Home » Notizie » Corsa in Montagna » Km verticale made in Valle Maira: sorridono Garelli e Bernard Dematteis

Km verticale made in Valle Maira: sorridono Garelli e Bernard Dematteis

19/08/07

Comunicato stampa Dragonero Caregliese

VILLAR SAN COSTANZO: UN SUCCESSO IL 1° KM VERTICALE DEI CICIU

Vittorie di Bernard Dematteis e Anna Maria Garelli

Villar San Costanzo (CN) – L’ASD Dragonero Caragliese, in collaborazione con il Comune di Villar San Costanzo, ha proposto una nuova competizione in montagna, ancora una volta sul territorio della Valle Maira: il “1° Km Verticale dei Ciciu”, a Villar San Costanzo. La manifestazione, a carattere regionale, è stata fortemente voluta dall’Assessore all’ambiente e al turismo del comune di Villar, Angelo Rinaudo, che è stato anche uno dei principali organizzatori della stessa, coadiuvato dai droneresi Sergio Sciolla ed Anna Garelli, nonché dal factotum della Dragonero, Graziano Giordanengo. Fondamentale è inoltre stato il lavoro svolto dai Giudici di Gara, dalla Croce Rossa, dal Gruppo di Protezione Civile e dai volontari del Soccorso Alpino, nonché il supporto offerto dal Comune stesso, dalla Comunità Montana Valle Maira e da alcuni sponsor locali. Disputata domenica 19 agosto, già alla sua prima edizione la gara ha ottenuto un notevole successo con ben 125 atleti presentatisi alla partenza, posta nel centro di Villar San Costanzo. Dopodichè gli atleti dovevano percorrere 4,7 km con un dislivello di 1.000 metri, con traguardo posto ai 1600 metri del Monte San Bernardo, dove è posta la gigantesca croce in metallo.

La gara maschile ha visto imporsi, come da pronostico, il giovane portacolori della Pod. Valvaraita, già azzurro di corsa in montagna, Bernard Dematteis, il quale partiva subito in testa, affiancato per una decina di minuti dall’atleta di casa, Graziano Giordanengo (Dragonero), dopodichè il gemello di Rore aumentava il ritmo e conduceva una gara solitaria che lo portava a giungere solitario in cima con il tempo di 41’39”. Giordanengo manteneva la seconda posizione, pur staccato di circa tre minuti, e risultava così leader tra gli M2. Sul terzo gradino del podio, con il tempo di 46’11”, il portacolori del GASM Torre Pellice, Wilhelm Bonato, quindi due astigiani, Sergio Marchisio (Vittorio Alfieri) in 46’29” e  Pierluigi Monticone (Castellalfero) in 47’06”. Al 6° posto un altro portacolori della Dragonero, Stefano Mattalia (47’12”), seguito ad una trentina di secondi dal giovane bovesano Fabio Cavallo, quindi ottimo crono di 48’35” e 8° posto assoluto per Alberto Aimar (Buschese), 1° M3 al traguardo, quindi la rosa dei primi dieci assoluti era completata da Paolo Lingua (Saluzzo) e Martin Dematteis (Valvaraita), con quest’ultimo penalizzato da una partenza ritardata di circa tre minuti, non essendosi reso conto del via dato dai giudici di gara in perfetto orario. Bernard Dematteis, Mattalia e Cavallo occupavano il podio degli M1, mentre tra gli M2 erano sul podio Giordanengo, Bonato e Marchisio, e negli M3, alle spalle di Aimar, salivano sul podio Lingua e Francesco Scrimadore (Ferrero). Vittoria di Ugo Charbonnier (Valpellice) tra gli M4, con 2°Carlo Mossio (Cumiana) e 3°Mario Marino (Dragonero); infine, tra gli M5 vittoria di Tiziano Paulon (Pod. None), davanti a Clemente Raimondi (Dragonero).

La gara femminile vedeva ventun donne darsi battaglia e si concludeva con una bella doppietta per la Dragonero, grazie ad Anna Maria Garelli e Maria Piera Viale. La Garelli, non paga della 21 km corsa il giorno precedente in Svizzera (classificandosi al 9° posto), ha voluto essere presente alla gara che ha contribuito ad organizzare, ed ha saputo conquistare una splendida vittoria con il tempo di 53’51”, con circa tre minuti e mezzo di vantaggio sulla compagna di squadra. Il podio era completato da Elena Bagnus (Valvaraita) in 58’10”, seguita da Josephine Lopez (Boves) e Nadia Dal Ben (Tranese). La Bagnus era leader tra le F1, davanti a Sandra Masinara (Fossano) e Barbara Moriondo (Valvaraita), mentre Garelli, Viale e Lopez occupavano il podio delle F2. Premiazione anche per le F3 (over55), categoria nella quale s’imponeva la Dal Ben, seguita da Franca Tonietti (None) e Fiorella Bonnin (Pinerolo).

La classifica di società a punteggio era dominata dagli organizzatori della Dragonero, che lasciavano il trofeo ai secondi classificati della Pod. Valvaraita, seguiti da Pam Mondovì, Atl. Valpellice, Boves Run, Pod. Buschese, Ferrero Alba e Atl. Fossano. Alle premiazioni, oltre all’assessore Angelo Rinaudo (presente tra l’altro anche in qualità di atleta e giunto 53° assoluto al traguardo), è intervenuto anche il Sindaco di Villar San Costanzo, Bruno Margaria.

Articolo letto 82 volte

Devi essere registrato per inserire un commento Login