Home » Notizie » Corsa in Montagna » Marco De Gasperi vince e convince sulla Presolana

Marco De Gasperi vince e convince sulla Presolana

17/07/11

Percorso di emergenza a causa delle avverse condizioni atmosferiche. OROBIE SKYRAID:
DE GASPERI, E CHI ALTRO?!
Su un tracciato ”reinventato” poco ore prima della gara a causa delle cattive condizioni meteo intorno al massiccio della Presolana, il valtellinese Marco De Gasperi vince e convince nella quinta edizione dell’Orobie Skyraid, la competizione di corsa d’alta quota andata in scena quest’oggi in alta Val Seriana. Seconda piazza per Stefano Butti e terzo gradino del podio per Paolo Gotti. Tra le donne successo di Lisa Buzzoni su Raffaella Rossi e Rossana Morè.

Bergamo, 17 Luglio 2011 ? Pronostico rispettato alla Orobie Skyraid di quest’oggi con il successo di Marco De Gasperi che domina nella quinta edizione della competizione di skyrunning ”ridisegnata” ai piedi della Presolana. Il sei volte campione del mondo di corsa in montagna non ha tradito le attese e sin dalla partenza ha dettato il ritmo di gara, procurando negli avversari una naturale selezione. A tentare di resistergli un plotone di specialisti delle skyrace composto da Stefano Butti, Fabio Bonfanti, Paolo Gotti con lo spagnolo Sanchez Saez Sebastian. Anche sul nuovo tracciato frutto del ”piano B” messo a punto dall’organizzazione in caso di brutto tempo, l’atleta valtellinese ha fatto valere la sua esperienza e il suo talento.

Dalla partenza in località Donico a 1200 metri di quota, e tra le nuvole basse che avvolgevano la Presolana, il forestale De Gasperi staccava uno a uno gli avversari, fino all’ultimo compagno di fuga, Stefano Butti dell’Osa Valmadrera. All’altezza della Grotta dei Pagani a 2.224 metri di altitudine, il distacco tra i due superava i 30 secondi, mentre in lotta per il terzo posto si profilava la sfida tra i bergamaschi Paolo Gotti e Fabio Bonfanti del GS Altitude. Superato il passo Pozzera e iniziata la discesa attraverso il rifugio Olmo verso la Malga Presolana i distacchi si dilatavano facendo segnare al secondo passaggio a Passo Pozzera quasi 2 minuti tra De Gasperi e Butti.

All’arrivo a Donico, dopo 17 chilometri di gara, il 31enne Forestale tagliava il traguardo con il tempo di 2:01’49” con poco più di due minuti su Stefano Butti. «Nonostante il cattivo tempo è stata una bella gara su un percorso divertente e piuttosto tecnico – ha commentato il vincitore ? che mi ripaga della delusione della mancata partecipazione ai campionati europei per una indisposizione fisica alla vigilia delle gare». Terzo gradino del podio per Paolo Gotti a 5’28” dal vincitore.

Tra le donne tutti si aspettavano di vedere Corinne Favre vincitrice assoluta, ma la francese ha dovuto rallentare nei tratti in discesa a causa di problemi ai legamenti delle ginocchia e ha lasciato via libera alla fortissima Lisa Buzzoni del GS Altitude che ha chiuso in 2:35’12” in 35esima posizione assoluta. Piazza d’onore per Raffaella Rossi del Team Valtellina e terza classificata Rossana Morè della Fly Up Sport. Con la gara odierna si è completata anche la classifica della Combinata che prevede la somma dei tempi tra l’Orobie Skyraid e la Orobie Vertical dello scorso 2 giugno: tra gli uomini la vittoria è andata a Stefano Butti mentre la ventiquattrenne Lisa Buzzoni ha vinto tra le donne.

«Siamo stati sfortunati sotto l’aspetto meteorologico che ci ha costretto a modificare in modo sostanziale il tracciato di gara spostando all’alba numerosi volontari e posizionandoli sul nuovo percorso ? ha commentato Mario Poletti organizzatore della manifestazione ? ma sotto il profilo agonistico abbiamo assistito ad una competizione di alto livello e che ha riscosso consensi tra tutti i partecipanti».

Tra gli oltre 130 iscritti anche Josè Casiraghi e Andrea Cereda, nazionali azzurri di canottaggio, che hanno chiuso rispettivamente in 98° e 99° posizione.

Orobie Skyraid 2011 manda agli annali la quinta edizione che, nonostante condizioni meteo difficili, ha mostrato un DNA da gara di alto profilo, in grado di attirare in futuro sempre più appassionati di skyrunning. «A dispetto delle difficoltà dell’ultima ora è stato possibile confezionare un evento all’altezza delle aspettative ? aggiunge Paolo Valoti past president del CAI Bergamo ? e questo non può che dare ancor valore alla forza organizzativa di Orobie Skyraid e per la promozione della montagna in tutte le sue forme la manifestazione rappresenta un momento importante».

Classifiche:
Classifica Uomini:
1. DE GASPERI MARCO, FORESTALE DI STATO – 2.01.49
2. BUTTI STEFANO, OSA VALMADRERA – 2.03.51
3. GOTTI PAOLO, GS ALTITUDE – 2.07.17
4. BONFANTI FABIO, GS ALTITUDE – 2.10.54
5. FAVERIO RICCARDO, GS OROBIE – 2.11.51
6. SONGINI DARIO, TEAM VALTELLINA – 2.12.52
7. SANCHEZ SEBASTIAN, LAFUMA TEAM ESPANA – 2.13.54
8. RINALDI PAOLO, GAV VERTOVA – 2.14.24
9. BARZASI MARCO, IZ SKY RACING – 2.16.03
10. TOMASONI DANIELE, SCAIS 3038 – 2.17.49

Classifica Donne:
1. BUZZONI LISA, GS ALTITUDE – 2.35.01
2. ROSSI RAFFAELLA, TEAM VALTELLINA – 2.40.13
3. MORE’ ROSSANA, FLY UP SPORT – 2.42.17
4. FAVRE CORINNE, LAFUMA TEAM FRANCIA – 2.50.30
5. SONZOGNI CRISTINA, GS ALTITUDE – 2.54.17
6. PORETTI MARTA, FRESIAN TEAM – 3.32.17
7. BONAITI SILVANA, VALETUDO SKYRUNNING – 3.55.54

Articolo letto 44 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login