Home » Notizie » Corsa in Montagna » Montagna sugli scudi nel cross di Condino

Montagna sugli scudi nel cross di Condino

27/11/05

Vittorie per Gabriele De Nard e per Silvia Weissteiner a Condino (Tn), dove stamane si è disputato il 29° Cross Valle del Chiese valevole per le selezioni azzurre in vista degli Europei in programma il prossimo 11 dicembre a Tilburg, in Olanda. Particolarmente positive le prove degli specialisti della corsa in montagna, con Martin Dematteis (dominatore tra gli juniores) e Vittoria Salvini (splendida quarta tra le donne) sugli scudi…. 

Che gli specialisti della corsa in montagna fossero spesso capaci di ben figurare anche nel cross, esaltandosi in particolar modo sui tracciati resi più impegnativi dal fango o dalle asperità altimetriche, non è certo notizia da spacciare per nuova. Ma a confermare questa tesi, puntuale è arrivato stamane il Cross di Condino, valevole quale seconda prova del rinato Grand Prix della specialità e chiamato a sciogliere gli ultimi dubbi circa la costituzione della squadra azzurra per i prossimi Europei. Gabriele De Nard (Fiamme Gialle), punta di diamante del nostro cross ormai da parecchi anni, non ha deluso le attese e su di un percorso impegnativo come quello trentino si è probabilmete ricordato dei suoi trascorsi nella corsa in montagna (fu iridato juniores a Gap nel 1993) andando a dominare la prova riservata ai seniores. Alle sue spalle, distanziato di 15" il marocchino Slimani Kaddour, con Gianmarco Buttazzo (Esercito) al terzo posto, Maurizio Leone (Carabinieri) al quarto e il marocchino Lamachi, vincitore a Cossato una settimana fa, al quinto. Nona piazza, sesta tra gli italiani, per Andrea Regazzoni (Valle Brembana), capace di chiudere nel tempo di 33’42" a 1’21" dal vincitore. Degli altri atleti solitamente impegnati in montagna, bene in particolar modo Antonio Toninelli (Olimpia Valleseriana), diciassettesimo.

A cullare realistici sogni azzurri anche nel cross è approdata da oggi anche la bergamasca Vittoria Salvini (Valle Brembana). Nella prova vinta in 20.13 da Silvia Weissteiner (Sterzing) sulla compagna di club Renate Rungger e sulla favorita Patrizia Tisi, la tricolore 2005 in montagna ha infatti colto una bellissima quarta piazza, distanziata di soli 36" dalla vincitrice, riuscendo tra l’altro a lasciarsi alle spalle la primatista italiana delle siepi Michalska, la veneta Martin e l’altra altoatesina Tschurschentaler, tutte valide candidate ad un posto in azzurro. Flavia Gaviglio (Atl. Alessandria) ha invece chiuso al dodicesimo posto (sesta la figlia Valentina Ghiazza tra le juniores), con la coompagna di team Cinzia Passuello diciassettesima.

Assente il molisano Lalli, che aveva imposto la sua legge a Cossato, Martin Dematteis ha dominato in lungo e in largo la prova riservata agli juniores, distanziando di 39" il bergamasco Simone Gariboldi (Valle Brembana) e di 44" il brindisino Alessandro Marangi, e dando ai presenti l’impressione che su quel tipo di percorso anche il miglior Lalli avrebbe faticato non poco a contenere l’azione del talento della Valle Varaita, bronzo iridato a Wellington 2005. Ai piedi del podio, ancora molta montagna…Gran bel quarto posto per l’allievo valsusino  Niccolò Roppolo (Atl. Pinerolo), tricolore 2005 nel cross e in montagna, capace di disimpegnarsi con grinta e talento anche al cospetto di avversari più grandi di lui, e note di merito anche per Diego Scaffidi Ingiona (Caddese) e Andrea Rizzardini (G.S. Quantin), entrambi azzurri in Nuova Zelanda, che in volata si sono disputati la quinta piazza, finita poi ad appannaggio dell’ossolano.

Articolo letto 47 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login