Home » Notizie » Corsa in Montagna » OROBIE SKYRAID

OROBIE SKYRAID

28/07/08

Mario Poletti:

  • Tutti lo conoscono come campionissimo dello skyrunning, ma in pochi sanno che da tempo è impegnato con ottimi responsi anche a livello organizzativo;
  • Il suo vantaggio? Tanta passione e sapere ciò che un atleta vuole  quando si iscrive ad una gara.

Sono passati solo tre anni dall’epica impresa che portò Mario Poletti a percorrere gli 84km del Sentiero delle Orobie in 8h e 52’. In questo breve lasso di tempo, il campionissimo di Clusone è cresciuto, scoprendosi pure organizzatore di eventi sportivi. Se l’Orobie SkyRaid 2007 è stato un primo banco di prova superato a pieni voti, l’evento del prossimo 3 agosto sarà per lui la definitiva consacrazione. Giovedì, nella suggestiva sede del Palamonti a Bergamo a tenere a battesimo la “Grande Corsa sui sentieri delle Orobie” vi erano anche Paolo Valoti  (Presidente CAI Sezione Bergamo), Carlo Saffioti (Consigliere Regione Lombardia) e Franco Grassi (Presidente Parco Orobie Bergamasche).  «La formula resterà quella 2007 con staffette a tre elementi. Ma abbiamo in serbo alcune novità – ha esordito lo stesso Poletti -.  Per motivi di logistica abbiamo spostato la finish line in località Donico. Ciò ci consentirà di avere un’area più grande dove proporre vari eventi collaterali di sicuro successo. Tra questi un expo per sponsor e ditte del settore. L’obiettivo dichiarato è trasformare la manifestazione sportiva in una vera e propria “Festa della Montagna”».  Il tutto con un occhio di riguardo agli atleti: «Per la serie spettacolo si, ma in assoluta sicurezza, avremo sul percorso qualcosa come 300 volontari a rappresentanza di CAI, Soccorso Alpino e ANA. Che dire, abbiamo cercato di fare le cose in grande con un montepremi totale di 20.000 euro e un orologio Polar RS100 per ogni concorrente».  Tutto questo e maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione cliccando    www.orobieskyraid.it

 

Maurizio Torri

(Ufficio Stampa)

Cell. 329/5469483

Mail info@sportdimontagna.com

 

 

 

Articolo letto 36 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login