Home » Notizie » Corsa in Montagna » Val di Fassa running 2013 tra novità e conferme

Val di Fassa running 2013 tra novità e conferme

24/01/13

15.a o 2.a edizione che dir si voglia, al via dal 23 al 28 giugno

Tra le novità 2013 due nuovi tratti e il “tappone” sul Lusia

La prima volta della Val di Fassa Running baby

Siglato un accordo con Running Zen

 

Mentre la neve continua a colorare di bianco la Val di Fassa con le Dolomiti a fare da silenti sentinelle, l’edizione 2013 della Val di Fassa Running, giunta alla 2.a edizione ma alla 15.a se si considera la progenitrice Traslaval, si è già messa in moto e dal 23 al 28 giugno farà ancora una volta scoprire alcuni degli angoli più belli del Trentino.

Come consuetudine, anche il 2013 porterà alcune novità, segno (e ormai tratto distintivo) dell’attenzione che il comitato organizzatore guidato dall’appassionato di sport e triatleta Francesco Cincelli (avvalendosi dei preziosi consigli del “papà” dell’evento Stefano Benatti e dei suoi più stretti collaboratori) pone sempre ogni anno nell’inserire qualcosa di inedito, che sia un sentiero o un passaggio in quota o un’intera tappa, affinché anche gli “aficionados’” che da anni partecipano alla gara possano viverla sempre in maniera diversa.

Cinque le tappe, e come di consueto faranno “viaggiare” gli atleti in alcuni dei punti più spettacolari della Valle. Il “riscaldamento” partirà da Alba di Canazei domenica 23 giugno, con la prima tappa di 10,8 km, giusto per prepararsi gradualmente alle difficoltà del proseguo, dove gli scorci sul Gran Vernel saranno forse la distrazione più apprezzata quando si giungerà sul percorso forestale da Penia Alta.

La seconda tappa del 24 giugno parte ed arriva a Campitello (10,7 km di lunghezza), e propone la prima novità 2013: dopo aver preso la direzione Val Duron, con un ripido tratto al 20% si prosegue verso Fontanazzo per imboccare poi, per la prima volta, il famoso percorso Uppa Su, un tratto di 2 km che metterà a dura prova i runners visto che si troveranno di fronte punti di pendenza al 25-30%. Ma la fatica sarà premiata visto che poi ci si troverà di fronte il massiccio del Sassolungo, così vicino che parrà di poterlo toccare con un dito.

Terza tappa (25 giugno) con partenza da Campestrin da dove si srotoleranno i 13,2 km attraverso il paese, poi punto di arrivo, dopo aver percorso tra gli altri anche un tratto di pista della famosa Marcialonga, uno degli appuntamenti storici dello sci nordico in scena lungo le valli di Fassa e di Fiemme.

Quarta giornata di riposo e relax (26 giugno), un momento per ricaricare le pile prima di affrontare le due tappe finali, le più dure. Ma ecco un’altra novità 2013: mentre i “grandi” si riposeranno, saranno i “piccoli” a mettersi le scarpette da corsa: per la prima volta infatti verrà organizzata la “Val di Fassa Running baby”, evento podistico dedicato ai più giovani per far assaporare anche a loro le calde emozioni della manifestazione.

La Val di Fassa Running ripartirà da Soraga il 27 giugno per la tappa più lunga (14 km) che dal lago si dirigerà verso Pozza di Fassa calpestando nuovamente un tratto della pista Marcialonga per 2 Km; poi sarà imboccato il sentiero verso la località Pociace per ridiscendere, sempre su sentiero forestale, verso Soraga Alta giungendo quindi nuovamente a Soraga.

Come da tradizione, l’ultimo giorno, il 28 giugno, è quello del “tappone” della Val di Fassa Running, nomignolo che fa preludere a qualcosa di veramente difficoltoso non per i 12 Km di lunghezza, ma perché i 1000 metri totali di dislivello possono per un attimo far perdere l’equilibrio anche all’atleta più preparato. Tappone che presenta ancora una novità 2013: dopo la partenza dalla “Fata delle Dolomiti”, Moena (situata a 1200m), e dopo il passaggio nella valle del Lusia, sarà imboccato il sentiero Troi del Buro per iniziare gradualmente la salita, addolcita forse dalla splendida vista sul Latemar, verso l’arrivo in Località Le Cune a 2200m dopo aver sgambettato con il fiato corto su quella che, in inverno, è la pista da sci del Lusia e in autunno il gpm della Val di Fassa Bike. Una volta che ci si renderà conto di aver tagliato il traguardo la vista sarà, tanto per stare in tema, mozzafiato.

Ultima novità di questa variegata edizione è l’accordo siglato con Running Zen che in collaborazione con Val di Fassa Running propone, a neofiti e non, la possibilità di partecipare allo Stage Vacanza Running (con tanto di rilascio di certificato finale) tenuto da Ignazio Antonacci (personal trainer e istruttore FIDAL) durante il quale verranno affrontati temi diversi inerenti il mondo corsa, da come gestire gli allenamenti, all’alimentazione, eccetera.

Sul sito internet www.valdifassarunning.it è possibile trovare tutte le informazioni sull’appuntamento podistico ormai entrato nella tradizione fassana, dalle mappe dei percorsi alle iscrizioni (quota 53,00 fino al 31 marzo) alle proposte di soggiorno convenzionate all’evento.

Non ci sono più scuse, la Val di Fassa Running è già in movimento: non resta che spolverare le scarpe da corsa ed iniziare ad allenare i muscoli.

Info: www.valdifassarunning.it

Articolo letto 482 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login