Home » Notizie » Altre specialità » Turin Marathon: fari su Lalli e Incerti, al via anche Bertone e Iozzia

Turin Marathon: fari su Lalli e Incerti, al via anche Bertone e Iozzia

13/11/14

13 novembre 2014 – Torino al centro del mondo maratona nel prossimo weekend, con la disputa della 28° Turin Marathon Gran Premio La Stampa. Sarà gara interessante soprattutto in chiave italiana per una delle quattro Maratone Città d’Arte, nuovo circuito creato dalla FIDAL che, oltre a Torino, comprende Roma, Firenze e Venezia.

Tra uomini e donne, saranno infatti al via ben quattro degli azzurri che hanno disputato la maratona ai campionati Europei di Zurigo. Al maschile proverà a migliorare il proprio primato personale Andrea Lalli (Fiamme Gialle), che sui 42,195km vanta un primato personale di 2h14:25 ottenuto un anno fa a Venezia. Lalli, già preselezionato dalla Direzione Tecnica per i Campionati Europei di Cross del 14 dicembre in Bulgaria, correrà sotto la Mole la sua terza maratona in carriera, specialità in cui torna in gara dopo il ritiro di Zurigo; sulla mezza maratona vanta un personale di 1h01:11 mentre sui 10.000m ha come miglior tempo 28:17. Il molisano, campione europeo di cross 2012, dovrà vedersela con la concorrenza del keniano Samson Kagia, giunto terzo lo scorso anno sul traguardo di Piazza Castello con il suo nuovo pb di 2h10:38. Ancora Kenya al via con Paul Kiplangat, capace di correre in 2h06:00, Samuel Rutto e Titus Masai, capace di un buon 59:41 sulla Mezza Maratona oltre ad aver chiuso la Maratona di Venezia del 2013 in 2h17:36.

Andrea Lalli (foto Colombo / Fidal)

Andrea Lalli (foto Colombo / Fidal)

In campo femminile la chiave azzurra della Turin Marathon è ancora più evidente grazie alla presenza di tre delle atlete medaglia d’oro a squadre nella maratona europea di Zurigo. Si tratta di Anna Incerti (Fiamme Azzurre), Emma Quaglia (Cus Genova) e Deborah Toniolo (Forestale). Anna Incerti, sesta ai Campionati Europei in 2h29:58, vanta un personale di 2h25:32 corso nel 2011 a Berlino ed ha il secondo miglior accredito tra le partenti dopo la keniana Helena Kirop (2h23:37 risalente anche in questo caso al 2011). Emma Quaglia a Torino vanta un ottimo 5° posto nel 2012 quando stabilì il suo primato sulla distanza correndo in 2h28:15 e giungendo seconda italiana al traguardo alle spalle di Valeria Straneo. A Zurigo chiude 14ma in 2h32:45 davanti alla connazionale Deborah Toniolo, 16ma in 2h33:02; da ricordare che nel palmares della Toniolo figura il settimo posto agli Europei di Goteborg del 2006 mentre la Quaglia vanta il 6° posto alla maratona iridata di Mosca 2013.

Al via ci sarà poi anche la vincitrice del 2013, Ivana Iozzia(Calcestruzzi Corradini), con un pb di 2h34:07 mentre è al debutto sulla maratona la giovane Laila Soufyane (Esercito), campionessa italiana 2014 di 10km di corsa su strada e recente terza alla Maratonina di Cremona dove ha corso in 1h12:47. Da non dimenticare anche l’azzurra di corsa in montagna Lunghe Distanze, Catherine Bertone (Calvesi Aosta), a caccia di un risultato nei dintorni del suo personale di 2h34′ e spiccioli. Per il Kenya, oltre alla Kirop, da seguire Esther Ndiema, anche lei come Soufyane al debutto sui 42km, ma capace di correre nel 2014 la mezza maratona di Praga in 1h09:49.

Catherine Bertone

Catherine Bertone

Tra i personaggi noti al via della maratona gli organizzatori segnalano il torinese Mauro Berruto, CT della Nazionale maschile di Volley, in veste di testimonial di CIFA Onlus, ONG che si occupa di migliorare le condizioni di vita dei bambini; e Domenico Quirico, giornalista de La Stampa che fu rapito in Siria nel 2013 e liberato dopo cinque mesi di sequestro. Partenza alle ore 9.30 da Piazza San Carlo con la maratona; alle ore 9.40 sarà la volta della Stratorino La Stampa mentre alle 9.50 via alla Junior Marathon riservata ai bambini.

GIGLIOTTI, VENERDì IL CONVEGNO CON IL PROF. FATICA - Molti infine, come ogni anno, gli eventi collaterali della Turin Marathon Gran Premio La Stampa. In evidenza il convegno di venerdì 14 novembre in cui verrà presentato il libro del Prof. Luciano Gigliotti “Mi chiamavano Professor Fatica” che verrà trasmesso in streaming sul sito del quotidiano torinese La Stampa a partire dalle ore 10.30. Con Gigliotti interverranno tra gli altri il Vicepresidente FIDAL Col. Vincenzo Parrinello, il Presidente Fidal Piemonte Maurizio Damilano, il patron della Turin Marathon Luigi Chiabrera, lo storico GianniOliva e il Vicedirettore de La Stampa Luca Ubaldeschi.

TV - Turin Marathon verrà trasmessa in diretta su Raisport2 a partire dalle 9.00

Articolo letto 258 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login