Home » Notizie » Corsa in Montagna » Misurina (Bl): attesi in 1000 per la Camignada

Misurina (Bl): attesi in 1000 per la Camignada

27/07/07

La celebre corsa dei rifugi del Cadore compie 35 anni (Comunicato Stampa) (Simone Brogioni – CAI Auronzo)

In 1.000 a Misurina per festeggiare i 35 anni della Camignada

I campioni più forti del Triveneto e tanti camminatori alla “Sei Rifugi” del 5 agosto, anche in ricordo di Italo

La Camignada, corsa in montagna di 30 km organizzata dal CAI Auronzo, compie 35 anni e li festeggia con i tanti amici che ogni edizione arrivano da tutta Italia. Il fascino delle Tre Cime di Lavaredo, dei laghi di Misurina e di Auronzo, dei sei rifugi attraversati dal percorso, rendono questa manifestazione unica e amata da tutti gli appassionati di montagna.

Anche quest’anno saranno in 1.000 alla partenza, che sarà data alle 8 di domenica 5 agosto davanti allo splendido Lago di Misurina. Tra i partecipanti anche diversi top runner, pronti ad interrompere il dominio di Luciano Fontana e Ivano Molin, i due atleti locali cha da 10 anni si dividono le vittorie alla Camignada. Fontana sarà infatti assente quest’anno a causa di altri impegni, mentre Molin gareggerà, ma senza mirare in alto, viste le sue condizioni di forma non ottimali. Favoriti per la vittoria finale saranno quindi Tullio Grandelis e Marco Moretton, rispettivamente secondo e terzo classificato alla Camignada 2006. Al via anche due esperti ultramaratoneti: il friulano Ivan Cudin, reduce dalla vittoria alla maratona Prato-Boccadirio del 1 luglio, e il trevigiano Daniele Cesconetto, in procinto di partire a fine agosto per l’Ultra Trail du Mont Blanc. A dare battaglia ci sarà anche l’americano Topher Gaylord, ultra-trailer reduce dall’ottimo secondo posto alla Lavaredo Ecomarathon, la massacrante corsa organizzata sempre dal CAI Auronzo che si è svolta lo scorso 24 giugno. Gaylord sarà in gara con la moglie Kim, recente vincitrice al Gran Trail Valdigne di 84 km. Kim Gaylord gareggerà con le specialiste di corsa in montagna più forti del Triveneto: Stefania Satini, detentrice del record della Camignada (3h08’12”); Angela De Poi e Monica Casagrande, rispettivamente prima e seconda alla Lavaredo Ecomarathon e vincitrici all’ultima “Transcivetta”.

Ma il vero spettacolo lo daranno le 1.000 persone che in fila indiana percorreranno il “Giro dei Sei Rifugi”, alcuni di corsa e altri camminando, per mantenere lo spirito non competitivo della corsa. Dalle 2 ore e mezza del primo classificato fino alle 10 ore degli ultimi, sul lago di Auronzo sarà un susseguirsi continuo di arrivi di persone felici di avercela fatta.

La 35a edizione della Camignada sarà anche un’occasione per ricordare un amico che non c’è più: Italo Bagaglini, l’atleta scomparso durante la Roma-Ostia del febbraio scorso. Italo partecipò alla Camignada 2006 con il pettorale n. 100, e i compagni dell’Atletica Amatori Velletri porteranno quest’anno con loro quel numero, per ricordare il loro amico e accompagnarlo simbolicamente tra le montagne che amava.

Le iscrizioni alla 35a Camignada, attualmente a quota 600, si chiuderanno al raggiungimento dei 1.000 partecipanti. Tutte le informazioni sono sul sito web www.camignada.it

Articolo letto 47 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login