Home » Notizie » Altre specialità » Rincorsa europea…

Rincorsa europea…

24/11/11

Un tempo era Condino, ora tocca a Borgo Valsugana. Dalla Valle del Chiese alla Valsugana, ma in Trentino si rimane, scegliendo peraltro località che pure ospiterà, sul finir del prossimo gennaio, i tricolori assoluti della specialità. Cross protagonista ora come allora, e due settimane dopo Volpiano si torna a chiedere ai prati trentini di emettere i verdetti definitivi in vista dell’appuntamento continentale del prossimo 11 dicembre.
Qualcuno, quel pass, già al sicuro pare averlo messo dopo la prima prova di selezione, con l’aggiunta di altri che giustamente hanno potuto incentrare la preparazione direttamente sui Campionati. E’ il caso, ad esempio, di quell’Amhed El Mazoury (Fiamme Gialle), già medagliato europeo tra gli under 23 anche nell’estate su pista.
Alla vigilia della prova organizzata dal Gruppo Sportivo Valsugana, proviamo a dare un’occhiata alla lista degli iscritti e azzardare qualche previsione. Con lo sguardo sempre votato a scorgere, tra quelle stesse liste, gli specialisti della corsa in montagna

Gli juniores
Al femminile, possibile assistere alla replica del duello tra Maria Virginia Abate (Camelot) e Valentina Elli (Atl. Brescia), finite nell’ordine sui prati di Volpiano. Laddove sulla loro scia chiusero le due portacolori del Cus Torino, Martina Merlo e Beatrice Curtabbi, quest’ultima già vincitrice, con l’azzurro indosso, nel WMRA Youth Challenge nel 2009.
Al maschile, con Giuseppe Gerratana già lanciato verso Velenje, favori del pronostico allora dirottati su Abdelmjid Ed Derraz (Vittorio Alfieri Asti), finito alle spalle del siciliano a Volpiano. Ma fari puntati anche e soprattutto su Rachik Yassine (Cento Torri Pavia). Tra coloro che cercano gloria, insieme ai vari Massimi, Pettenazzo e D’Onofrio, anche l’azzurrino della montagna Dylan Titon (Assindustria Padaova), settimo nella prima prova di selezione, appena dietro all’allievo Italo Quazzola, pure qui atteso tra i protagonisti.
In ottica montana, tornano in gara anche il valsusino Andrea Pelissero (Atl. Susa), undicesimo a Volpiano, l’irpino Enrico Lembo (Montemiletto Runners) e il tricolore in carica Cesare Maestri (Valchiese), ma occhio anche al suo compagno di squadra, l’ancora allievo Nekagenet Crippa.

Le promesse
Se al femminile Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) e Giorgia Morano (Cus Torino), già convocate anche per il raduno di Riva degli Etruschi, paiono poter ripetere le belle prove di Volpiano, la prova maschile potrebbe ripresentare soprattutto la sfida tra gli amici-nemici Riccardo Sterni (Esercito) e Patrick Nasti (Fiamme Gialle). Con il debutto crossistico di Michele Palamini (Gav Vertova), già bravissimo nei tricolori di mezza maratona, attesa anche per Michele Fontana (Areonautica) e Andrea Scoleri (Aeronautica). Ma il tifo della corsa in montagna sarà tutto per il tricolore promesse Luca Cagnati (Caprioli San Vito), a caccia di sogni importanti anche sui prati di Borgo Valsugana.
Per gli under 23, in ogni caso, interessante sarà anche il confronto diretto con gli assoluti.

I seniores
Sarà nuovo assolo per Valeria Straneo? L’alessandrina del Runner Team Volpiano, dominatrice nella prova organizzata dal suo sodalizio di appartenenza, parte da grande favorita anche in Valsugana. A Valentina Costanza (Esercito) e Giovanna Epis (Forestale) il compito di rimanerle vicine, magari in questo assistite anche da Angela Rinicella (Esercito) e dalle rientranti Giulia Francario e Laila Soufyane, loro pure in casacca bianco-azzurra. “Mondo montagna” a seguire con interesse la prova di Mateja Kosovelj, intenzionata a difendere i colori sloveni nella rassegna continentale che torna a casa sua.
In campo maschile, la logica dice di puntare nuovamente sui primattori di Volpiano, Stefano La Rosa (Carabinieri) e Gabriele De Nard (Fiamme Gialle), due di quelli che raramente tradiscono. A sfidarli, questa volta, anche il numero uno della maratona azzurra, Ruggero Pertile, insieme agli altri finanzieri Yuri Floriani e Daniele Caimmi. A caccia dell’azzurro anche Kaddour Slimani, mentre la montagna che si cimenta nei cross torna a puntare su Antonio Toninelli (Valle Bremabana), Bernard Dematteis (Esercito) e Alex Baldaccini (Gs Orobie), mentre quasi certamente dovrà rinunciare a Martin Dematteis, già acciaccato in quel di Volpiano. Mateja tra le donne, Mitja tra gli uomini, in casa Kosovelj comune è l’obbiettivo: poter essere in gara a Velenje. In bocca al lupo, allora, pure a loro.

Paolo Germanetto

La lista degli iscritti:
http://www.fidal.it/2011/COD3145/Lista.htm

Articolo letto 204 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login