Home » Notizie » Corsa in Montagna » Mancano cinque giorni alla 9a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

Mancano cinque giorni alla 9a SkyRace Internazionale Valmalenco-Valposchiavo

08/06/10

Domani chiudono le iscrizioni – Ricardo Meja assente per infortunio – Ultimi posti disponibili? Domani sera chiudono le iscrizioni
– Per Domenica tutto confermato: si corre sul percorso originale
– Sabato da non perdere il Mini Orienteering tra le vie di Poschiavo
– Mejia fermo ai box per problemi al Tendine d’Achille
– Nella gara in rosa si è iscritta la Campionessa Mondiale Emanuela Brizio
Il count-down è cominciato. Per domenica la macchina organizzativa italo svizzera sarà pronta per
la nona edizione della superclassica di skyrunning che ripercorrendo le orme dei contrabbandieri
unisce il paese malenco di Lanzada a quello grigionese di Poschiavo.
Mentre in segreteria fax e telefono continuano a squillare, il presidente del Comitato Organizzatore
Dario Marchesi ha annunciato che sono ancora disponibili alcuni pettorali: «Il termine ultimo per le
iscrizioni è fissato per domani sera (Mercoledì 09 Giugno) alle 18. Tale prolungamento ci è stato
espressamente richiesto da diversi atleti che avendo cominciato tardi gli allenamenti avevano
bisogno di un weekend in più per testare gambe e condizione prima di dare il loro assenso
definitivo. Gli indecisi avranno quindi ancora poche ore per prendere parte ad una gara che si
preannuncia bellissima».
Già, perché da diversi giorni a questa parte gli addetti al percorso stanno facendo gli straordinari
per tracciare le ormai classiche trincee in quota che sono divenute uno dei passaggi più
spettacolari di questa manifestazione: «La neve non è mai stata un problema, ma il rialzo delle
temperature degli ultimi giorni ci hanno dato una grossa mano – ha incalzato il Direttore Gara
Gianmario Nana -. Sul fronte italiano, nei pressi del GPM di Passo Campagneda il tratto innevato è
di circa 1.5 km. All’altezza del Lago Nero e al passo di Canciano vi sono ancora circa 140 cm di
neve, mentre al Passo ne abbiamo 170 cm. La tenuta del manto nevoso è però ottimale.
Domenica siamo passati tracciando una linea diritta e costatando l’ottima tenuta anche nelle ore
più calde del giorno».
Se la neve non è quindi un problema, meglio però usare qualche precauzione: «Come al solito per
gli atleti saranno obbligatorie k-way e scarpe da trial running con suola profilata. Sono invece
consigliate le calze sino al ginocchio per scongiurare il rischio crampi e i guanti per proteggere le
mani dal freddo. Per il pubblico, invece, tutto normale. Anzi la presenza della neve renderà la
manifestazione ancora più spettacolare. Cliccando il seguente link sarà possibile monitorare le
condizioni del percorso http://www.malenco.it/skyrace/2010/percorso2010.htm».
Per quanto riguarda i protagonisti, in attesa dell’ultima ondata di iscrizioni, queste sono le ultime
news: «Il messicano Ricardo Mejia, alle prese con un problema al tendine d’Achille, ha alzato
bandiera bianca ? ha continuato Dario Marchesi -. Per acciacchi registrati sabato scorso alla
Reseg-Up anche il friulano Fulvio Dapit e sua moglie Stephanie Jimenez non saranno al via. E’
però arrivata l’iscrizione della campionessa mondiale Emanuela Brizio e vi posso confermare la
presenza del catalano Augusti Roc Amador, dei tedeschi Helmut Schiessl e Stephan Tassani-Prell,
della transalpina Corinne Favre, degli svizzeri Thomas Popp, Gion-Andri Bundi e Marco Gazzola,
del polacco Daniel Wosik, degli italiani Paolo Gotti, Giovanni Tacchini, Daniele Zerboni, Raffaella
Rossi? Questi sono alcuni dei nomi che ho notato scorrendo la lista partenti. Una cosa è certa
domenica per salire sul podio bisognerà fare una gran gara».
Maurizio Torri, Addetto stampa SkyRace Valmalenco-Valposchiavo
SkyRace Valmalenco-Valposchiavo
c/o Ente Turistico Valposchiavo
CH-7742 Poschiavo
Tel. +41 81 844 05 71
segreteria@international-skyrace.org
www.international-skyrace.org Ricardo Meja )foto sysaworld.com)

Articolo letto 23 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login