il Trofeo Vanoni:”Non solo sport, ma anche solidarietà, fratellanza tra i popoli, memoria del proprio passato nel ricordo dei caduti, degli alpini e di personaggi illustri come Ezio Vanoni e Mons. Edoardo Danieli e di amici scomparsi come Felice Bottani, Cirillo Luzzi, Alice Spini, Esa e Teti”. Un Trofeo Vanoni che potrà essere vissuto e rivissuto anche in diretta con la cronaca live su www.channelmorbegno.net, la diretta streaming su www.gscsimorbegno.org, lo speciale TV su TeleSondrioNews (canale 172 del digitale terrestre) e le tre pagine interamente dedicate da Centro Valle nell’edizione in edicola il 1° novembre. Il settimanale Centro Valle verrà anche spedito a tutti gli sponsor e atleti del Trofeo Vanoni come omaggio da parte della società organizzatrice.

Siete tutti invitati ad un evento sportivo da non perdere, lungo il percorso che da Morbegno sale fino ad Arzo lungo la Via Priula e ritorna nel centro città passando per i Bellini e il Tempietto o lungo il viale d’arrivo di via Vanoni dove domenica 26 ottobre si sarà anche “Expo running” la vetrina delle aziende di settore. Da non perdere anche la sfilata per nazioni di sabato 25 ottobre alle ore 17.30 che, dopo la deposizione della Corona al Monumento dei Caduti, porterà tutti gli atleti nella Collegiata di S. Giovanni Battista per la S. Messa con la Comunità di Morbegno. Perché il Trofeo Vanoni non è solo sport ed agonistico, ma anche e soprattutto passione, entusiasmo, solidarietà e amicizia. Amicizia che, tra l’altro, ha fatto nascere 10 anni fa il gemellaggio tra Morbegno e Llanberis e proprio in occasione del Trofeo Vanoni sarà presente a Morbegno una delegazione di amici gallesi guidata da Ken Jones, segretario del comitato gemellaggio di Llanberis e ideatore della Snowdon Race.

 

Il programma:

SABATO 25 OTTOBRE 2014

Ore   17.00 Ritrovo in Piazza Sant’Antonio di tutte le nazioni  e atleti presenti al 57° Vanoni

Ore   17.30 Incolonnamento e sfilata in via Vanoni fino al Monumento Ai Caduti, deposizione Corona

Ore  18.00 S. Messa nella Collegiata di S. Giovanni Battista in suffragio di Ezio Vanoni, di Mons. Edoardo Danieli, dei Caduti del Btg. Morbegno, Don Davide Colico e degli amici, atleti e dirigenti scomparsi.

 

DOMENICA 26 OTTOBRE 2014

Ore 9.00 Inizio gare 36° MINIVANONI

Ore 11.00 Partenza 31° VANONI FEMMINILE

Ore 12.00 Premiazioni 37° MINIVANONI (zona arrivo)

Ore 14.00 Partenza  57° TROFEO EZIO VANONI

Ore 17.30 Premiazioni  31° VANONI FEMMINILE e 57° TROFEO EZIO VANONI nella Sala Ipogea – complesso di SAN GIUSEPPE in via V° ALPINI

 

Cristina Speziale

Addetto stampa G.S. CSI Morbegno

Articolo letto 342 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login