Home » Mondo Trail » Pico Trail: buona la prima per Bazzana e Cavalli

Pico Trail: buona la prima per Bazzana e Cavalli

21/11/12

Il motto del Pico è “unire con stile” e oggi a Strozza si è realizzato in pieno questo messaggio di unione d’acciaio, infatti il Dio Indra, il re dei Deva ci ha regalato una giornata meteo molto positiva, fredda nelle prime due ore del mattino, ma poi una volta arrivato il sole i suoi raggi hanno riscaldato l’atmosfera della bella Valle Imagna. Le ottime condizioni meteorologiche degli ultimi giorni hanno reso il terreno di gara, 18 i km da scarpinare per un dislivello complessivo di 2700 metri, morbido come un lungo tappetto di lana, poi i panorami e i colori autunnali sulle alture del monte Ubione sono stati da cartolina. La competizione Pico Trail, voluta caparbiamente dal G.S.Strozza con il qualificato supporto tecnico del vice presidente del Valetudo skyrunning Italia Boffetti Luca, ha preso vita alle ore 07.30 dagli impianti sportivi, per le operazioni di ritrovo e consegna dei pettorali e dopo il fatidico riscaldamento muscolare i 112 corridori del cielo, alle ore 09.00 in punto, hanno evaso la loro gran voglia di running.

Dopo 500 metri di gara la giovane stella del Valetudo team Bazzana Fabio ha preso decisamente il comando del Pico e all’attacco della prima salita verso la cresta a fianco del monte Ubione il suo vantaggio era già consistente sul compagno di team Fenaroli Maurizio, dietro il tandem Valetudo il duo del G.S. Orobie Milesi Davide e Faverio Riccardo, Colombo Massimo Osa Valmadrera e il Valetudo Berlinghieri Clemente in compagnia di Bonfanti Fabio dell’Altitude, nel trail rosa, dopo le prime scaramucce iniziali la campionessa Giovanna Cavalli ha preso un discreto vantaggio sull’aquila della Valetudo rosa Carmela Vergura. Dopo 5 km, sul primo traguardo intermedio, in corrispondenza dei resti di un piccolo aereo precipitato alcuni decenni fà, per i leader del traguardo volante, Bazzana Fabio e Giovanna Cavalli è finito in cassaforte il premio offerto dall’aereoclub volovelistico alpino di Valbrembo, che consiste in un volo in aliante sulle nostre cime delle Orobie.

Dopo le impegnative roccette del primo gpm, i trailers hanno dovuto scalare la seconda impervia ascesa, il muro roccioso del gpm Valetudo del monte Ubione, tetto della gara con i suoi 895 metri sul livello del mare. Nella gara maschile il campione Italiano di ultraskymarathon il Valetudo Bazzana Fabio è transitato saldamente al comando, secondo l’aquila Fenaroli Maurizio e ottimo terzo Colombo Massimo; nella competition rosa Cavalli Giovanna è transitata prima sotto l’arco Valetudo del gpm, ottima seconda l’aquila Vergura Carmela e terza Morvillo Bianca. Il discesone in picchiata sul torrente Imagna segna le fibre muscolari dei quadricipiti di alcuni trailer e sulla terza salita verso la Roncola alcuni atleti accusano la fatica e la lotta per arrivare sul podio finale diventa proprio in salita.L’ultimo strappo verso la mulattiera del Columbu e i due km finali hanno fatto tremare le gambe a tutti i concorrenti, anche perché la stagione dei trail è stata molto lunga e battagliata e la voce all’arrivo, dello speaker Dario Busi segretario generale Fisky, ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti i corridori della natura.

Articolo e foto di Giorgio V

Classifiche complete nell’apposita sezione

Articolo letto 251 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login