Home » Notizie » Corsa in Montagna » MEMORIAL BIANCHI MALONNO:GRANDI SFIDE, NEL PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA

MEMORIAL BIANCHI MALONNO:GRANDI SFIDE, NEL PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA

30/07/09

L’edizione 2009 della classica di Malonno promette scintille. Maratonina nel segno dei detentori del titolo 2008: Emanuele Manzi e Giovanna Ricotta. Nella nazionale sarà spettacolo con i duelli De Gasperi-Regazzoni al maschile e Desco-Roberti

Tutto pronto a Malonno per il tradizionale rituale che da 46 anni caratterizza l’estate del piccolo centro in Alta Valle Camonica. E di rito si può parlare veramente, mentre l’organizzazione capitanata da Bianchi Giorgio e dall’US Malonno stà definendo gli ultimi dettagli in vista dello start alle gare di Corsa in Montagna che puntualmente prenderanno il via domenica mattina a partire dalle ore 08:00 con la 3ª edizione della Maratonina Storica in Montagna. Per la 21 km sui monti malonnesi si sono scomodati già in molti, confermando la propria iscrizione già nei primi giorni della settimana. Una rapida occhiata alla starting-list fa subito balzare all’occhio qualche nome che non può certo passare inosservato agli appassionati, e che preannuncia un edizione 2009 davvero infuocata. Il detentore del Titolo Lele Manzi, della Forestale, sarà al via per confermare la netta vittoria dello scorso anno, in cui il forte grimpeur comasco stabilì anche il record del tracciato, bloccando il crono a 1h31’20”. Ma ad insidiarlo saranno in tanti, e tutti di buon valore: si parte con il podio al completo della Proai- Golem 2009: Bani, Antonini, Moratto.

I protagonisti della massacrante 30 km sebina  che da Provaglio porta alle estreme pendici del Monte Guglielmo saranno al via anche a Malonno, e se per Bani (New Atheltic Sulzano) ed Antonini (GP Pellegrinelli) si tratta di un ritorno (un 2 posto  nel 2007 per Antonini ed un 3 lo scorso anno per Franco Bani) la novità potrebbe essere proprio Fiore Moratto, estroso maratoneta in forza alla Sportiva Monticelli, classe ‘75 e capacità di stupire. Del lotto dei contendenti alle  piazze nobili vanno annoverati anche Ivan Cotali, del Ducos Bs, 3° nel 2007 e 4° nel  2008, Germano Pasinetti, recente 3° alla mezza del Sentiero 4 Luglio, e soprattutto l’altro grande favorito di giornata: Emanuele Zenucchi, fortissimo Maratoneta del team La Recastello Radici Group, che non disdegna affatto qualche apparizione in  montagna.

Il tracciato particolarmente veloce della Maratonina di Malonno potrebbe  favorire non poco l’atleta Bergamasco. Se al maschile insomma Lele Manzi dovrà guardarsi da numerosi assalti, al femminile si parte di nuovo con la sfida che ha caratterizzato la scorsa edizione: Giovanna Ricotta, regina incontrastata a Malonno dal 2007 ma a levarle la corona proverà una volta ancora Paola Testa, forte anche quest’anno della recente vittoria alla 20 km della SkyRace del Giir di Mont di Premana (LC).

Tra le due potrebbe inserirsi qualche atleta protagonista alla recente prova dei campionati italiani di Corsa in Montagna, svolti il 26 luglio a Motta di Campodolcino (SO).  Detto della Maratonina, che omaggerà nel suo tracciato tutte le località che hanno  fatto la storia delle oltre 40 edizioni precedenti della corsa in montagna malonnese, i  riflettori si accenderanno sulla gara Nazionale, giunta al suo capitolo 46 e come  sempre onorata dal meglio sul panorama nazionale: Marco De Gasperi sarà infatti di nuovo ai nastri di partenza. Per il 6 volte campione del mondo è quindi aperta la caccia al 4 sigillo tra i castagneti di Malonno, dopo le 3 perle inanellate nel 2003, 2007 e 2008. Per Super-Dega c’è anche il record del percorso, abbassato ulteriormente  lo scorso anno e portato a 36’21”, impiegati dal Pirata dello Stelvio per completare l’anello di 9km e 500 che da via Valle Camonica in Malonno tocca in sequenza il centro storico, San Faustino, la mitica e temuta salita di Durna, Odecla, Nazio, Tedda, Frai,  Corne, One, Ruc e si rituffa in paese passando da Lava Alta. Contro lo strapotere del mito della corsa in montagna azzurra si getteranno senza remore campioni del calibro di Andra Regazzoni (Valli Bergamasche Leffe) , già tricolore 2008 di lunghe distanze in montagna e volenteroso di bagnare al meglio il suo esordio in un santuario della specialità come il percorso Malonnese.

Insieme a Regazzoni occhio anche a Max Zanaboni e Mauro Lanfranchi (Valli BG Leffe), già protagonisti da queste parti, oltre che ai veterani camuni Andrea e Marco Agostini ed al giovane Davide Pilatti (Atl. Valle Camonica).
 
Anche al femminile si scomoderanno autentici NOMI della corsa in montagna: Maria Grazia Roberti non ha certo bisogno di presentazioni per il pubblico di Malonno: per la gardesana in forza al Corpo Forestale ci sono già 4 affermazioni all’attivo, l’ultima un anno fa, quando stabilì anche il primato con 44’54”, la “mamma volante” come è soprannominata nell’ambiente, è quindi a caccia dell’alloro numero 5, ma dovrà fare i conti probabilmente con la Campionessa Europea 2008 Elisa Desco, che dopo il podio tricolore di Motta, la scorsa settimana, potrebbe completare il rientro dall’infortunio con una vittoria di prestigio, per lei che a Malonno ha già impresso il proprio nome nel 2005, trionfando nella Malonno- del Biss. A contorno del grande evento sportivo di domenica ci sarà un sabato di amarcord e cerimonie ufficiali: alle ore 19:00, presso la sala consiliare del Municipio di Malonno, sarà infatti il Sindaco Pietro Brunelli a fare gli onori di casa a tutti gli ex presidenti dell’US Malonno, a molti dei vincitori delle passate edizioni della gara, agli sponsor più fedeli, ai collaboratori e volontari che da anni danno il loro impagabile contributo all’organizzazione della manifestazione. L’Occasione sarà di quelle solenni, ad un anno di distanza dal suo lancio infatti verrà inaugurato ufficialmente il progetto MALONNO, PAESE DELLA CORSA IN MONTAGNA, con la presentazione dei 2 sentieri che con L’aiuto di MOUNTAIN FITNESS sono stati di fatto istituzionalizzati e da oggi saranno fruibili dal pubblico per tutto l’anno, permettendo attraverso segnaletica, guide e pannelli informativi, di provare l’esperienza di una corsa, un escursione o una semplice  passeggiata per i sentieri che da quasi mezzo secolo accolgono ogni estate i grandi campioni della Corsa in Montagna. 

Alex Scolari
Addetto stampa Memorial Bianchi 2009
cel: 3467964362

Articolo letto 52 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login