Home » Notizie » Corsa in Montagna » Pikes Peak, in Colorado la tappa delle World Series è roba per Kilian e Forsberg

Pikes Peak, in Colorado la tappa delle World Series è roba per Kilian e Forsberg

20/08/12

Kilian Jornet in salita. Vetta raggiunta in 2h18'45"

Come da copione è Kilian Jornet il vincitore della 57a edizione della Pikes Peak Marathon con il tempo di 3h40’26 “, seguito da neo skyrunner americano Alex Nichols in 3h47’22” e dall’iridato di corsa in montagna Max King, terzo in 3h50’10 “.

 

In campo femminile, è scaturito un podio completo targato Salomon: la svedese Emelie Forsberg prima in 4h28’07 “, l’altra campionessa mondiale 2011 di corsa in montagna Kasie Enman seconda in 4h28’25” e la spagnola Mireia Mirò, terza in 4h32’13 “.

La gara femminile è stata vinta in discesa. Con una discesa a rotta di collo, la Forsberg ha saputo recuperare i dieci minuti di svantaggio che la dividevano in cima da Kasie Enman, superandola solo nell’ultimo miglio prima del traguardo. Sia Kilian Jornet e che Emilie Forsberg hanno stabilito i nuovi record in discesa. Bene anche la Mirò, che pare aver messo alle spalle i problemi ai tendini che l’hanno condizionata durante la stagione, consentendole di terminare questa durissima maratona. Sempre dal Colorado arriva anche la quarta classificata, Michele Suszek, mentre l’inglese Lauren Jeska, è giunta quinta.

La competizione maschile ha visto un gruppo compatto al comando con Kilian Jornet sempre leader davanti. Con lui Alex Nichols, corridore locale, sicuramente ben acclimatato per la quota e preparato sulla distanza . Max King, reduce dal terzo posto nella Speed Goat di poche settimane fa, e l’altro atleta del Colorado Marshall Thomson. Dietro di loro, seguivano il francese Greg Vollet e l’andorrano Oscar Casal Mir.

Jornet e Forsberg ora conducono la classifica delle Skyrunner ® World Series. Dopo il viaggio di rientro in Europa e pochi giorni di recupero, domenica saranno al via entrambi del tecnicissimo Trofeo Kima in Italia, dove Jornet affronterà la concorrenza di degli scozzesi Tom Owens e Andy Symonds, del francese Michel Lannee del talentuoso Philipp Reiter.

Fonte: Skyrunning.com

 

Articolo letto 204 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login