Home » Notizie » Altre specialità » Più di mille donne alla corsa per la Lilt

Più di mille donne alla corsa per la Lilt

26/04/13

La madrina Iozzia: ho vinto il tumore grazie alla prevenzione.

1000 e più sorrisi, 1000 e più donne protagoniste entusiaste della 3ª LILT Running il 25 aprile 2013  a Morbegno. Di corsa è arrivato anche il sindaco Alba Rapella, dismessa la fascia tricolore dopo la cerimonia in memoria del 25 aprile, ha indossato scarpe da running e maglietta azzurra, quella distribuita a tutte le partecipanti, per incitare tutte le donne ad essere protagoniste non solo nello sport e nel volontariato, ma in tutti i settori, “perché ne abbiamo le capacità e perché possiamo fare molto, per noi stesse, per gli altri, per il Paese”. A dare il via la pimpante Mariuccia Vitali, 84 anni e non sentirli, che ha ribadito a tutte come lo sport faccia bene e lei ne è l’esempio vivente. Ma gli occhi erano puntati sulla madrina di questa edizione: la maglia azzurra e tre volte campionessa italiana di maratona Ivana Iozzia, campionessa nello sport e nella vita perché la comasca non è solo un’atleta di altissimo livello che vanta un notevole palmares, ma è soprattutto una donna forte e determinata che nella vita ha dovuto affrontare prove molto difficili e le ha superate con grande coraggio:”Sono molto felice di essere qui – ha detto prima della partenza – perché voglio portare a tutte voi la mia testimonianza di donna che è riuscita a sconfiggere il tumore. E’ grazie alla prevenzione che ce l’ho fatta e quindi vi invito tutte a non avere paura e sottoporvi periodicamente ai controlli”. E come lei hanno lanciato lo stesso messaggio altre donne, altri visi sorridenti che hanno detto “se sono qui a parlarvi è perché ho scoperto tempestivamente di essere malata e mi sono subito curata”. Il tumore al seno infatti è guaribile nel 90% dei casi se prontamente diagnosticato. E il messaggio lanciato più e più volte dalla LILT durante la giornata, “prevenire è vivere”, si è concretizzato con indicazioni pratiche:”Una vita sana con sport e alimentazione controllata, ma soprattutto check-up periodici alla LILT Sondrio – ha spiegato Virna Tavelli – telefonate allo 0342/219413 e prenotate l’ecografia”.

Una giornata da cartolina e una clima di grande gioia e serenità hanno decretato il successo della manifestazione:”Ormai non ci poniamo più limiti – ha dichiarato il vicepresidente della LILT Sondrio Franco Fustella – questa manifestazione ha un successo enorme e ringrazio tutti, dai partecipanti ai volontari agli sponsor, per il fondamentale contributo”. L’organizzatrice Lorena Spandri è poi scesa più nel dettaglio spiegando che grazie alla LILT Running e ad altre iniziative organizzate a favore della LILT l’obiettivo di acquistare un nuovo ecografo è vicinissimo:”L’ecografo costa 43.000,00 euro e con la giornata di oggi siamo a quota 35.000,00 euro, quindi entro l’anno procederemo all’acquisto”. La sola LILT Running è stata in grado di contribuire con ben 10.000 euro.

La giornata è trascorsa veloce tra musica e danze, estrazioni a sorteggio, il pranzo cucinato per 400 persone e la degustazione di chiscoi offerta dalla Confraternita del chisciol di Tirano, il tutto nella struttura della Colonia Fluviale di Morbegno che insieme al Parco della Bosca è il polmone verde della bassa valle a disposizione di tutti. Un doveroso ringraziamento a: Comune di Morbegno, AVIS e AIDO Morbegno, G.S. CSI Morbegno, CB Club Orobico, tutti gli uomini volontari, Croce Rossa Italiana, cuoche (Ebe&C.), Sandra (pittrice che ha preparato i cartelli), Palestra Movida di Berbenno, Saverio Monti per il service, ing. Bottinelli (primo sostenitore fin dal 2001) e alla BLP, Publivall, SpecialCoffee, Consorzio di Tutela Bresaola della Valtellina, Latteria Sociale Valtellina di Delebio, Melavì, Banca Popolare di Sondrio, Fontana Alimentari, Azienda Agricola Simonini, Cantine Triacca, Panificio Valtellina di Sondrio, Gherardi forniture per la ristorazione, LB lubrificanti, Marino Alimentari, Alpifood srl, Pizzeria Culmini Ardenno, Meri parrucchiera, Crazy Idea, Sportside, Bar Cappuccini Morbegno, La Fiorida, Latteria Chiuro, Maximoda abbigliamento Morbegno, Repsol, Gelateria Kiss, Miele Biolchi.

E non dimentichiamoci delle magnifiche nove che hanno promosso e coordinato l’organizzazione della LILT Running: Virna, Lorena, Monica, Claudia, Assunta, Meri, Luisa, Sabrina, Rosalba.

Ampia galleria fotografica su www.quimorbegno.it e www.legatumoriso.it

Foto: Pietro Giuseppe Ciapponi (www.quimorbegno.it)

 

Articolo letto 150 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login