Home » Notizie » Altre specialità » Trekkenfiel: dopo Zurigo, ecco il numero 18

Trekkenfiel: dopo Zurigo, ecco il numero 18

04/09/14

2 settembre 2014 – Due ori e un argento: i loro volti in copertina. Daniele Meucci e Libania Grenot, passando per Valeria Straneo. Trekkenfild diventa maggiorenne – non che metta giudizio, quello forse mai… -, se non per gli anni, almeno per il numero delle uscite.  Sono 18 e Daniele Perboni e Walter Brambilla incrociano questa volta le firme di Giorgio Cimbrico, Alessandro Castelli e Gianni Perricelli. Tema principale sono ovviamente i recenti Campionati Europei di Zurigo, mentre l’ultima delle firme citate, ovviamente, di marcia va raccontando. Quella stessa disciplina cui ha dedicato vita atletica il campione olimpico di Atene 2004, Ivano Brugnetti. Ricorre proprio in questi giorni il decennale del successo olimpico di dimensioni planetarie di Stefano Baldini. Decennale più o meno anche per Ivano e lui racconta allora di un oro forse un poco dimenticato…

Dal banner che ruota qui a fianco, al solito, buona lettura!

ivano_brugnetti_1b

 

Articolo letto 47 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login