Home » Notizie » Corsa in Montagna » Trofeo Orobie vittoria per la squadra di casa

Trofeo Orobie vittoria per la squadra di casa

12/05/09
10 Maggio 2009   Grande vittoria per il Gruppo Sportivo Orobie nella gara di casa.
(comunicato stampa organizzatori)
Alla vigilia l’avevamo annunciata “solo” come squadra outsider, forse per scaramanzia o forse perché non ci credevamo nemmeno noi che la staffetta del Gruppo Sportivo Orobie potesse davvero vincere la gara di casa a San Giovanni Bianco, sicuramente ci credevano però i tre atleti che hanno portato questo successo: Alex Baldaccini in difesa in prima frazione, Luca Bonazzi all’attacco in seconda e Davide Milesi a chiudere a braccia alzate.
Detto così sembra essere stato tutto facile, affatto, data la mancanza di una squadra superiore alle altre, la gara è stata una delle più incerte e combattute degli ultimi anni, non solo delle precedenti edizioni del Trofeo G.S. Orobie, ma dell’intero panorama nazionale, a goderne sicuramente il pubblico accorso decisamente più numeroso del solito sia in zona partenza/arrivo che lungo tutto il percorso, ma veniamo al resoconto della manifestazione.
Sono quarantadue le squadre che si presentano ai nastri di partenza della IX ed. del Trofeo G.S. Orobie, gara nazionale di corsa in montagna a staffetta, organizzata come al solito al meglio dall’omonima società, quest’anno due importanti novità, si corre al pomeriggio con partenza alle 15 e ci sono le telecamere di Tv Bergamo a riprendere il tutto.
La prima frazione vive sull’assolo di Davide Pilatti (Atl. Valle Camonica), che dopo aver lasciato sfogare Stefano Butti (ADM Ponte Valtellina) sulle prime ripide rampe, ha preso il largo andando via via ad incrementare il suo margine, facendo anche segnare il miglior tempo di giornata con 34’01” e confermando per l’ennesima volta il salto di qualità fatto registrare in questa stagione. Alle sue spalle è proprio Butti a spuntarla di una manciata di secondi su Cristian Terzi (Atl. Valli Bergamasche), Danilo Bosio (La Recastello Radici Group) ed Alex Baldaccini (G.S. Orobie), la prima scrematura è avvenuta, saranno queste cinque formazioni a giocarsi i tre gradini del podio.
Sin dalle prime battute della seconda frazione si capisce che le carte sono destinate a rimescolarsi, Valerio Bendotti, partito al comando per l’Atl. Valle Camonica, è in giornata no e perde progressivamente terreno e posizioni, tanto che, al GPM di giornata posto in località Roccolone, transita al comando Graziano Zugnoni (ADM Ponte Valtellina), seguito a soli 6” da Mirko Bianchi (Atl. Valli Bergamasche) e a 12” da Luca Bonazzi (G.S. Orobie), in grande rimonta, che nel frattempo aveva raggiunto e superato Massimiliano Ronca (Recastello), nella successiva parte di percorso più scorrevole però, Zugnoni riesce nuovamente a guadagnare secondi importanti, che gli permettono di arrivare al cambio con quasi 40” su Bianchi e oltre 50” su Bonazzi, mentre in quarta posizione transita Ronca a 1’20” circa.
Per l’ADM Ponte Valtellina parte Luca Sanna, buon atleta su strada ma non troppo avvezzo ai sentieri di montagna, per l’Atl. Valli Bergamasche Maurizio Bonetti, che era sembrato in non ottime condizioni di forma nelle ultime apparizioni, per il G.S. Orobie Davide Milesi, in ottime condizioni ma con l’incognita della discesa per via di alcuni acciacchi che lo perseguitano e per la Recastello Eris Costa, temibile su un percorso tecnico come questo. Per questi motivi il risultato finale appare più che mai incerto, infatti Bonetti e Sanna devono arrendersi ben presto alla rimonta, prima di Milesi e poi anche di Costa, che va a raggiungere lo stesso Milesi, i due procedono appaiati fino ad un paio di chilometri dal traguardo, quando una caduta in un tratto di discesa sembra mettere fuori gioco Milesi, che però si rialza prontamente e nonostante qualche escoriazione si riporta sotto ad Eris Costa. Ormai la gara sembra destinata a risolversi allo sprint ed infatti all’ultimo chilometro, sull’asfalto, si presentano ancora appaiati, ai meno 400 dal traguardo Milesi prova l’allungo, guadagna subito qualche metro, Costa non sembra in grado di replicare ed infatti il divario aumenta, metro su metro, fin sul traguardo tagliato a braccia alzate da Davide Milesi e dal G.S. Orobie. Seguono poi al terzo posto l’ADM Ponte Valtellina ed al quarto l’Atl. Valli Bergamasche. Class.
In conclusione si può affermare che a vincere è stato il terzetto meglio assortito, che abbinava la voglia di far bene dei giovani con l’esperienza dei veterani, un mix che si è rivelato vincente.
 
Nella gara in rosa netta affermazione di Cristina Scolari (Atl. Valle Camonica), che precede Vittoria Salvini (Atl. Valle Brembana) ed Ilaria Bianchi (Atl. Valle Camonica). Class.
Per quanto riguarda la classifica di società, stilata sommando i tempi delle tre migliori staffette di ogni società, altra afferamzione del G.S. Orobie, davanti a Recastello e CSI Morbegno. Class.
Fra le donne la spunta invece l’Atl. Valle Camonica davanti all’Atl. Valle Brembana. Class
Articolo letto 19 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login