Home » Notizie » Altre specialità » Pieno successo per la Nirvana Raid Adventure Race

Pieno successo per la Nirvana Raid Adventure Race

08/10/14

Giaime Origgi ed Emiliano Corona confermano il pronostico e si aggiudicano la competizione!

nirvana-raid-vincitori-misto

 

I migliori specialisti delle Adventure Race italiani si sono dati appuntamento questo week-end nel triangolo lariano dove si è disputata la seconda edizione del Nirvana Raid Adventure Race ad opera dell’ASD Nirvana Verde di Civate. 2 giorni intensi hanno messo alla prova i team in varie discipline quali MTB, Trail/Corsa in montagna, Kayak ed Arrampicata Sportiva; il tutto rigorosamente in orientamento.

Partenza dal comune di Eupilio e precisamente dal lago del Segrino dove i concorrenti ne hanno dapprima percorso il periplo che li ha “lanciati” in questa affascinante avventura. Presa la MTB e con cartina alla mano si sono diretti a Civate dove hanno effettuato una sessione di orienteering a piedi. Ripresa la MTB il percorso prevedeva alcuni checkpoint (lanterne) in pianura tra Annone e Bosisio Parini per poi raggiungere il lago di Pusiano dove iniziava la prova in Kayak e successivamente un’altra prova di corsa in orientamento utilizzando una cartina dell’ottocento. Ultima sessione in MTB per i canneti di Merone ed Erba e arrivo sul Cornizzolo, al rifugio SEC dove gli atleti hanno affrontato l’ultima prova di Arrampicata sulla parete artificiale montata dall’organizzazione per il Cornizzolo Day del giorno successivo.  Cena in rifugio e pernottamento in tenda.  Il giorno seguente percorso più “montano” con partenza nei pressi del rifugio. I team dapprima in MTB e successivamente a piedi hanno transitato dai punti più interessanti della zona: Cornizzolo, S. Pietro al Monte, Monte Rai, Sasso Malascarpa, Terz’alpe, Prim’alpe e fonte Gajum. In tutto 20 checkpoint da raggiungere tassativamente entro 5 ore.

nirvana-raid-partecipanti

 

Nei 2 giorni di gara i concorrenti hanno percorso 35 km di Trail, 50 km di MTB, 3 km di kayak, 1 parete di arrampicata e 2800 metri di dislivello positivo.  Ad imporsi il team formato dal trentino Emiliano Corona in forza al Gruppo Sportivo della Forestale e Nazionale di Corsa  d’orientamento insieme a Giaime Origgi (IKP Prato) nazionale di MTB-Orientamento in 9h04 minuti.

Secondi la coppia locale composta da Francesco Bana del Nirvana Verde e Giampi Crippa dei Falchi Lecco che concludono in 10h18.

Terza piazza per gli specialisti di questa disciplina, che a novembre disputeranno in Ecuador il campionato mondiale di Adventure Race,Marco Pontieri e Beppe Scotti del FreeMind Team in 10h51. Quarti i Veneti Manfrin e Masiero del Veneto Triathlon Team.

nirvana-raid-vincitori-maschile

Nella categoria mista (ossia doveva essere presente almeno una donna) vincono la forestale Laura Scaravonati (e nazionale di MTB- rientamento) e Matteo Fontana fresco vincitore del campionato del mondo triathlon IM 70.3 (3° assoluti) del team Freemind-Kuota in 10h51 seguiti dalla coppia Francese Dominic Bosio e moglie in 12h02. Terza posizione per l’ultratrailer Marta Poretti e Maurizio Todeschini in 14h07 che dal prossimo anno vestiranno la casacca del Nirvana Verde.

Unanime l’approvazione dei partecipanti, dai professionisti agli amatori che si sono cimentati per la prima volta in questo tipo di competizione.

La manifestazione si inseriva nel programma del tradizionale “Cornizzolo Day” e la parete di arrampicata era a disposizione per grandi e piccini, che hanno potuto provare il brivido dell’ascesa sullo sfondo del Cornizzolo, assicurati dagli istruttori del ASD Nirvana Verde.

 

Articolo letto 99 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login