Home » Notizie » Corsa in Montagna » Premana 18° Giir di Mont: LA SFIDA CHE TUTTI ASPETTAVANO

Premana 18° Giir di Mont: LA SFIDA CHE TUTTI ASPETTAVANO

23/07/10

Al mondiale ISF skymarathon si confronteranno i due più forti di sempre: spettacolo assicurato ORA E’ UFFICIALE: DOMENICA AL MONDIALE ISF DI SKYMARATHON SARA’ SFIDA TRA MARCO DE GASPERI & KILIAN JORNET!!

Sfida tra ”Titani” a Premana (Lc). Il re della corsa con in montagna contro il più forte della sky, intorno a questo duello ruota tutto il fascino della kermesse in programma domenica in Alta Valsassina. Chi la spunterà? La velocità e l’esperienza del bormino o la resistenza e l’esuberanza del talento catalano? Difficile dirlo, ma una cosa è certa: questo è il faccia a faccia che tutti gli appassionati vogliono vedere.

fonte www.sportdimontagna.com

Coltelli tra i denti, domenica 25 luglio a Premana per l’assegnazione del titolo mondiale di skyrunning. Le iscrizioni si sono chiuse ieri con un autentico boom, ben 650 partecipanti, ma altre adesioni stanno arrivando via posta, dunque il numero è destinato a crescere. La soddisfazione dei dirigenti dell’AS Premana che domenica daranno vita alla 18.a edizione del Giir di Mont è forte anche perché finalmente potranno regalare la sfida tra i grandi dello skyrunning e quello che viene definito ”il più grande” della corsa in montagna, due sport simili, ma sostanzialmente diversi.
Sì, Marco De Gasperi, sei volte campione del mondo di corsa in montagna, ha deciso di sfidare primo fra tutti Kilian Jornet, campione di molte discipline sportive dove? c’è da fare fatica. Campione nello scialpinismo e nello skyrunning, dominatore degli ”Ultra Trail” più famosi, è un atleta dalle innate capacità e che al Giir di Mont di Premana ha già lasciato firme eccellenti nelle ultime due edizioni.
Ma non sarà solo una sfida a due! Gli spagnoli sono al via con una squadra nazionale pronta a ”sforbiciare” l’elenco dei favoriti. Jessed Hernandez, Bernat Tofol Castanier, Agusti Roc Amador e Raul Garcia Castan arrivano bellicosi, davvero col coltello tra i denti per saltare a piè pari sul podio. Ci sono anche i britannici Symonds e Owens galvanizzati dal successo in terra bergamasca del Campionato Mondiale a squadre, e attenzione anche ai messicani, con Ricardo Mejia che al Giir di Mont ha già vinto nel 2007 e conosce bene i sentieri che contraddistinguono il tecnico tracciato di 32 km che comporta 2400 metri di dislivello positivo.
Oltre ai tanti stranieri che affollano la lista degli iscritti delle varie nazionali ? ovvero quelli che si potranno fregiare del titolo iridato – ci sono anche gli azzurri. Non è stato facile per la federazione italiana (FISKY) scegliere gli atleti di punta. In ordine sparso Larger, Brunod, Gotti, Pintarelli, Dapit, Piller Hoffer, Pivk e Golinelli partono con le credenziali di viaggio per il podio. Ma il Giir di Mont è una gara dura, e fare pronostici non è facile. Fra gli italiani che possono ambire ad un risultato di prestigio ci sono anche Miori, Tacchini, Rusconi, Rizzi e Ratti, ma per loro non c’era proprio posto nella nazionale. Ovvio che l’atleta della forestale Marco De Gasperi è il favorito d’obbligo assieme a Jornet Burgada, e da battere c’è anche lo stratosferico record di 3h05’08 fissato appunto dal catalano, che dal 2008 al 2009 è riuscito a limare ben 5′.
La gara femminile ha la sua reginetta, la vincitrice delle ultime due edizioni Stephanie Jimenez. Nata in Francia, cresciuta in Andorra e ora residente in Italia, la Jimenez corre con i colori francesi e sarà in squadra con Corinne Favre, non certo giovanissima ma capace ancora di mostrare gli artigli nelle gare dure. Sono le spagnole comunque le maggiori antagoniste della Jimenez, innanzitutto Mireia Mirò, anche lei reginetta dello skialp, e poi la russa Valeria Agureeva. L’Italia schiera in nazionale Paola Romanin, Emanuela Brizio e Cecilia Mora. Un bel terzetto, che potrebbe portare il tricolore sul podio.
Intanto a Premana si respira sempre più aria frizzante. Si stanno predisponendo gli allestimenti in paese ed in quota, lungo gli interminabili 32 chilometri che legano con uno stretto filo i 12 alpeggi interessati dal percorso.
Per i meno allenati c’è anche la Mini Skyrace di ”soli” 20 chilometri che partirà alle 7.50, mentre il Giir di Mont ”mondiale” scatterà alle ore 8.00.
Per gli spettatori ci sarà da divertirsi, accanto allo spettacolo degli skyrunners del Campionato del Mondo si potranno apprezzare anche le ”poste” del Giir del Gusto con degustazione di prodotti tipici, ma chi vorrà aggiungere un pizzico di originalità alla giornata potrà pure usufruire dei voli in elicottero che da Premana raggiungono i punti più belli del percorso.
Spazio importante su Rai Sport: mercoledì 28 luglio alle ore 16.30 sono in palinsesto 45′ nel pomeriggio sportivo di Rai3.
Info: www.aspremana.it

Articolo letto 27 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login