Home » Notizie » Corsa in Montagna » Pochi big ma grande gara alla Biella-Santuario di Graglia

Pochi big ma grande gara alla Biella-Santuario di Graglia

15/04/13

GAGLIANICO 14 aprile- La primavera è arrivata anche per i podisti più indomiti e abituati a ogni intemperia. Chi ha partecipato alla 11a riedizione della “Biella – Santuario di Graglia” ha avuto la possibilità di godersi le strade in salita del biellese alle pendici del Mombarone in condizioni ideali, tanto dal punto di vista climatico che ambientale. E i numeri confermano: 260 erano le pre-iscrizioni chiusesi venerdì scorso, con una importante rappresentanza del settore femminile, con 44 atlete; 255 gli arrivati al Santuario lauretano al netto di qualche defezione e di qualche iscrizione “last minute”: record assoluto di presenze per tutte le “riedizioni” della Biella-Graglia.

Nessun problema dal punto di vista organizzativo, con un meccanismo della A.S.Gaglianico 1974 che ha funzionato molto bene.

Pochi i nomi di vero spicco in gara quest’anno, dopo che il parco partecipanti aveva abituato bene il pubblico delle edizioni precedenti, con i duelli Galliano-Mosca alla testa della gara maschile e le presenze di Lanza e Michalska nella gara femminile. Ciò non toglie che la Biella-Graglia 2013 non abbia riservato prestazioni di spessore più che notevole sul piano atletico, grazie all’imperiosa vittoria di Alberto Accatino.

In campo maschile la gerarchia di valore che ha portato alla classifica finale è stata ben presto consolidata dopo i primi chilometri. Il portacolori della Unione Giovane Biella ha salutato la compagnia fin da subito, imponendosi in una corsa in solitaria che si è conclusa ai piedi del Santuario con il tempo di 41′ 58″

. Quasi 5′ dopo ha salutato il pubblico al traguardo Valentino Osiliero (GAC Pettinengo), giunto a Graglia in 46′ 40″. Terzo gradino del podio conquistato da Carlo Torello Viera (GSD Genzianella), che ha chiuso in 46′ 48″.

Stesso andamento registrato nella gara femminile, con tanto agonismo e poca “battaglia” per il delinearsi dell’ordine d’arrivo. A imporsi è stata Viviana Vellati dell’Atletica Candelo, già seconda alla “Biella-Piedicavallo” del 24 marzo scorso, che ha chiuso con l’eccellente tempo di 49′ 35″. Seconda piazza per Sonia Destro del GS Ermenegildo Zegna, con 54′ 50″. Terzo posto conquistato da Sarah Aimée L’Epée, portacolori del Torino Base Running, che ha chiuso col tempo di 56′ 38″.

Importante anche l’affluenza di Società, con ben 39 compagini rappresentate, provenienti anche da Lombardia e Liguria. Nella speciale classifica a punti loro riservata, a seguito

della rinuncia della Società organizzatrice, il podio è risultato composto da GSA Valsesia, GSA Pollone, Atletica Candelo.

Uno spazio particolare poi si è voluto concedere alla premiazione del 1° Gran Premio Renato Zanetto a ricordo, dedicato alla memoria di uno dei volti più noti del podismo biellese, nonché collaboratore e amico dei gaglianichesi. Il trofeo, assegnato al primo classificato della categoria Master 70, è stato ottenuto dal rappresentante del GSA Valsesia Bruno Innocente, protagonista per parte sua di un’eccellente prova, conclusa al 62° posto assoluto col ragguardevole crono di 56′ 06″.

Gli organizzatori della A.S.Gaglianico 1974 ringraziano calorosamente come di consueto tutti coloro, istituzioni, aziende e volontari che con le loro prestazioni e la loro collaborazione hanno reso possibile anche quest’anno lo svolgimento della Biella-Graglia.

A.S.GAGLIANICO 1974

L’Addetto Stampa

Enrico Macchetti

Articolo letto 190 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login