Home » Notizie » Corsa in Montagna » Ultime di montagna a Valmadrera

Ultime di montagna a Valmadrera

16/11/08

Vincono Monica Casiraghi e Stefano Butti

Valmadrera (LC) – 2° Trofeo Vincenzo Spoto a.m.
Gara Sociale SEV Valmadrera e ultima prova 2° trofeo Villa Ildegondo a.m.
 
Oltre sessanta appassionati di corsa in montagna si sono dati appuntamento questa mattina per partecipare alla gare sociale della S.E.V. Valmadrera che con l’occasione ha chiuso in bellezza la stagione 2008. La manifestazione, giunta alla 4^ edizione, si snodava sul classico percorso che dalla piazza della località lecchese portava al famoso rifugio S.E.V. di Pianezzo, percorrendo il sentiro n° 7 fino alla bocchetta Moregge per poi deviare sul sentierino in prossimità del fontanino SEV del 60°.
In una mattinata dapprima pungente ma assai linda, dopo aver macinato oltre 1000 metri di dislivello, gli infaticabili camosci lecchesi , concludevano la loro fatica ricompensati da un fantastico panorama sulle azzurre acque del lago tanto caro al Manzoni.
Erano Stefano Butti, Panzeri Davide e Carlo Ratti i primi ad imboccare il sentiero dopo la cappelletta, con Fracassi, Balbiani, Ardesi e Conti Cristian a giocarsi i primi posti giù dal simbolico podio di giornata.
Dopo 41’13” il primo a giungere all’arrivo era il giovane, ma molto promettente, atleta dell’Osa Valmadrera Butti Stefano, che distanziava di 1’30’’, il vincitore 2007, Carlo Ratti. Terza piazza per l’ex detentore del record del Km verticale del Lagunc, Panzeri Davide in 44’10”, quarto Oscar Balbiani 46’47” che si aggiudica così la medaglia d’oro Vassena Giovanni a.m. , assegnata al primo atleta della S.E.V. giunto all’arrivo. A seguire Fracassi Dario 47’28” (con la testa e la pancia già ai banchetti natalizi), poi Conti Cristian in 47’54”. Settimo invece Enrico Ardesi (49’13”), probabile vincitore morale della singolare gara dei portatori di zaino (la jeep che trasportava gli indumenti in sommità si era già avviata prima del suo arrivo in piazza). Chiudeva poi nei primi dieci anche Rusconi Marco in 50’ netti.
A livello femminile, l’atleta di Missaglia Monica Casiraghi , rientrata alle competizioni dopo la sfortunata partecipazione ai Mondiali sulle 24 ore di Seul dove è stata costretta al ritiro all’undicesima ora , ritrovava il sorriso concludendo la sua prova in 56’29” con al secondo posto la padrona di casa Gilardi Daniela in 57’46” e al terzo posto Butti Miriam in 1h04’08”.
Al primo classificato assoluto è stato assegnato il Trofeo offerto dai familiari di Vincenzo Spoto alla cui memoria era intitolata la gara, mentre la classifica generale del campionato sociale ha visto primeggiare il maratoneta Massimo Rota.
La giornata è poi proseguita con il pranzo sociale al rifugio Sev di Pianezzo.
 

D. F.

Articolo letto 92 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login