Home » Mondo Skyrunning » Skyrace della Rosetta a Daniel Antonioli e Debora Cardone

Skyrace della Rosetta a Daniel Antonioli e Debora Cardone

10/09/12

“Franco Sancassani & Debora Cardone sono campioni italiani di specialità”

Daniel Antonioli, il campione del winter triathlon, detta i tempi alla SkyRace della Rosetta. Sua alter ego al femminile Debora Cardone che, con questo sigillo conquista pure il tricolore di specialità. Il titolo italiano maschile, alla luce dei risultati ottenuti anche nelle precedenti prove, se l’è invece aggiudicato l’olimpionico di canottaggio Franco Sancassani. Spettacolo in Valgerola con 282 iscritti per una finale tricolore baciata dal sole.

Numeri da record e clima tipicamente estivo a Rasura per l’edizione 2012 della SkyRace della Rosetta, gara finale del campionato italiano di specialità. Successo a 360°, quindi, per la kermesse griffata Sport Race Valtellina che ha richiamato ai nastri di partenza alcuni dei migliori interpreti nazionali e campioni di discipline affine come gli alpini Daniel Antonioli (winter triathlon) Damiano Lenzi (scialpinismo). Per tutti start alle ore 9 puntuali  dal polifunzionale di Rasura con la lunga fila di corridori del cielo che, passando da strade a sentieri in quota, sono entrati all’interno del Parco delle Orobie Valtellinesi….

PRIMA SALITA:

In località Ciani, dopo meno di 20′ dal via, un Damiano Lenzi in grande spolvero detta i tempi agli avversari seguito a brevissimo dal leader di classifica Franco Sancassani e dal campionissimo lecchese del winter Daniel Antonioli.  Al femminile Debora Cardone della Valetudo Skyrunning Italia si è invece portata in scia la transalpina  del Team Valtellina Stephanie Frigerie. Terza piazza momentanea per la scalatrice dell’Atletica Alta Valtellina Alessandra Valgoi.  Archiviata questa prima fase di pura ascesa la gara è divenuta molto più corribile e tutta “da spingere”…

ALPE COMBANINA:

Dopo 30′ uno degli alpeggi più rappresentativi della valle del Bitto ha salutato il passaggio dei concorrenti. Davanti, a dettare i tempi, sempre il terzetto composto da Lenzi, Antonioli, Sancassani. Un cambio ai vertici nella prova in rosa con l’esperta Lorenza Combi che, non appena i sentieri sono tornati corribili, ha messo la freccia su Alessandra Valgoi conquistando la momentanea terza piazza.  Prima e seconda posizione sempre appannaggio di Cardone Frigerie.

ALPE STAVELLO:

Gli alpini del Cs Esercito Courmayeur hanno innestato le ridotte sulla dura rampa che porta al giro di boa di Alpe Stavello guadagnando qualche minuto sull’olimpionico della Marina Militare. Nell’ordine seguono l’orientista Mikhail Mamleev e Riccardo Faverio. Cambiamenti anche nella gara al femminile con Debora Cardona sempre più leader di giornata e di circuito davanti a una Ester Scotti in netta e continua rimonta. Terzo posto per Stephanie Frigerie e quarta piazza per la colichese Lorenza Combi.

BAITE DEL VEN:

Ad 11km dal via, quando le pendenze sono tornate a farsi importanti il campionissimo del winter ha provato la fuga guadagnando la testa della  corsa. Alle sue spalle un Sancassani motivato da un tricolore sempre più vicino ha passato Lenzi che ora è terzo davanti a Mamleev e Faverio. Ancora Cardone leader di gara nella risalita verso la croce della Rosetta. In lizza per il podio Ester Scotti e Stephanie Frigerie.

CIMA ROSETTA & DISCESA FINALE:

Al Gpm, sui 2142m di Cima Rosetta, Antonioli è riuscito a passare con un discreto margine sui diretti avversari. Margine mantenuto su Sancassani e Lenzi anche al termine della dura discesa che immette verso la deviazione di Olano. Approfittando di questa parte tecnica Faverio ha passato Mamleev e puntato chi lo precede. Al Rifugio della Corte Antonioli tiene duro e ipoteca il successo con altri secondi preziosi.

AL TRAGUARDO DI RASURA:

Tre debuttanti sul podio della Rosetta. Successo a braccia alzate per un super Daniel Antonioli che, pur non siglando il nuovo record della gara, ha comunque concluso con l’invidiabile crono di 2h02’28”. Secondo posto e titolo tricolore per Franco Sancassani -2h03’02”- che è riuscito a tenere dietro un dolorante Damiano Lenzi
– 2h06’45” – che nella seconda parte di gara ha dovuto fare i conti  con una caduta e conseguenti acciacchi. Nella top ten di giornata anche Riccardo Faverio, Mikhail Mamleev, Michele Tavernaro, Walter Dell’Andrino, Gil Pintarelli, Carlo Ratti e Alessandro Gusmeroli.

Regina della gara in rosa una super Debora Cardone che ha messo il sigillo sul titolo tricolore (il terzo per lei quest’anno dopo quello a coppie e staffetta) con il tempo di 2h43’24”. Alle sue spalle le compagne di club nelle fila della Valetudo Skyrunner Italia Ester Scotti – 2h45’23”- e una sempre competitiva Lorenza Combi – 2h46’53”-.

GARA GIOVANI: 3km tra le vie del paese per i ragazzini della MiniSkyrace. Nonostante la gara non fosse competitiva, a spuntarla è stato Matteo Ruffoni su Raffaele Massera e Alessandro Gadola. Al femminile ha invece vinto Giorgia Fascendini su Alessia Fascendini e Marta Coden

Tempi Da Battere:

2h00’13” Gil Pintarelli 2010

2h33’56” Raffaella Rossi 2010

Dichiarazioni Post Race:

Massimo Zugnoni Direttore Gara: “Non poteva andare meglio. E’ stata una grande Rosetta e una grandissima domenica di sport. A partire dal record presenze per arrivare ai consensi unanimi che abbiamo ottenuto, non poteva andare meglio. Vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutti quanti ci hanno aiutato e sostenuto nell’organizzare l’evento”.

Daniel Antonioli: “Mi è andata bene. Non sono abituato a gare di questo tipo, ma ho visto che in discesa le gambe giravano e ho tirato dritto sino alla fine. Sono contento. La gara? Molto bella e ottimamente organizzata”.

Debora Cardone: “Dura anche perché ora i chilometri nelle gambe cominciano ad essere parecchi. Sono stanca, ma anche molto soddisfatta di avere corso questa gara… Davvero bella”

  

Maurizio Torri

Articolo letto 311 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login