Home » Notizie » Corsa in Montagna » La scomparsa di Raffaella Bailoni, vittima di un incidente in allenamento

La scomparsa di Raffaella Bailoni, vittima di un incidente in allenamento

27/01/14

Grave lutto nella corsa in montagna per la scomparsa, questa mattina all’Ospedale di Trento, Raffaella Bailoni, 50 anni di Vigolo Vattaro, più volte campionessa italiana di Società, negli anni ’90, con l’Atletica Cavit, club che aveva in Antonella Molinari e nelle gemelle Gaddo i punti forza. Domenica pomeriggio, durante un allenamento sulla Marzola, la montagna alle porte di Trento che separa la valle dell’Adige dalla Valsugana e su cui sorgono gli abitati di Villazzano e Povo, è caduta su un sentiero in località Pra’ Grant, perdendo i sensi e rotolando lungo un dirupo. Ritrovata in serata in grave stato di ipotermia, è stata trasportata all’Ospedale di Trento dove ha cessato di vivere ieri mattina. A dare l’annuncio della scomparsa di questa bravissima e dolce atleta sono stati Giorgio Facchinelli, che per anni l’ha seguita come tecnico ed Italo Fedrizzi, storico dirigente dell’Atletica Trento. La Bailoni, atleta semplice, solare e leale è stata a lungo bandiera del club trentino e uno dei suoi punti di forza, capace com’era a garantire sempre prestazioni di alto livello nei momenti più importanti e la passione per la corsa l’alimentava sempre. La famiglia ha disposto il dono degli organi. Venerdì 31 gennaio, alle ore 15.00, i funerali nella sua Vigolo Vattaro.

image001

Giovanni Viel

Articolo letto 4.290 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login