Home » Altre notizie » Ski Alp: così Vertical e staffetta

Ski Alp: così Vertical e staffetta

07/01/13

6 gennaio 2013 –  Si sono disputati questo fine settimana a Caspoggio i Campionati italiani Vertical e Staffetta, in condizioni a dir poco primaverili: ma nonostante la neve quasi assente, tutto è andato per il meglio. Solo la staffetta, che era prevista nel centro del paese, a causa appunto delle condizioni nevose precarie, ha subito un cambio di postazione, andando così in scena  all’arrivo della prova Vertical.

Il Vertical

Partendo dalle categorie giovanili – per loro 450 i metri di dislivello nella prova Vertical –nella categoria cadetti vittoria per il trentino Davide Magnini, seguito dal bormino dello Sci club Alta Valtellina Davide Canclini e da Oscar Vairetti (Valtartano). Al femminile, invece, primo posto per Giulia Compagnoni. Podio completato da Laura Corazza (Dolomiti Ski) e Giulia Murada (Polisportiva Albosaggia).

Nella categoria junior vittoria per il trentino Federico Nicolini (Brenta Team), seconda piazza per Nadir Maguet (Corrado Gex) e terza piazza per Luigi Pedranzini (Scav); nella gara in rosa invece titolo tricolore per Alba De Silvestro (Dolomiti Ski Alp), seconda e terza piazza per Natalia Mastrota e Erica Rodigari (Scav).

Passando invece alle categorie espoir e senior- per loro la fatica è durata 670 metri- vittoria per il giovane talento Michele Boscacci della Polisportiva Albosaggia, seguito a 4” dall’intramontabile Manfred Reiccheger (Esercito) e dal furicio Robert Antionioli (Esercito), a soli 17” dalla piazza d’onore.

Il podio maschile del Vertical

Ma anche al femminile non si fa dimenticare la solita nota Francesca Martinelli (Scav), dietro solo alla portacolori dell’esercito Gloriana Pellissier. Buona terza piazza anche per la rientrante Raffaella Rossi, dello sci club Valtartano.

Nelle categorie espoir prima e seconda  piazza per Boscacci e Antonioli, seguiti da Davide Pierantoni (Cai Schio) mentre al femminile prima posizione per Elisa Compagnoni (Scav), seconda piazza per Alessandra Cazzanneli (Corrado Gex) e terza posizione per Dimitra Maria Theocaris (Us Aldo Moro).

Tricolore nella categoria master femminile per Silvana Boinati (Valserina) seguita dalla sondalina Miriam Clerici e Paola Vedovelli (Brenta Team). Al maschile vittoria per Guido Pinamonti (Bogn Da Nia), seconda piazza per Dino Sala ( Sci club Sondalo) e terzo posto per Angelo Bernini (Gav Vertova).

La staffetta

Finita una fatica, eccone pronta subito un’altra, il giorno successivo con la prova a staffetta, da tre elementi per giovani e senior maschili, da due invece per quella femminile. Per tutti 200 metri di dislivello comprensivi di discesa e tratto a piedi.

Nei giovani dominio valtellinese con la vittoria per Pietro Canclini – Giulia Compagnoni –  Luca Faifer (Scav), da sommarsi alla seconda piazza del trio Andrea Greco (Sondalo)- Natalia Mastrota – Michele Pedergnana (Scav). A completare il podio ci pensa il Comitato Veneto con Simone Bettega – Alba De Silvestro – Fabio Pettinà.

Al femminile titolo per il duo Scav Francesca Martinelli ed Elisa Compagnoni, seguite dalle altre due coppie valtellinesi Raffaella Rossi-Laura Besseghini (Sondalo) e Lucia Moraschinelli (Polisportiva Albosaggia) e Stephanie Frigerie (Valtartano).

Nella prova maschile vittoria per il trio dell’Esercito formato da Robert Antonioli- per lui anche miglior crono di giornata-, Manfred ReicchegerMatteo Eydallin. In seconda posizione ancora Centro Sportivo Esercito con Dennis Trento – Damiano Lenzi – Daniel Antonioli, mentre in terza posizione padre e figlio Boscacci con Michele e Graziano in squadra con il bergamasco Pietro Lanfranchi.

Nella categoria master, vittoria per il trio dello sci club Fornese David Cappellari – Vito Coradazzi – Ivan Lozza seguiti dai tartanesi Marzio Fognini – Fausto Brivio – Daniele Vairetti.

Appuntamento per il Campionato Italiano individuale Senior il 20 gennaio, con la Pitturina Skirace, mentre i giovani dovranno attendere il 3 febbraio con il trofeo Pizzo Scalino.

E.C.

Articolo letto 97 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login