Home » Notizie » Corsa in Montagna » Ski Alp: Denis Brunod trascina il CS Esercito al Titolo tricolore a squadre

Ski Alp: Denis Brunod trascina il CS Esercito al Titolo tricolore a squadre

02/02/08

Gli altri titoli a SCAV, Pol Albosaggia e Comitato Alpi Centrali

Gli alpini Brunod, Trento e Reichegger al vertice tra i senior nel campionato italiano
-Le fortissime Martinelli-Pedranzini nuove campionesse
-Il comitato Alpi Centrali (giovani) e Polisportiva Albosaggia in oro
-Domani la Vertical race a Vermiglio
 
Primo atto, oggi, della due giorni di campionato italiano di scialpinismo a Passo del Tonale.Una fitta nevicata al mattino ha regalato un paesaggio affascinante per la gara di oggi pomeriggio, la prova di staffetta in vista della “Vertical race” di domani a Vermiglio, la 12.a edizione della “Sgabanada”.Pronostici pienamente rispettati, con il terzetto dell’Esercito nella gara senior a fare la parte del protagonista. Al “lancio” Denis Brunod ha allungato subito sul valtellinese Lorenzo Holznecht mettendo una seria ipoteca sul titolo. Al primo cambio il portacolori del Centro Sportivo Esercito aveva già portato ad oltre 40” il vantaggio sul valtellinese, lanciandosi a capofitto nella discesa verso Passo del Tonale. Denis Trento completava l’opera pur rischiando un volo in discesa, passando il testimone a Manfred Reichegger. Il terzetto degli alpini ha chiuso quindi alla grande la gara, portando il distacco a 1’7” sul gruppo lombardo che a Holznecht ha aggiunto Mattia Coletti lasciando la chiusura a Guido Giacomelli. Un problema all’attacco dello sci lo ha penalizzato un po’, ma oggi gli alpini erano davvero in gran forma.Sul podio, con un guizzo nel finale, finiva anche la formazione dello Sci Club Valtartano con Bulanti, Tacchini e Moriondo, con quest’ultimo che chiudeva ad appena 8”.Gara scontata anche tra le donne, con Francesca Martinelli e Roberta Pedranzini, già protagoniste in Coppa del Mondo, che dopo una partenza al rallentatore conquistavano la testa senza mai essere impensierite da Orietta Calliari e Maddalena Wegher, portacolori del Brenta Team che alla fine della loro frazione hanno “pagato” oltre 3’.Scontata la vittoria anche nella categoria giovanile del Comitato Alpi Centrali con Michela Majori, Giacomo Negrini e Robert Antonioli. La prima frazione per la verità ha visto protagonista Martina Valmassoi del Comitato Veneto, la seconda l’altoatesino Winfrid Thaler e nella terza il migliore è stato ancora Thaler, ma questa volta Sigmund. Nella somma dei tempi però era il team delle Alpi Centrali, grazie ad una prestazione globale eccellente, ad avere la meglio ed aggiudicarsi il titolo tricolore.Infine i Master, con i lombardi della Polisportiva Albosaggia dominatori con Cantoni, Romeri e Vitalini.Ora l’attenzione si sposta sulla gara di domani, quella molto spettacolare che da Vermiglio sale fino a Mandre di Saviana, a 2.160 metri. Un classico chilometro verticale con un paesaggio da cartolina, grazie anche alla nuova nevicata.Il successo della Sgabanada è già realtà, con oltre 600 atleti in gara. Classifica Staffetta:1) Reichegger Manfred, Brunod Dennis, Trento Denis (Centro Sportivo Esercito) 0.38.54,6; 2) Holznecht Lorenzo, Coletti Mattia, Giacomelli Guido (S.C. Alta Valtellina) 0.40.01,1; 3) Bulanti Marco, Tacchini Giovanni, Moriondo Paolo (Sci Club Valtartano) 0.43.27,1. Femminile:1) Martinelli Francesca, Pedranzini Roberta (S.C. Alta Valtellina) 0.33.24,7; 2) Wegher Maddalena, Calliari Orietta (Brenta Team) 0.36.55,7; 3) Zambotti Barbara, Ballardini Licia (Brenta Team) 0.46.49,6     (Fonte & Foto Newspower)    Maurizio Torri
 
 

Articolo letto 166 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login