Home » Mondo Trail » Transcivetta 2014: Follador e De Colò ancora imprendibili

Transcivetta 2014: Follador e De Colò ancora imprendibili

21/07/14

La gara di corsa in montagna a coppie ha visto al via 900 formazioni. I due agordini senza rivali, ma non riescono a stabilire il record. Tra le coppie miste vittoria vicentina con Mirko Righele e Federica Boifava, mentre nella gara in rosa il successo è firmato da Angela De Poi e Tina Sbrissa. Alla Transcivetta Kids protagonisti un centinaio di under 12

transcivetta kids, da sx andrea ganz, riccardo ganz, bruno filippo

 

 

 

Alleghe (Dolomiti Bellunesi), 20 luglio 2014 – Ancora Alessandro Follador e Daniele De Colò alla Transcivetta Karpos. La 34. edizione della gara internazionale di corsa in montagna, andata in scena domenica 20 luglio, sul tradizionale tracciato da Listolade (in comune di Taibon Agordino) e i Piani di Pezzè (Alleghe), ha visto imporsi ancora una volta i due agordini, specialisti della corsa ad alta quota. Lungo i 23 chilometri del tracciato (1900 i metri di dislivello positivo) che toccava i rifugi Capanna Trieste, Vazzoler, Tissi e Coldai, De Colò e Follador non hanno avuto rivali: hanno imposto il loro ritmo fin dai primi metri dopo il via da Listolade e hanno guadagnato progressivamente, fino all’arrivo ai Piani di Pezzè che hanno tagliato con oltre 8’ sui piazzati. 2h08’35” il riscontro cronometrico, tempo in linea con quello del 2013 ma troppo alto per il record che, dunque, rimane quello stabilito da Claudio Cassi e Franco Torresani nel 2005 (2h05’46”). Lotta serrata per il secondo posto con i bellunesi Olivo Da Prà e Manuel Speranza davanti fino al Vazzoler, poi raggiunti dai lecchesi Carlo Ratti ed Eros Radaelli e infine, capaci di recuperare dopo il Tissi e non mollare più la seconda posizione fino al traguardo. Terzi Ratti e Radaelli.

tk2014 - podio femminile

La classifica relativa alla coppie miste ha visto il successo dei vicentini Mirko Righele e Federica Boifava, vincitori anche lo scorso anno. Pure nel loro caso la vittoria non è mai stata in discussione: hanno tagliato il traguardo con oltre 13’ sugli altoatesini Patrick Costabiei e Anna Pedevilla. A oltre 17’, invece, Tiziano Gasparini e Mara Golin.

 

Più combattuta la gara delle coppie femminili, con Angela De Poi e Tina Sbrissa a vincere con poco più di 4’ su Deborah Pomarè e Michela Campigotto che hanno preceduto di 20” Stefania Zanon e Patrizia Zanette.

 

PARTECIPAZIONE RECORD – Mai così tanti alla Transcivetta. L’edizione 2014 ha visto il record di partecipazione: 900 le coppie iscritte, 890 quelle che hanno preso il via. 13 le regioni e 37 le province italiane rappresentate. Ma diversi erano anche gli atleti provenienti dall’estero: presenti concorrenti da Svizzera, Slovacchia, Polonia, Inghilterra, Germania e Cuba. Ogni concorrente ha ricevuto una maglietta tecnica realizzata da Karpos in collaborazione con Dryarn. Transcivetta Karpos ha premiato poi anche i vincitori di diverse speciali classifiche. Tra queste il Trofeo Lorenzini, premio per il concorrente più giovane che è andato a Christian Belluco, nato il 16 marzo del 2007, che ha corso insieme al papà Daniele. Tra le squadre, successo per i Vigili del Fuoco.

tk 2014 - podio miste

 

LE INTERVISTE – «Una giornata caldissima, abbiamo sofferto tanto fin dall’inizio: abbiamo capito fin da subito che il record sarebbe stato difficile da stabilire – commentano i vincitori Daniele De Colò e Alessandro Follador, al terzo successo consecutivo nella Transcivetta Karpos -. In ogni caso la Transcivetta è sempre una gara dal fascino unico e della nostra prestazione siamo soddisfatti».

«Anche questa volta sono sul podio, meglio di così non poteva andare – il commento di Olivo Da Prà, secondo classificato con Manuel Speranza -. Capito che non si poteva lottare per la vittoria, con Manuel abbiamo cercato di fare nostro il secondo posto: obiettivo centrato, soddisfazione enorme».

«Siamo gente da gare lunghe e per i primi chilometri abbiamo sofferto la velocità – commentano i vincitori della graduatorie coppie miste, gli specialisti dell’ultra trail Mirko Righele e Federica Boifava -. Ma tutto è andato bene e poi correre tra le Dolomiti è uno spettacolo unico».

Soddisfatti, e non poteva essere diversamente, gli organizzatori. «Abbiamo avuto 900 iscritti e un numero di poco inferiore di partenti: una partecipazione record che ci gratifica del lavoro fatto e che ci è di stimolo per lavorare per il futuro –spiega Silvano Rudatis, coordinatore dell’organizzazione -. Grazie agli oltre300 volontari che ci hanno supportato e alle tante realtà amministrative ed economiche che ci hanno sostenuto».

TRANSCIVETTA KIDS - Sempre ai Piani di Pezzè, si è svolta la Transcivetta Kids, gara per i più piccoli su un tracciato di circa 2 chilometri al parco Avventura proposta dall’Atletica Agordina. Un centinaio i partecipanti. Ilpiù bravo è stato Luca Kerer. Nellla categoria 5-8 anni si sono imposti Mirta Gerardini e Paolo Bez, mentre in quella 9-12 anni Beatrice Colleselli e lo stesso Luca Kerer.

MOSTRA FOTOGRAFICA “6 A” – Uno dei motivi di interesse della Transcivetta Karpos 2014 è costituto anche dalla mostra fotografica “6 A”. Curata da Foto Riva Alleghe e ospitata alla Grande Baita Civetta dei Piani di Pezzè, ripercorre la storia della manifestazione dal 1975 ai giorni nostri. Rimarrà aperta tutta l’estate.

Articolo letto 319 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login