Home » Notizie » Corsa in Montagna » Gabriele Abate ed Ornella Ferrara vincono i Campionati Italiani Lunghe Distanze

Gabriele Abate ed Ornella Ferrara vincono i Campionati Italiani Lunghe Distanze

25/09/11

Al maschile gara avvincente e combattuta con i primi tre divisi da pochi secondi fino agli ultimi Km di gara. Al femminile la Ferrara domina la gara Grande bronzo dell’atleta di casa Francesca Iachemet

Si conclude con una grande soddisfazione in chiave trentina il Campionato Italiano Corsa in Montagna Lunghe Distanze organizzato dall’Atl. Trento cmb sul Bondone oggi domenica 25 settembre 2011: Francesca Iachemet, atleta di Ville di Giovo (Valle di Cembra) vince il bronzo con il tempo di 1h55’50. Vittoria di Ornella Ferrara (PBM Bovisio Masciago), ex-maratoneta azzurra, in 1h51’00 davanti all’azzurra della corsa in montagna Maria Grazia Roberti (Forestale), 1h53’15. Quarta Ilaria Bianchi (Atletica Valle Camonica)in 1h56’18, quinta l’aquilotto Ljudmila Di Bert in 2h01, sesta Lorenza Beatrici sempre della società organizzatrice in 2h05’43. Ottava la loro compagna di squadra Cristina Tenaglia.

Tra gli uomini, vince Gabriele Abate (Orecchiella Garfagnana) in 1h33’14 davanti ad Andrea Regazzoni (Valli Bergamasche), che fa 1h33’39. Terzo il forestale Emanuele Manzi (Forestale) in 1h34’13, e quinto l’aquilotto Carlo Rigoni, orientista già azzurro, in 1h37’32. Dietro di lui l’ex azzurro della corsa in montagna Lucio Fregona (1h37’51), e settimo Daniele Cappelletti, della società organizzatrice, così come l’undicesimo don Franco Torresani, il dodicesimo Enrico Cozzini, il sedicesimo Antonio Molinari, il 23. Marco Rosso, il 35. Diego Lunelli, il 36. Mountassir Hamid, il 3. Umberto Lunelli e il 41. Paolo Trentini. Secondo under 23 Daniele Oss Cazzador.

Il ritorno di Ornella Ferrara ai vertici è una conferma della possibilità di esprimersi anche a fine carriera sulle Lunghe Distanze. La maratoneta è stata a lungo una azzurra di vertice della maratona in Italia, assoluta dominatrice assieme alla Curatolo e alla Viceconte negli anni in cui le italiane iniziavano a scendere sotto le 2h30′: in tal senso la Ferrara fu tra le pioniere. Poi lo stop, e infine il ritorno nella corsa in montagna, su di una disciplina dove far valere al meglio le sue qualità di atleta di endurance.

Assenti la Confortola e De Gasperi, la gara si conferma comunque di alto livello, basti rimandare alla vittoria di Abate, anche lui un abitué dei vertici di classifica, che si lascia alle spalle Regazzoni e Manzi.

Tornando al bronzo della Iachemet, la cembrana centra la prima medaglia dopo anni di impegno che l’hanno spesso vista avvicinarsi al podio, specie nelle gare saliscendi, mai però ottenere l’agognato piazzamento di prestigio, che arriva oggi: la ragazza, che ha iniziato anni fa correndo gli 800m e poi si è data col passare degli anni ai 5000m, alle mezzemaratone, alla corsa in montagna e di recente anche alla maratona, raccoglie oggi sul Bondone quella che si configura come la più grande soddisfazione di carriera ad oggi.
Grande soddisfazione anche per la società organizzatrice, che centra due titoli a squadre.

Matteo Piazza http://www.atleticatrento.it/

Foto Marica Martinelli Gabriele Abate 1° Ornella Ferrara 1^ Andrea Regazzoni 2° Emanuele Manzi 3° Maria Grazia Roberti 2^ Francesca Iachemet 3^ Arrivo di Gabriele Abate 1° Podio uomini

Articolo letto 358 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login