Home » Notizie » Altre specialità » Sellaronda supersonico: vittorie a tempo di record per Pivk Lanfranchi e Pedranzini Martinelli

Sellaronda supersonico: vittorie a tempo di record per Pivk Lanfranchi e Pedranzini Martinelli

15/03/14

Supersonico Sellaronda. Stabiliti i nuovi record con le vittorie di Tadei Pivk e Pietro Lanfranchi e di Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini.

•Una nottata stellata, perfetta come temperatura e con tanto pubblico ha accompagnato le 600 squadre in gara.

Vincitori

Sin dalle prime ore del pomeriggio il centro di Canazei ha iniziato a preparasi per ospitare 1200 sellarondisti arrivati da ogni parte d’Italia e d’Europa.

La partenza è stata scandita in due momenti differenti per agevolare il regolare flusso dei concorrenti verso il primo riferimento cronometrico: il passaggio al Lupo Bianco in direzione del Passo Sella. Il programma della serata è noto e temuto da tutti i concorrenti, 42 chilometri e 2800 metri di dislivello positivo per affrontare con forza e intelligenza sportiva i quattro passi, Gardena, Sella, Campolongo e Pordoi.

Nella prima parte di gara nessuna delle squadre più titolate alla vittoria finale formate da Manfred Reichegger e Lorenzo Holzknecht, da Damiano Lenzi e Anton Palzer, e da Pietro Lanfranchi e Tadei Pivk, ha scoperto le carte, anzi durante tutta la prima salita i battistrada si sono controllati a vicenda studiando le mosse successive.

Lungo la seconda salita, il Passo Gardena, i battistrada si sono alternati per tirare il gruppo, sapendo bene che la gara si sarebbe decisa lungo l’ultimo passo, il Pordoi. Tra i progetti dei probabili vincitori, visto le condizioni ideali del tracciato, c’era anche il nuovo record della corsa.

Al passaggio dell’intergiro di Corvara le tre coppie sono ancora tutte insieme, inseguite con qualche minuto di ritardo da Thomas Martini-Thomas Trettel, da Davide Galizzi-Federico Nicoloni e da Filippo Barazzuol-Franco Collè.

In campo femminile il pubblico della Val Badia ha applaudito il passaggio della coppia formata dalle bormine Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, in seconda posizione sono transitate Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro. Mentre la conquista della terza piazza era un affare privato tra Maria Lucia Moraschinelli-Anna Moraschietti e Dimitra Theocharis e Federica Osles.

Nella salita del Campolongo Lorenzo Holzknecht attacca con il cordino Manfred Reichegger e provano a fare un po’ di forcing, e guadagnano qualche metro di vantaggio da Lenzi-Palzer, e Lanfranchi e Pivk.

Mentre i naviganti di internet seguivano in diretta streaming l’andamento della competizione, a Canazei saliva la tensione in attesa dell’arrivo della prima coppia.

 

Nella discesa del Campolongo Lanfranchi e Pivk prendono qualche secondo di vantaggio ed escono dal cambio pelli di Arabba in prima posizione. Anche Pivk “aggancia” Lanfranchi alla fettuccia e sale con un ritmo impressionante. Sembra che gli inseguitori non riescano a tenere il loro ritmo, la vittoria della diciannovesima edizione è nelle mani di Pivk e di Lanfranchi. I responsabili dei controlli al Passo Pordoi annunciano via radio il passaggio dei battistrada con quasi tre minuti di vantaggio su Reichegger-Holzknecht e Lenzi-Palzer.

I due battistrada volano veloci giù dal Passo Pordoi verso lo striscione d’arrivo posto in centro a Canazei, la loro discesa è sicura e velocissima. Pivk e Lanfranchi si presentano davanti allo striscione d’arrivo a mani alzate e accolti da un tifo assordante. Il loro tempo, 3:06’14’’ è anche il nuovo record del percorso,

Con 3’06’’ di ritardo tagliano il traguardo Reichegger-Holzknecht soddisfatti della loro seconda posizione. Sul terzo gradino del podio salgono Lenzi-Palzer con il tempo di 3:09’53’’. Thomas Martini e Thomas Trettel sono quarti, mentre Filippo Barazzuol e Franco Collè sono quinti. L’inedita coppia formata da Davide Galizzi e da Federico Nicoloni è sesta.

In campo femminile la lunga cavalcata di Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini non ha incontrato momenti di difficoltà, alle loro spalle Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro e Maria Lucia Moraschinelli e Anna Moraschietti si sono contese i gradini più bassi del podio. Nell’ultima salita le cose non cambiano, il vantaggio rimane invariato e le due bormine tagliano il traguardo in solitaria fermando il cronometro con il tempo di 3:52’21’’. Anche per loro è record.

In seconda posizione arrivano a Canazei con due minuti di ritardo il team formato da Cecilia De Filippo e Martina De Silvestro. Dopo una bellissima gara, sempre all’attacco tagliano il traguardo in terza posizione Lucia Moraschinelli e Anna Moraschietti con il tempo di 4:16’46’’.

Nella serata perfetta della diciannovesima edizione sono stati abbattuti tre record, i primi due si riferiscono ai tempi cronometrici, mentre il terzo è stato stabilito in base al numero di partenti per una gara di scialpinismo. Per sottolineare l’importanza, la bravura degli atleti e la velocità della pista, le prime quattro coppie sono state sotto il record stabilito da Guido Giacomelli e Lunger Hansjoerd (3:15’07’’) del lontano 2009. Sotto il traguardo di Canazei molti sellarondisti guardando il tempo finale esultavano per la gioia di aver stabilito il loro personale record, i complimenti vanno fatti anche a loro!

classifica

Fonte: comitato organizzatore

Credit foto: Sito web organizzazione

Articolo letto 185 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login