Home » Notizie » Corsa in Montagna » RunCard: il nuovo progetto di Fidal per chi corre

RunCard: il nuovo progetto di Fidal per chi corre

27/11/14

RUNCARD è realtà. Nella mattinata di ieri – presso la Sala della Tribuna Autorità dello Stadio Olimpico di Roma – il lancio ufficiale del progetto ideato dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera e dedicato al mondo del running.  L’obiettivo dell’iniziativa è dare vita ad una vera e propria “community” di praticanti e amanti della corsa, animata da quanti si riconoscono nei valori del più elementare ed immediato tra i gesti sportivi. Uomini e donne che praticano l’atletica “inconsapevolmente”, e che hanno scelto il “running” come porta d’accesso ad un più corretto stile di vita, coniugando ad esso una visione più equilibrata, sostenibile, di vivere e consumare.

Alla presentazione – presso la Sala della Tribuna Autorità dello Stadio Olimpico di Roma – sono intervenuti il presidente CONI Giovanni Malagò e il presidente FIDAL Alfio Giomi. Testimonial dell’iniziativa, due stelle dell’atletica azzurra, amatissime dal popolo delle corse su strada: Stefano Baldini, campione olimpico di maratona ad Atene 2004, e Valeria Straneo, argento mondiale ed europeo di maratona.

Valeria Straneo al lancio di RunCard

Valeria Straneo al lancio di RunCard

Nel corso della cerimonia, dedicata alla presentazione di RUNCARD, è stato sottoscritto un importante Protocollo d’intesa, che legherà la FIDAL a Trenitalia, la società di trasporto del Gruppo FS Italiane rappresentato dal suo Direttore Comunicazione Esterna e Media, Orazio Carabini:Trenitalia diventerà “Vettore ufficiale” della Federazione, nel quadro di un accordo che prevede l’accesso a particolari condizioni di viaggio per società affiliate e tesserati, oltre che per i possessori della RUNCARD. Un secondo protocollo d’intesa, la cui prossima firma è stata annunciata dal presidente Giomi, creerà un asse tra l’atletica italiana e RAICom, la società di sviluppo commerciale del gruppo RAI, per una serie di iniziative sul piano editoriale e della comunicazione.

CHE COS’E’ RUNCARD? RUNCARD è la chiave d’accesso per una serie di contenuti esclusivi, ideati e sviluppati al fine di soddisfare le esigenze di quanti vivono “di corsa”. Ma soprattutto, sarà il modo di sostenere, attraverso la propria passione, la pratica sportiva nella scuola e le attività di Actionaid e Libera: i proventi della sottoscrizione (la card costerà agli utenti 30 Euro), al netto dei costi di gestione, saranno infatti interamente impiegati da FIDAL lungo queste tre direttrici d’intervento. Secondo il piano di RUNCARES (vedi in basso).

Condividono i valori alla base del progetto realtà di assoluto valore come ASICS, azienda leader nella produzione di abbigliamento sportivo (in sala, l’Amministratore delegato di ASICS Italia, Luca Bacherotti) e Trenitalia (i sottoscrittori godranno di un buono di 10 euro per viaggi sulle “Frecce”). Scegliere RUNCARD vuol dire poter contare su una speciale copertura assicurativa sviluppata in collaborazione con UnipolSai Assicurazioni. I possessori della card godranno poi di particolari agevolazioni per sostenere la visita medico-sportiva, grazie ad una convenzione stipulata con laFederazione Medico Sportiva Italiana (FMSI) oggi rappresentata dal presidente Maurizio Casasco.

ALD Automotive, divisione del Gruppo Société Generale, specializzate nei servizi di noleggio a lungo termine e fleet management, prevede promozioni ed agevolazioni per i tesserati RUNCARD sulle proprie soluzioni di mobilità. La Card, per mezzo dell’accordo con la Sport Network (intervenuto alla presentazione il presidente Massimo Martellini), godrà del sostegno dei quotidiani sportivi Corriere dello Sport e Tuttosport, ai quali verrà abbinata per la vendita in edicola a partire dal prossimo anno; in più, i sottoscrittori della RUNCARD che intenderanno attivarlo, godranno di ben tre mesi di abbonamento gratuito alla versione digitale di uno dei due quotidiani. Condizioni agevolate per la sottoscrizione di un abbonamento annuale saranno riconosciute ai possessori di RUNCARD anche dalle riviste Correre e Runner’s World, da sempre punti di riferimento informativo per coloro che vivono il correre.

Ma non solo questo. La RUNCARD darà accesso anche ad un portale web (www.runcard.com) che vuole essere uno spazio per condividere la propria passione sportiva. Qui sarà possibile consultare, ascoltare ed informarsi, con l’assistenza, passo dopo passo, di uno staff di medici specialisti, nutrizionisti, allenatori e campioni azzurri. Tante guide alle quali affidarsi per migliorare la propria esperienza di corsa. Renderla più efficace, più in linea con le proprie esigenze e, se possibile, ancora più coinvolgente anche attraverso stage di allenamento presso il Centro di Preparazione Olimpica di Formia al fianco dei big dell’atletica italiana. E in più una corsia preferenziale per il grande spettacolo del Golden Gala, il grande meeting dello Stadio Olimpico dove sarà possibile incontrare gli atleti e avere l’accesso ad eventi e spazi riservati.

Il presidente del Coni Giovanni Malagò con quello della Fidal Alfio Giomi

Il presidente del Coni Giovanni Malagò con quello della Fidal Alfio Giomi

RUNCARES – Aderendo a RUNCARD sarà possibile sostenere anche tre realtà sociali di grandissimo impatto:

L’atletica a scuola. Tutto il ricavato di RUNCARD è destinato al sostegno della pratica dell’atletica leggera nella scuola. I proventi dell’iniziativa saranno investiti per promuovere la disciplina a livello giovanile e per l’organizzazione dei Campionati Studenteschi. Un’iniziativa senza precedenti in Italia.

ActionAid è un’organizzazione internazionale indipendente impegnata nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell’esclusione sociale. Da oltre 40 anni è a fianco delle comunità del Sud del mondo per garantire loro migliori condizioni di vita e il rispetto dei diritti fondamentali. Il progetto sostenuto in sinergia con RUNCARD si chiama “Operazione Fame”, una campagna per il diritto al cibo che vuole contribuire a cancellare le cause della fame nel mondo. Per fare questo realizza progetti concreti e promuove la formazione e la sensibilizzazione di cittadini, governi, imprese, comunità locali sia in Italia sia nel sud del mondo.

“Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” comprende oltre 1500 associazioni, gruppi e scuole e opera dal 1995 per la lotta alle mafie e per promuovere legalità e giustizia. Si occupa fra le altre cose di legge sull’uso sociale dei beni confiscati alle mafie, impegno contro la corruzione, campi di formazione antimafia, progetti sul lavoro e attività antiusura.

Tutte le informazioni su: www.runcard.com

 

Articolo letto 176 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login