Home » Interviste » Valle Varaita Trail: ce ne parla Danilo Lantermino

Valle Varaita Trail: ce ne parla Danilo Lantermino

05/02/13

Nell’ambiente Trail e Lunghe Distanze in generale sta suscitando molto interesse una nuova gara inserita in calendario: la prima edizione del ValleVaraitaTrail, gara inserita sia in calendario Fidal (dove sarà anche campionato regionale Lunghe Distanze), sia in calendario Fisky. La Podistica Valle Varaita, una società che da sempre e per sua stessa natura è indissolubilmente legata al mondo della corsa in montagna, si sta gettando a capofitto nell’organizzazione del primo Trail in Valle Varaita. Due atleti giallo-neri, con l’appoggio della società, stanno cercando di venir fuori dagli ultimi cavilli organizzativi, anche perché poco manca ormai al lancio delle iscrizioni. 30 km nel vallone di Gilba, con base logistica a Brossasco, all’imbocco della Valle Varaita appunto, stanno facendo gola ai sempre più numerosi appassionati, non solo del Cuneese.

Un suggestivo scorcio del tracciato

Per capire in che cosa consiste questa gara, le sue caratteristiche, i suoi punti forti, abbiamo incontrato un atleta di casa, quel Danilo Lantermino, che oltre ad essere ormai sinonimo di garanzia di primissimi posti in una gara, è anche tra gli organizzatori della manifestazione.

Danilo, finalmente un Trail – ormai quasi il tuo pane quotidiano – in casa tua…

Si, negli ultimi anni ho corso parecchi trail in giro per il Nord Ovest e non solo e adesso grazie a Riki e Luca anche in Valle Varaita ne possiamo avere uno. Organizzare questa gara sarà per loro e per tutto lo staff un forte impegno ma permetterà a molti atleti di conoscere una parte della nostra vallata e di trascorrere una bellissima giornata di festa e sport.

Il vostro sito internet www.vallevaraitatrail.it sta avendo un ottimo successo e parla di rivalutazione del territorio come uno degli scopi principali. Come mai questa scelta, e come mai la scelta di questo percorso, in questo posto, e in questo periodo dell’anno?

Beh, la corsa e la camminata sono il metodo più semplice e naturale per scoprire e visitare posti nuovi. Quindi credo che un Trail sia il modo migliore per riuscire a far conoscere una zona, come quella del vallone di Gilba, a molte persone in una sola giornata. La Valle Varaita è abbastanza conosciuta ma questa vallata laterale meno, per questo motivo, anche grazie all’intervento del comune di Brossasco, si è deciso di percorrere questa zona scegliendo un tracciato più panoramico e completo possibile. E’ stata decisa questa data perché coincide con la ormai conosciuta festa del Legno di Brossasco e inoltre, viste le quote su cui si sviluppa il percorso, da 600 a 1700 mt, questo sembra essere il periodo migliore.

Danilo Lantermino, già azzurro under 18 di corsa in montagna

30 km al primo impatto possono spaventare un po’, soprattutto chi magari vorrebbe lanciarsi in questa disciplina per la prima volta…

Questo è vero, ma credo che il problema sia più mentale che fisico. Nei Trail i percorsi sono sempre vari e ricchi di bellissimi scorci naturali, quindi i km passano più veloci di quanto uno possa immaginare: l’importante è saper dosare bene le proprie risorse.

Nelle vacanze di Natale, grazie anche alla poca neve caduta quest’anno, sei riuscito a provare il giro completo. Dal punto di vista del percorso, che cosa deve aspettarsi chi voglia iscriversi?

Chiaramente io son di parte, ma il percorso è davvero molto bello! Per la descrizione credo sia meglio consultare il sito www.vallevaraitatrail.it perché per me è difficile in poche parole riuscire a descrivere i 30 Km, che comunque, grazie al dislivello contenuto, credo possano essere affrontati da tutti. Sicuramente sono da segnalare i caratteristici passaggi tra le case di alcune borgate e i numerosi km  di dorsale che si percorrono con lo sguardo rivolto verso il Re di Pietra, ovvero il Monviso…

Tu corri nella Podistica Valle Varaita ormai da vent’anni, hai vinto titoli italiani a livello giovanile e sei ormai un veterano, anche se ci sono stati anni difficili. Da un anno a questa parte vesti doppia maglia, essendo anche entrato a far parte del Team Lafuma. Come gestisci queste due casacche?

Sono nato e cresciuto nella Podistica Valle Varaita sotto i consigli e gli insegnamenti di Giulio Peyracchia, ma credo che il fatto di poter correre anche per il Team Lafuma sia un’ulteriore fortuna, perché mi offre la possibilità di imparare e ricevere aiuti e consigli da entrambi. La decisione di correre con la divisa giallo-nera rispetto a quella arancione è dettata dalla tipologia di gara, questo anche grazie all’elasticità dei “boss” Giulio (Valle Varaita) e Maurizio (Lafuma Team).

Ancora un tratto del tracciato

Ultima domanda: come stai e quali obiettivi ti prefissi per questo 2013, dopo un 2012 fatto di molte soddisfazioni, specie proprio nei Trail?

Non amo fare programmi a lungo termine. Per il momento non ho ancora prefissato alcun obiettivo se non proprio quello di far bene al Valle Varaita Trail. A Brossasco il prossimo 28 aprile io ci sarò: vi aspetto!

 

Articolo letto 939 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login