Home » Notizie » Corsa in Montagna » Trofeo Jack Canali e Trofeo Nasego, successi di Bosio, Jarmouni e Scolari

Trofeo Jack Canali e Trofeo Nasego, successi di Bosio, Jarmouni e Scolari

23/05/07

Ad Albavilla brillano anche Lanfranchi e Gatti. A Casto, bene Cristian Terzi.

ALBAVILLA (Co) Trofeo Jack Canali

E’ stata un’edizione molto appassionante quella del Trofeo Jack Canali, andato in scena domenica. Sole splendido e cornice di pubblico degna delle grandi occasioni sul monte Bollettone, per festeggiare i 36 anni della corsa nazionale di corsa in montagna che si svolge ad Albavilla, in provincia di Como. 73 atleti (36 assoluti e 37 per Amatori Master) appartenenti alla sola categoria maschile si sono affrontati lungo i 6.700 metri del tracciato, con un dislivello di 850 metri con la partenza da piazza Roma ad Albavilla. Qualche problema per i battistrada nelle prime fasi di gara a causa di una segnalazione non chiara che ha indotto in errore alcuni atleti, costretti successivamente a ritornare sui propri passi non appena accortisi dello sbaglio. Danilo Bosio (Recastello Radici Group), un veterano di questa kermesse avendola vinta ben 3 volte e con molti piazzamenti di rilievo, ha atteso l’erta finale per piazzare lo spunto vincente. A farne le spese il più giovane e al debutto al Jack Canali, Mauro Lanfranchi (Atl. Valli Bergamasche), il quale negli impegnativi 400mt su prato che portano al traguardo, ha dovuto alzare bandiera bianca a favore del più esperto conterraneo della Valseriana. Il trentacinquenne Bosio ha così trionfato nel tempo di 37’31”, 11 secondi meglio di Lanfranchi. Terzo classificato il portacolori dei Falchi Lecco Silvio Gatti, compagno di fuga dei due bergamaschi per gran parte della gara. 38’13” il tempo per Gatti. Quarta piazza per il lariano ventiseienne Fabio Ruga (Atletica Centro Lario) in 38’50”. 5° posto per Pietro Colnaghi della Corno San Marco a precedere Davide Trincavelli (Falchi Lecco) ed il compagno di colori Costantino Simonetta in 40’28” e primo tra i Master. La corsa era valida per l’assegnazione del 14° Trofeo Jack Canali, biennale, che ha visto La Recastello aggiudicarsi la classifica per società. Al 2° posto il Gs Orobie, al 3° i Falchi Lecco e al 4° il Csi Morbegno.

CASTO (BS) Trofeo Nasego

Duecentoquarasei gli atleti al via domenica scorsa in terra bresciana nel Trofeo Nasego, prima tappa del Trittico Promosport, che comprende anche il Gir dell Malghe e Blumon Marathon. 17 chilometri da percorrere con un dislivello totale di 850 mt in salita per i concorrenti, partiti alle ore 9.00 dall’abitato di Casto per raggiungere il Rif. Nasego. Buono anche il livello degli atleti in gara, con molti atleti in grado di porre il proprio sigillo in questa manifestazione. Alessio “Jimmy” Rinaldi (Atl. Vallecamonica), il compagno di squadra Roberto Antonelli, Rachid Jarmouni (S.A. Valchiese), Marco Rinaldi (G.S. Forestale) e Cristian Terzi (Atl. Valli Bergamasche), hanno vivacizzato la gara sin dall’inizio, anche se il magrebino Jarmouni ben presto si è involato solitario verso il traguardo, favorito anche dalla parte molto filante che caratterizza il percorso bresciano almeno fino al km 13. Da quel punto le pendenze si fanno serie, nell’ultimo chilometro quasi proibitive. Così succede che Jarmouni deve assistere al tentativo di ricongiungimento da parte del bergamasco di Pradalunga Cristian Terzi, il quale “rosicchia”al battistrada ben 1’20”, ma non sufficienti comunque per agganciare Jarmouni che replica la vittoria ottenuta lo scorso anno, allora ai danni di Sergio Chiesa, con il tempo di 1h14’36”. A 51” l’ottimo Terzi, di nuovo sui livelli del 2004 quando ottenne il 4° posto in occasione della prova di campionato italiano nella Premadio- Cancano.  Terzo posto per Antonelli a 1’54” e quarto per il maratoneta Emanuele Zenucchi (La Recastello) a 2’38”, sorprendente quinto posto per il 47enne Claudio Amati  (Atl. Valli Berrgamasche) a 3’03” e sesta piazza per il 24enne Marco Rinaldi a 4’23”. Opaca prestazione per il fratello Alessio Rinaldi, in crisi nel finale, che chiude per onor di firma al 13° posto. Tra le donne la vittoria è andata a Cristina Scolari in 1h 33’18” palesando una condizione di forma in salita davvero invidiabile. L’atleta della Atletica Vallecamonica ha avuto la meglio sull’azzurra di corsa in montagna Monica Morstofolini (Atl. Jaky Tech), staccata di 4’50”. Terza posizione per la trentina targata U.S. Tenno, Laura Bonora, a 10’40”.

Articolo letto 116 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login