Home » Mondo Skyrunning » Parterre d’eccezione per l’Orobie Vertical

Parterre d’eccezione per l’Orobie Vertical

22/05/13

1000 metri in verticale: il 2 giugno torna la sfida sulle Orobie

Mancano pochi giorni alla terza edizione dell’Orobie Vertical, ma già si delinea un parterre con i migliori atleti della corsa off-road pronti a sfidarsi lungo il sentiero n. 301 delle Orobie. 

  

Bergamo, 22 maggio 2013 – Domenica 2 giugno torna sulle Orobie bergamasche lo skyrunning. Alle 9.30, infatti, scatterà dal centro di Valbondione la terza edizione della Orobie Vertical, una corsa tutta in salita, che ha visto la luce grazie ad una idea di Mario Poletti, responsabile dell’organizzaz ione Fly-Up Sport. Il principio delle prove vertical è di correre mille metri di dislivello, tanti sono quelli che separano Valbondione dall’arrivo posto al Rifugio Mario Merelli al Coca.

A pochi giorni dal via piovono le iscrizioni alla gara, e tra questi si scorgono nomi illustri del panorama italiano della corsa off-road, sebbene un velo di apprensione caratterizzi questi giorni di preparativi, per le condizioni di salute del braccio destro di Poletti, Valter Bertocchi, da sempre responsabile di percorso con i suoi uomini del CAI Leffe, travolto da una valanga sabato scorso.

Occhi puntati sul vincitore dell’anno scorso, Bernard Dematteis in gara con il gemello Martin. Presente il favorito numero uno, Marco De Gasperi, l’atleta valtellinese che vanta ben sei titoli mondiali di corsa in montagna. Capitano del Team Scott, De Gasperi sarà alla guida di un team formato dal friulano Tadei Pivk, fresco campione italiano lunghe distanze di corsa in montagna, dai giovani talentuosi Xavier Chevrier, Luca Cagnati, Antonio Toninelli e il neo acquisto della scuderia Scott: il quattro volte campione italiano di maratona Migidio Bourifa. Ma non solo, presenti anche specialisti del movimento skyrunning quali Marco Moletto, Nicola Golinelli e Marco Facchinelli.

Tra le fila femminili le portacolori del Team Scott Elisa Desco ed Elisa Compagnoni atleta della nazionale italiana di sci alpinismo e giovane promessa skyrunning, che dovranno vedersela con le agguerrite Debora Cardone del Valetudo Team e Samanta Galassi della Recastello.

Ma non solo professionisti della corsa in montagna, molti gli amatori del vertical che hanno deciso di schierarsi al via, e dato che le iscrizioni si chiuderanno la vigilia della gara, c’è da aspettarsi nuove adesioni, fino a raggiungere il tetto massimo fissato dagli organizzatori a quota 250 partenti.

Sul sito web www.orobievertical.it è possibile inserire tutti i dati personali per completare l’iscrizione, mentre la quota di 20 Euro potrà essere versata al momento del ritiro del pacco gara presso il Palazzetto dello Sport di Valbondione, in alta v al Seriana, dalle 7.00 alle 9.00 di domenica 2 giugno. Nel pacco gara gli atleti troveranno un capo SCOTT come ricordo della manifestazione. Il via della gara è fissato alle 9.30, mentre le premiazioni al Rifugio Coca sono previsto per le 12.15.

Orobie Vertical è valido come III Memorial Fausto Bossetti, in ricordo del 51enne di Parre grande appassionato di montagna scomparso per un incidente sugli sci nel gennaio 2011 che oltre ad essere un apprezzato dirigente del Gruppo Sesaab, aveva da tempo assunto l’incarico di Ispettore CAI del Rifugio Coca.

E sarà proprio il rifugio Coca, intitolato a Mario Merelli, a 1892 metri di quota, edificato in uno dei luoghi più spettacolari delle Orobie, ad accogliere e festeggiare gli skyrunner che partiti dal centro del paese dell’Alta Val Seriana si inerpicheranno sul sentiero 301 delle Orobie, con pendenze quasi impossibili. A metà percorso traguardo volante in località Scaletta alla memoria di Ignazio Pozzi.

L’arrivo al rifugio sarà per tutti una vittoria con 1000 metri di dislivello per 4300 metri di gara, una gara per veri camosci!

Per informazioni: www.orobievertical.it

 

Articolo letto 470 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login