Home » Notizie » Corsa in Montagna » Dold fa sette. Empire State Building Run Up a lui e Moon, Arslan settimo!

Dold fa sette. Empire State Building Run Up a lui e Moon, Arslan settimo!

09/02/12

 

Dold fa sette, sua la vittoria a New York!

Clicca qua per vedere partenza, gara e interviste della spettacolare gara Newyorkese!!

È ancora lui a vincere sull’Empire. Il possente tedesco Dold, praticamente imbattuto nel 2011 nelle gare sugli edifici più alti di tutte le città nel mondo, è riuscito per la settima volta ad imporre la sua legge sull’Empire State Building a New York, con il tempo di 10’28”. Al secondo posto Cristian Redl con 10’36”, ha reso la vita dura a Dold, mentre un aex equo ha negato la gioa del podio al nostro Fabio Ruga, beffato sulla linea da Omar Bekkali in 11’13”. Non si è trattata di una gara velocissima, in quanto il vincitore ha concluso con uno dei tempi (per lui), più alti di sempre, e comunque a quasi un minuto dal record dell’immenso Paul Cracke. Ma gli è bastato per imporsi in questa nuova formula di gara che ha visto solo una decina di atleti selezionati dagli organizzatori, a dispitarsi la vittoria in una “mini mass start”. Per tutti gli altri 400 atleti la partenza era a cronometro, senza la possibilità di inserirsi nella graduatoria dei migliori. E chi ci ha fatto le spese ad esempio, è stato l’australiano Mark Bourne, che per il cervellotico regolamento non potrá fregiarsi del terzo posto, avendo corso in 10’55”. Ci ha provato anche il cinque volte campione europeo di corsa in montagna Ahmed Arslan. Così la lista degli atleti eccellenti che si sono cimentati in questa specialitá si allunga, dopo Wyatt, Mayr, Belotti, Confortola, De Gasperi, Cox, per citarne solo alcuni, ecco anche il venticinquenne turco a cercare fortuna sugli ottantasei piani del colosso newyorkese. Poca fortuna ha riservato il debutto dell’atleta sponsorizzato Red Bull. Un settimo posto in 11’42” che lascia presagire che qualche cosa non gli sia andata per il verso giusto.
Tra le donne è stata la quarantaduenne neozelandese Melissa Moon a tagliare il traguardo per prima, con l’ottimo tempo di 12’39”. Alle sue spalle la favorita della vigilia, l’australiana Susy Walsham in 13’08”, terza l’americana Crissie Wellington in 13’15”. Ottava posizione per la nostra Cristina Bonacina in 14’25”, lo scorso anno fu ottima seconda sull’Empire State Building. Tra gli italiani presenti a NY, da segnalare anche le buone prestazioni dei fratello De Maria, Sara e Davide, la prima undicesima in 17’52”, il secondo pure undicesimo in un davvero eccellente 12’15”.

CLASSIFICA BATTERIE ELITE

1° Thomas Dold (GER)10’28
2° Riedel Cristian/GER) 10’36”
3° Omar Bekkali (BELGIO11’13
4° Ruga Fabio (ITA)11’13
5° Pedro Ribeiro (HKG) 11.24
6°  Berg Jesse 11.25
7 °Arslan Ahmet (TUR) 11.42
8° Krossman Kevin
9° Tromp David
10° Van Orden Tim
11° De Maria Davide (ITA) 12’15
12° Stewart Justin 12’35”
13° Lechner Norbert 12’45”
14°Kuritzly Brian 12’52”
15°Wigglesworth Henry 12’54”
16° Santiago Javier 12’57”
17° Uliarienko Sergiy 13’15”
DONNE
1^ Melissa  Moon (NZL) 12’39”
2^ Suzie Walsham (SIN) 13’08”
3^ Wellington Chriessie (USA) 13’15”
4^ Aklufi Erika 13’22”
5^ Frey Kristin 13’37”
6^ Klarfeld Shari 13’54”
7^ Cindy Harris 14’19”
8^ Bonacina Cristina (ITA)14’25
9^ Hubbard Linda 15’09”
10^ Wittenberg Mary 16’49”
11^ De Maria Sara (ITA)17’52

CLASSIFICA ASSOLUTA BATTERIE ELITE+CRONOMETRO INDIVIDUALI

1 – Dold Thomas – GER – 10:28
2 – Riedl Christian – GER – 10:36
3 – Bourne Mark – AUS – 10:55
4 – Wilson Darren – AUS – 10:59
5 – Bekkali Omar – BEL -11:13
6 – Ruga Fabio – ITA – 11:13
7 – Ribeiro Pedro – POR – 11:24
8 – Berg Jesse – USA – 11:25
9 – Haugsnes Eirik – NOR – 11:36
10 – Crossman Kevin – USA – 11:42

DONNE

1 – Moon Melissa – NZL – 12:39
2 – Walsham Suzy – AUS – 13:08
3 – Wellington Chrissie – USA – 13:15
4 – Aklufi Erika – USA – 13:22
5 – Frey Kristin – USA – 13:37
6 – Klarfeld Shari – USA – 13:54
7 – Harris Cindy – USA – 14:19
8 – Bonacina Cristina – ITA – 14:25
9 – Hucko Stephanie – USA – 14:56
10 – Hubbard Lynda – USA – 15:09

Articolo letto 495 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login