Home » Notizie » Altre specialità » Tricolori di cross: è tempo di bilanci!

Tricolori di cross: è tempo di bilanci!

01/02/12

Sono passati alcuni giorni dai Campionati Italiani Individuali di corsa campestre, ritorniamo dal Presidente del GS Valsugana Trentino, Mauro Andreatta, per fare un bilancio della manifestazione.

Borgo Valsugana: la scelta del luogo sembra essere stata azzeccata, ampi spazi, ottima logistica, vero?

Senza dubbio, trovare uno spazio così ampio nei pressi di un centro sportivo non è cosa tanto facile. Una location che ci ha permesso di organizzare in maniera ottimale tutta la logistica che un evento di tale portata richiede e comporta.

La diretta su Rai Sport 2, com’è andata?

Direi che in tv si è vista un’altra bella cartolina dal Trentino e dalla Valsugana in particolare. Veramente un’ottima promozione del nostro territorio.

Volontari: abbiamo visto molte giacche rosse sistemate su tutto il campo gara, un bell’impegno…

Fantastici, veramente fantastici. Numerosissimi e soprattutto molto molto professionali!  Una sola cosa: la sera della manifestazione alle 19 il campo gara era completamente smontato. L’impegno e l’abnegazione di tante persone va veramente evidenziata. Non finiremo mai di ringraziarli!

Parliamo delle gare. Non avevi voluto dirci, per scaramanzia, cosa ti aspettavi dai tuoi atleti, adesso puoi dirlo…il sogno nel cassetto era la vittoria di Yemaneberhan Crippa?

Un titolo Italiano vinto in casa e da un atleta del GS Valsugana penso sia un’emozione impagabile!

Crippa, il futuro del mezzofondo italiano?

Non corriamo troppo, non carichiamo sulle spalle di un ragazzino tante responsabilità. Yema deve crescere, e correre divertendosi. Sicuramente il suo tecnico Massimo Pegoretti è una garanzia per la sua crescita come atleta e come uomo!

I complimenti: penso siano stati molti, quale ti ha fatto più piacere?

I complimenti sono stati tanti. Dai dirigenti della Federazione presenti a Borgo, dalle Autorità, dai tecnici, dagli atleti e dal folto pubblico presente e da chi la gara l’ha guardata tranquillamente dal divano di casa.

Mi ha fatto tanto piacere la telefonata di Arese: “ bellissimo, certo, mi ha detto, che avete avuto una fortuna sfacciata….anche il sole da voi! Al che io gli ho risposto.: “Pensa Franco, il tempo era l’unica cosa che avevamo organizzato meticolosamente!!!”

Critiche? Ci sono state?

Proprio nessuna….vuol dire che siamo stati abbastanza bravi!!

Il percorso è stato invertito rispetto a quello della prova di fine novembre, scelta appropriata?

Sicuramente, avevamo bisogno di molti più spazi rispetto alla gara di novembre.

Qualche rimpianto, qualcosa che avresti voluto andasse diversamente?

Migliorare si può sempre……….in futuro vedrete dove andremo ad intervenire!

Dopo questi Campionati Italiani, il prossimo appuntamento importante è il Meeting Internazionale Città di Pergine a luglio, ma cosa possiamo attenderci dal Gs Valsugana Trentino nei prossimi anni? Qualche anticipazione?

Stiamo già lavorando per il futuro: nel 2012 abbiamo ancora il Meeting Internazionale Città di Pergine, nel 2013 un grosso evento (…..), nel 2014 ancora un grosso evento in preparazione del grandissimo evento del 2015!! Noi stiamo lavorando per portare la Valsugana ed il Trentino su palcoscenici sempre più importanti. Voi provate a pensare cosa organizzeremo….sarà qualcosa di eccezionale!

Qualcosa immaginiamo…

Per finire: tre aggettivi per descrivere questi Campionati Italiani.

Bellissimi, emozionanti, gratificanti!

Complimenti e alla prossima!

Marica Martinelli

Articolo letto 368 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login