Home » Notizie » Corsa in Montagna » Tre Rifugi da record

Tre Rifugi da record

21/08/07

A Collina vince il terzetto composto da Wyatt, De Gasperi e Caneva, ma anche Gaiardo, in squadra con l’olimpionico Giorgio Di Centa, dimostra di essere in palla

Cadono i record a Collina. L’edizione numero 45 della regina delle staffette friulane, la Tre Rifugi, porta al traguardo ben 104 compagini e il padrone di casa Ginetto Caneva, bronzo iridato nel ’99 in Malesia, chiama a correre nella sua squadra, l’ Us Collina, Jonathan Wyatt e Marco De Gasperi, con tutta la loro dote di nove titoli iridati in due nell’ultimo decennio. Ma i sentieri della Carnia si colorano anche dell’iride del campione olimpico del fondo Giorgio Di Centa, in squadra per l’Aldo Moro Paluzza con il due volte campione europeo Marco Gaiardo e con Matteo Piller Hoffer. Appassionante il duello tra le due compagini, specie nel primo tratto di 6500 metri in salita che vede Wyatt chiudere in 29’48", con un margine di 39" su Gaiardo e di 3’05" sullo sloveno Sebastjan Zarnik. Nella tecnica traversata di 4500 metri riservata ai secondi frazionisti, De Gasperi chiude in 24’25" (nuovo record di frazione), allungando su Di Centa (26’35"), sul quale qualcosina recupera anche lo sloveno, già iridato juniores, Mitja Kosovelj (26’01"). Tocca quindi a Ginetto Caneva chiudere la partita, e il camoscio di Collina impiega 16’32" per terminare la discesa e fermare il computo delle tre frazioni sul nuovo record di 1h10’45". Alle sue spalle, benissimo si comporta anche il giovane Matteo Piller Hofer (16’36"), che porta l’Aldo Moro al secondo posto in 1h13’38". La Slovenia conferma il bronzo anche nella terza frazione, grazie alla prova di Marko Tratnik (17’06") che chiude in un totale di 1h16’00".

Dominio sloveno, invece, nella prova femminile. Come ampiamente pronosticabile, Mateja Kosovelj (37’41"), Lucja Krcok (31’47") e Valerija Mrak (22’34") dominano la competizione, chiudendo al ventottesimo posto assoluto nel tempo finale di 1h32’02". Alle loro spalle, in 1h37’40", chiude l’Aldo Moro Paluzza di Debora Cacitti, Veronica De Martin Pinter e Paola Romanin, con quest’ultima autrice di un ottimo 20’37" nell’ultima frazione. A completare il podio ci pensa poi l’Atletica Brugnera (1h46’22") con Lavinia Garibaldi, Luigina Menean e Chiara Riccesi.

Articolo letto 91 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login