Home » Notizie » Corsa in Montagna » PRESENTATA LA 1ª COMBINATA DELLA VALCHIAVENNA

PRESENTATA LA 1ª COMBINATA DELLA VALCHIAVENNA

02/07/09

Il 19 Luglio si parte con il KM Verticale Chiavenna ? Lagünc. Domenica 26 sarà la volta del Trofeo Madonna d’Europa

La corsa in montagna “di livello” fa scalo in Valchiavenna con due gare griffate Mera Athletic che vedranno al via gran parte degli azzurri. Nella conferenza stampa di presentazione, cui hanno preso parte come testimonial il pluri iridato di specialità Marco De Gasperi e la campionessa europea Elisa Desco, è stato ufficializzato il gemellaggio tra il “KM Verticale Chiavenna – Lagünc” e la seconda tappa di campionato italiano “Trofeo Madonna d’Europa”. Nella prima prova De Gasperi proverà ad attaccare il proprio primato mondiale , guardandosi le spalle dai fratelli Dematteis. Nella seconda, il Mera Athletic farà l’ultimo test organizzativo in vista dei mondiali di settembre.

«Queste kermesse sono due fiori all’occhiello per la nostra valle – ha esordito il patron del Mera Athletic Gino Valentini -. Ci è quindi parso una bella idea accomunarle in una combinata che premierà l’atleta in grado di meglio figurare in entrambe. La prima è una competizione giunta alla sua 24ª edizione che vanta il miglior riscontro cronometrico mondiale sul km verticale; ha un tracciato omologato e lo scorso anno ha compiuto un grosso salto di qualità grazie alla spettacolare performance di Marco De Gasperi. Quest’anno il campione bormino dovrà vedersela con i piemontesi Martin e Bernard Dematteis: lo spettacolo è quindi garantito».

Parlando invece della prova in Alta Valle Spluga: «Il Trofeo Madonna d’Europa, giunto quest’anno alla sua 5ª edizione, si svolgerà su un tracciato inedito. Un tracciato che il prossimo 6 settembre assegnerà i titoli iridati di specialità. Per noi questa gara sarà un importante trial organizzativo in vista di quell’appuntamento».

A livello istituzionale la conferenza stampa tenutasi presso il Comune di Chiavenna ha fatto registrare la presenza e l’appoggio di diversi enti locali. Pieno sostegno allo staff di Valentini è stato manifestato da Gianfranco Cerfoglia (vicesindaco di Chiavenna), Renato Colombo (Assessore allo Sport Comune di Chiavenna), Manuela Bresciani (Assessore allo Sport Comune di San Giacomo), Luigi Ghelfi (Assessore CM Chiavenna) e Adriano Martinucci (portavoce di gruppo alpini e protezione civile). Da parte di tutti è emerso la stima nei confronti di un club che ha saputo coniugare nel migliore dei modi eventi sportivi di rilevanza nazionale con la rivalutazione del territorio montano.

Vera anima del Km verticale del 19 Luglio, Nicola Del Curto, ha invece scoperto le carte su una prima prova destinata ad essere combattuta dal primo all’ultimo metro: «Il nostro percorso, misurato da tecnici e omologato dalla federazione, ha uno sviluppo d 3290m e un dislivello positivo di 1000m esatti. Lo scorso anno ha fatto registrare la miglior prestazione cronometrica mondiale grazie al 31’42”9 del nostro Marco De Gasperi. Abbattere questo tempo sarà durissima, ma il livello dei concorrenti è altissimo… Quindi mai dire mai». Facendo le dovute precisazioni, ha aggiunto: «Negli ultimi anni la Chiavenna – Lagünc è cresciuta sino a richiamare atleti di rango, ma non si è snaturata. La nostra è nel contempo una gara e un momento di festa. Per organizzazione e il pubblico sono e continueranno ad essere importanti tanto il primo, quanto l’ultimo classificato».

Passando la parola ai protagonisti, Marco De Gasperi non si è certo sbagliato  a fare proclami: «Martin e Bernard Dematteis sono due avversari fortissimi. Quest’anno la Chiavenna – Lagünc avrà un parterre da fare invidia a molte altre gare ben più blasonate. Non è infatti cosa da tutti presentare al via tre quarti di nazionale italiana. Per quanto mi riguarda conosco il tracciato, ma la gamba e la condizione non sono quelle dell’anno scorso. La vedo quindi dura non solo per la prima prova, ma anche per la combinata. Una cosa è certa; chi verrà in Valchiavenna in queste due domeniche di Luglio vedrà due gare tirate».

Alle prese con una fastidiosa pubalgia che l’ha tenuta ferma sin troppo, la campionessa italiana ed europea di specialità è parsa invece scalpitante: «La mia intenzione è correre, ma prima di dare la conferma definitiva dovrò fare i conti con questo problema fisico che mi ha tenuta ferma ai box per tanto, troppo tempo. In questo momento non ho obiettivi particolari; ciò che voglio è riuscire a correre senza dolori, poi si vedrà».   

Foto & Testo
Maurizio Torri

cell. 329/5469483
mail info@sportdimontagna.com
sito www.sportdimontagna.com

Articolo letto 31 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login