Home » Notizie » Corsa in Montagna » Maratona di Milano: presentati i top runner

Maratona di Milano: presentati i top runner

09/04/11

Al via 5075 runner individuali e 5128 nella staffetta a 4 elementi COMUNICATO STAMPA ORGANIZZAZIONE

Sabato 9 aprile, durante la Conferenza Stampa, in programma alle ore 11.30 presso l’Atahotel Executive, in viale Don Luigi Sturzo 45, Milano, Sala Topazio, presenzieranno alcuni dei Top Runners iscritti alla Milano City Marathon 2011.
Grande attesa per l’atleta italiano, il padovano RUGGERO PERTILE (8-8-74), che per l’undicesima edizione della maratona di Milano si è preparato in Kenya. Negli ultimi anni ha ottenuto ottimi successi: 4°agli Europei di Barcellona 2010 (2h 19’33”), 15°alle Olimpiadi di Pechino 2008 (2h13’39”), Vincitore della Maratona di Roma 2004 (2h10’12”), Vincitore della Turin Marathon 2010 (2h10’58”), vincitore della Maratona Sant’Antonio 2006 (2h11’18”).
Tra gli stranieri arriveranno dal Kenia: BUSENDICH NAIBEI SOLOMON (10-01-84), ha conquistato nel 2001 il titolo di campione africano dei 10.000 metri, vincitore della Amsterdam Marathon 2006 (2h08’52”), 2° a Kosice 2010 con un record maratona di 2h08’41” , 9° a Praga 2010 (2h11’51”), allenato dallo staff di Gabriele Rosa, vuole riscattarsi dalla ”frenata” dell’anno scorso su questo stesso percorso.
Sempre dal Kenia, KIMURER KEMBOI JOEL (21-01-88), si puo’ dire che giochi in casa, visto che milita nell’Atletica Riccardi di Milano, vincitore della Praga Half Marathon 2010 (1h00’09”), reduce da un 2° posto alla ROMA-OSTIA (1h00’05”).
Altra rappresentanza kenyota KIPRUGUT TOO DANIE L (25-04-78), dopo anni di gregariato e tante maratone con tempi e piazzamenti mediocri, è esploso sulla maratona a oltre trent’anni. Sulle strade di Parigi negli ultimi due anni ha corso per due volte in 2h08′. Ora punta tutto sulla maratona meneghina.
In rappresentanza delle atlete femminili, presenzierà alla conferenza stampa, MARCELLA MANCINI (5-09-71), allenata dal Prof. Romano Tordelli, vincitrice di numerose maratone italiane. Per tre volte è stata prima sul traguardo di Prato della Valle della Maratona Sant’Antonio di Padova: nel 2003, nel 2006 (quando vinse il titolo italiano, bissato lo scorso anno a Venezia) e nel 2008. Ha vinto anche a Reggio Emilia nel 2002, a Ravenna nel 2003 e nel 2004. Nel 2006 ha indossato la maglia azzurra agli Europei di Goteborg. Torna per la terza volta a Milano dopo il 2° posto del 2007 il 4° del 2010 e il 6° piazzamento alla Stramilano 2011, corsa in 1h14’34”.
Con l’esordio di domenica a Milano non manca nulla nella carriera di EMMA QUAGLIA, l’altra top runner italiana, che nel 2002 ha conquistato il titolo italiano dei 3.000 siepi. Tra il 2004 e il 2005 ha rischiato di abbandonare la carriera agonistica a causa di gravi problemi di salute, ma sotto la guida del professor Gabriele Rosa e di Claudio Berardelli, torna a correre e ottiene la possibilità di indossare la maglia azzurra ai Mondiali di Mezza Maratona a Birmingham. Degna di nota è la vittoria ottenutae due mesi fa a Santa Margherita Ligure (1h13120”).
Un’altra esordiente sarà WANGA RI KANYATA MONICA( 4 -10- 1986), reduce dalla ROMA-OSTIA, dove si è aggiudicata il 3° posto (1h11’37”).Degno di nota anche il suo piazzamento alla mezza maratona di Praga nel 2010.

Si sono chiuse ufficialmente le iscrizioni della undicesima edizione della Milano City Marathon, in partenza domenica 10 aprile dal Polo Fieristico di Rho con arrivo in Piazza Castello. E’ stato raggiunto l’obiettivo: la Maratona milanese taglia il traguardo dei 10.000 iscritti con un totale di 10.203 partenti.
Un dato importante, che dimostra come le novità introdotte dal Consorzio Milano Marathon, costituito da RCS Sport ? La Gazzetta dello Sport e Rosa&Associati, hanno reso a tutti gli effetti la maratona milanese un evento di portata internazionale, che la pone ai vertici delle più grandi in Italia.
Nello specifico, gli atleti italiani e stranieri che correranno i 42,195 km della maratona meneghina hanno toccato quota 5.075; ampio consenso è stato raccolto anche quest’anno dalle 76 Onlus che hanno aderito al Progetto ”Charity Program”, attraverso la Relay Marathon (staffetta non competitiva per quattro persone).
Le staffette iscritte sono 1.282, per un totale di 5.128 iscritti.
Questa formula sta riscuotendo un grande successo lo dimostrano le sempre più numerose adesioni da parte di personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e della politica.

Articolo letto 49 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login